Pirotta e la Patruno tricolori delle 24 Ore




 
Si è svolto a Ciserano (Bg) il primo Campionato Italiano FIDAL Assoluti di corsa su strada della “24 ore”, che ha visto alla partenza i più forti atleti della specialità, alcuni dei quali reduci dal Campionato del Mondo che si è disputato 40 giorni fa a Taipei. L’avvio della gara alle ore 10.00 di sabato ha visto una partenza su ritmi sostenuti del primatista italiano Sergio Orsi, che ha percorso nelle prime due ore 26 km, appaiato all’altro azzurro Mario Pirotta. Da un mese il fiorentino era alle prese con noie muscolari, ma nonostante ciò ha voluto onorare con la sua presenza il campionato. Alla terza ora però il riemergere dei problemi muscolari spingeva Sergio a decidere, seppure a malincuore, di terminare la sua gara, per non compromettere il proseguimento della stagione. A questo punto prendeva la testa della gara il bergamasco Pirotta, che la teneva fino alla fine. Nelle prime ore il ritmo di corsa era molto elevato, al punto di permettergli il personale (di passaggio) sulla 100 km con il tempo di 8h00:28, tempo ancor più rilevante se si considera che è stato ottenuto dopo la sua partecipazione al Mondiale del mese di aprile. Con il sopraggiungere della notte uscivano di scena molti atleti considerati tra i favoriti alla partenza: Antonio Mazzeo, anche a causa dei postumi di un incidente precedente alla gara, Zava, Cesconetto, Barichello per problemi sia fisici che legati alla bassa temperatura. Il finale vedeva una grande rimonta di Giorgio Garello che, nonostante un fastidioso problema alla spalla, riusciva a superare il muro dei 200 km, collocandosi al terzo posto. Al secondo posto si classificava l’argentino Barnes che, seppure molto affaticato, conteneva il ritorno di Giorgio. Termine di gare “in parata” per i primi tre, che percorrevano gli ultimi metri della gara affiancati. La gara femminile, che ha visto al via un notevole numero di partecipanti, non ha avuto storia. Ha vinto Nunzia Patruno, quinta assoluta, già vincitrice nel 2004 e 2005. Al secondo posto si è classificata Monika Moling ed al terzo Carmela Di Domenico. Da sottolineare l’eccellente prestazione delle atlete che hanno percorso un notevole numero di chilometri, tanto da collocarsi nelle prime posizioni della classifica assoluta. Comitato organizzatore RISULTATI Uomini: 1. Mario Pirotta (Cral Banca Popolare Bergamo) 223,122 km; 2. Pablo Barnes (Arg/Atl.Varazze) 207,122; 3. Giorgio Garello (Us Dragonero) 202,122; 4. Giovanni Migneco (Atl.Villa De Sanctis) 193,380; 5. Luciano Micheletti (Asd Runners Bergamo)187,239; 6. Daniele Menichini (Maratona di Torino) 181,586; 7. Ciro Piezzo (Napoli Nord Maratona) 178,521; 8. Santo Borella (Asd Runners Bergamo) 174,686; 9. Vito P. Ancora (Pro Patria) 171,251; 10. Marco Cattaneo (Asd Runners Bergamo) 170,174. Donne: 1. Nunzia Patruno (Atl.Pro Canosa) 191,521 km; 2. Monika Moling (Sri Chinmoy Marathon) 174,728; 3. Carmela Di Domenico (Napoli Nord Maratona) 168,340; 4. Stefania Tonini (Gs Tommy Sport) 159,363; 5. Marinella Satta (Tranese) 155,286. Nella foto: una fase della gara (foto organizzatori)


Condividi con
Seguici su: