Pista: CDS cadetti a Sisport Fiat e a Vittorio Alfieri Asti




 

Torino (TO) 2 giugno. I CDS cadetti dello scorso weekend hanno anche dato il la alla stagione agonistica sulla nuova pista blu dello Stadio Nebiolo (prossimo appuntamento il Memorial Nebiolo di giovedì 4 giugno).

L’esito dei Campionati di Società ha visto imporsi la Sisport Fiat in campo femminile con 225.5 punti davanti al GS Murialdo (204 pt) e al Vittorio Alfieri Asti (180 pt) mentre tra i cadetti la vittoria va al Vittorio Alfieri Asti (233 pt) seguito dalla Safatletica (225 pt) e alla Sisport Fiat (153 pt).

Per quanto riguarda le prestazioni individuali, in evidenza Arianna Curto (GS Murialdo) che nei 300 hs con 45”43 realizza il proprio personale e la miglior prestazione nazionale stagionale di categoria. Per lei poi anche la soddisfazione della vittoria negli 80 hs con 12”44 che non migliora il 12”32 già realizzato quest’anno. Anche per Agnese Colombaro (Atl. Bellinzago) miglior prestazione nazionale stagionale nel giavellotto con 36,21 metri.

Miglioramento anche per Lorenzo Stratta (Vittorio Alfieri Asti) nel triplo dove con 12,48 metri (12,40 metri la misura precedente) consolida la sua seconda posizione nella graduatoria stagionale.

Per Sara Gallino (Avis Bra) vittoria nella 3 km di marcia dove detiene la 2° prestazione nazionale stagionale con 15’38”8 che non migliora però questo weekend, fermandosi a 16’36”33.

Nei 2000 metri buona prestazione di Italo Quazzola (Atl. Valsesia) che, con 5’57”49 ottiene la terza prestazione nazionale stagionale; per lui doppietta con la vittoria nei 1000 metri in 2’48”22. Bene anche Marino Chiusano (GS Murialdo) che nel disco si migliora fino a 39,88 metri (4° prestazione nazionale stagionale), Mattia Castelli (Vittorio Alfieri Asti) nell’asta con 3,10 metri (5° prestazione nazionale stagionale) e Sophie Gaida (Atl. Pinerolo) nel triplo dove atterra con 11,08 metri (anche per lei 5° prestazione nazionale) che si aggiudica anche il lungo con 5,05 metri.

Tra gli altri risultati, miglioramento nei 1000 metri per Arianna Sacchi (Atl. Stronese) con 3’08”82, per Marinella Caccia (Sisport) nei 2000 metri con 7’00”12 (9° prestazione nazionale stagionale) e per Erica Data (Sisport) nell’asta con 2,60 metri.

Le altre vittorie sono, in campo femminile, di Elisabetta Di Pol (Safatletica) negli 80 metri con 10”68, Ashley Rambo (Sisport) nell’alto con 1,51 metri, Giada Gregoletto (Zegna) nel peso con 9,12 metri, Elisabetta Mo (Atl. Valsesia) nei 300 metri con 44”25, Isabella Musso (Vittorio Alfieri Asti) nel disco con 25,50 metri. Tra gli uomini, successi per Gabriele Parisi (Safatletica) negli 80metri con 9”68, Elia Marchisio (Vittorio Alfieri Asti) nei 300 hs con 45”52, Elia Dosio (Atl. Ivrea) nel lungo con 5,67 metri, Luca Riberi (Roata Chiusani) nel giavellotto con 36,94 metri, Sebastiano Riva (A.T.A.) nella marcia 4 km con 22’10”24, Gabriele Argenton (Cus Torino) nei 100 hs con 14”83, Marco Molinaro (Atl. Santhià) nei 300 metri con 38”48, Manuel Cesta (Atl. Trinacria) nell’alto con 1,70 metri, Mattia Mirenzi (Atl. Pec) nel peso con 12”62 e Mario Tartaglino (Vittorio Alfieri Asti) nel martello con 37,46 metri.

In conclusione, le staffette 4x100: la femminile va al Murialdo (Benna, Casarotti, Toselli, Curto) con 52”09 mentre la maschile è appannaggio della Safatletica (Piasco, Privitera, Neitzert, Parisi) con 46”80.

Nella foto Arianna Curto

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: