Pista. Presentati i Campionati Italiani Jun/Pro di Torino (6-7-8 giugno)




 

Torino (TO) 28 maggio. Presentati questa mattina a Torino presso lo stadio Primo Nebiolo i Campionati Italiani Juniores e Promesse che animeranno la città della Mole il prossimo 6, 7 e 8 giugno. L’evento, organizzato da FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) e CUS Torino, e inserito nel calendario di avvicinamento a Torino 2015, Capitale Europea dello Sport, torna a Torino dopo sei anni; l’ultima volta infatti fu, sempre allo Stadio Nebiolo, nel 2008, mentre nel 2011 a fare tappa nella città della Mole furono i Campionati Italiani assoluti in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. In base ai numeri degli scorsi anni, sulla pista dello Stadio Nebiolo sono attesi quasi 1800 atleti gara che si contenderanno gli 80 titoli italiani in palio, 40 per ogni categoria. Il primo obiettivo internazionale degli U23 saranno i Campionati del Mediterraneo di categoria in Francia a Aubagne (14-15 giugno) ma molti di loro hanno tutte le carte in regola per puntare direttamente agli Europei di Zurigo (12-17 agosto). Per gli junior invece il focus della stagione è rappresentato dai Mondiali di Eugene (USA) in programma dal 22 al 27 luglio

 

Tante le autorità presenti in conferenza stampa: il Presidente della FIDAL Nazionale Alfio Giomi, il Presidente CUS Torino e Consigliere FIDAL Nazionale Riccardo D’Elicio, il Presidente del Comitato Regionale FIDAL Piemonte Maurizio Damilano, l’Assessore allo Sport della Città di Torino Stefano Gallo, il Vice Presidente e Assessore allo Sport della Provincia di Torino e Presidente del CONI Regionale Gianfranco Porqueddu e il neoeletto Consigliere Regionale e Presidente della Circoscrizione 3 Daniele Valle.


Presenti in sala anche molti atleti, alcuni dei quali gareggeranno nel capoluogo sabaudo tra cui: Michele Tricca (Fiamme Gialle) 400 mt, Francesca Massobrio (CUS Torino) lancio del martello, Italo Quazzola (Atl. Piemonte) 3000 siepi, Gabriele Parisi (Atl. Piemonte) salto in lungo e salto triplo e Soufiane El Kabbouri (CUS Torino) 800 mt e 1500 mt. Non sarà in gara ma ugualmente presente oggi anche il marciatore Federico Tontodonati (Cus Torino).


La conferenza è stata anche occasione per la firma della convenzione tra FIDAL Nazionale e Consorzio Sestriere e Montagne Olimpiche per la gestione del centro sviluppo tecnico, struttura di elite per l’allenamento in altura. Presenti in sala il Sindaco di Sestriere Valter Marin e il Presidente del Consorzio Sestriere e Montagne Olimpiche Gianni Arolfo. In base alla convenzione, il "Consorzio Sestriere e le montagne olimpiche" metterà a disposizione della Federazione strutture, attrezzature e servizi per l’allenamento e la preparazione in altura, fra cui l’utilizzo gratuito per gli azzurri della pista, del palazzetto dello sport, della palestra e della piscina. Sestriere si è poi impegnato – con la supervisione tecnica della FIDAL - al rifacimento della pista di atletica e alla creazione di percorsi specifici di allenamento anche attraverso il rinnovamento di alcuni sentieri come il sentiero Bordin (per 15 chilometri), il sentiero Brunetti e i percorsi in Valle Argentera che potranno essere utilizzati così per gli allenamenti.

 

In conferenza stampa il Presidente FIDAL Nazionale Alfio Giomi ha sottolineato come il Piemonte e in particolare Torino siano ormai da anni al centro del panorama dell’atletica leggera italiana. La scelta del Parco Ruffini come sede della più importante manifestazione a livello giovanile fa parte di un percorso che porterà a Torino 2015 Capitale Europea dello Sport, anno in cui Torino sarà sede dei Campionati Italiani Assoluti (annunciato a Rovereto il 20 luglio, sede dei Campionati italiani assoluti 2014, la consegna della bandiera all’Assessore Gallo). Tanti sono i progetti che la Federazione di Atletica Leggera ha per il Piemonte: la riapertura di un centro tecnico di eccellenza a Sestriere per l’allenamento in altura, fare del Parco Ruffini uno dei Centri di Sviluppo Nazionale e così via.

 

(Fonte: Cus Torino - Fidal Piemonte)

 

 

 



Condividi con
Seguici su: