Piacenza protagonista ai Campionati Regionali Indoor Cadetti




 

Non solo grandi numeri di presenze, ma anche risultati di buon contenuto tecnico ai Campionati Regionali Indoor Cadetti, che si sono svolti a Modena, con organizzazione della Fratellanza 1874 Modena.

E’ stato eguagliato un primato regionale indoor, con Filippo Bini salito a 1,86 nel salto in alto, ma anche le prestazioni di Desola Oki nei 60 hs, Luca Bonelli nel lungo e soprattutto di Zaynab Dosso nei 60 metri sono state significative.

Nel complesso poi dei 14 titoli regionali assegnati, ben 6 sono stati vinti dalle società di Piacenza, 3 per l’Atl. Cinque Cerchi e 3 per l’Atl. Piacenza, mentre i restanti 8 sono stati suddivisi fra altre 8 società.

Vediamo il commento gara per gara.

Cadetti. 60 metri: si disputano 17 batterie per complessivi 97 atleti presenti. Nel turno eliminatorio il più veloce è Luca Vireak Bonelli (Atl. Piacenza) con 7.42. Per entrare nella finale dei primi occorreva un 7.64, per quella dei secondi 7.82. Nella finale dei primi è il bolognese Riccardo Pedrelli (Acquadela Bologna), campione regionale 2013 sui 300 metri, a prevalere con 7.39, 2° è Bonelli con 7.45, 3° Daniele Venturi (Atl. Castenaso Celtic Druid) con 7.46. In Emilia Romagna c’è un primato regionale quasi da fantascienza, 7.12 di Giovanni Cellario realizzata nel 2009, che è infatti anche la m.p.n., ma nel corso dei Campionati Regionali Cadetti in poche occasioni si è corso più veloce del 7.39 ottenuto oggi da Pedrelli, poco più di 1 anno che pratica atletica, con propensioni alla velocità prolungata e che non ha paura a cimentarsi anche nei cross.

60 hs: Enrico Pani (Atl. 75 Cattolica) è il più veloce in batteria con 8.67 e lo sarà anche in finale con 8.75. 2° posto per Davide Barbieri (Fratellanza 1874 Modena) con 8.96 e 3° Ankit Kumar (Forti e Liberi) con 9.01 (8.98 in batteria).

Alto: Filippo Bini (Centro Atl. Copparo) sale a 1,86, migliorandosi di 2 cm rispetto al 2013 e va ad eguagliare il primato regionale indoor che era stato stabilito da Luca Ferretti nel 2009 e Alessandro Bellelli nel 2012. Per Bini, che poi ha provato anche 1,88, un percorso netto nei salti effettuati a 1,60, 1,72, 1,78 e 1,86 e un unico errore a 1,84. 2° posto per Andrea Dallavalle (Atl. Piacenza) con 1,76, che si migliora di 10 cm e 3° posto per Mirco Sazzini (Virtus Emilsider Bologna) con 1,74, 1° anno nella categoria e 11 cm di progresso.

Asta: titolo per Michele Bozzi (Atl. Cinque Cerchi) con 3,00, che vince con una misura superiore di 10 cm rispetto a Lorenzo Dell’Amico (Self Montanari Gruzza) e Alessandro Paro (Atl. Rimini Nord Santarcangelo).

Lungo: 64 atleti classificati che vengono suddivisi in 2 serie. Il migliore è Luca Vireak Bonelli (Atl. Piacenza) con la notevole misura di 6,53, ben 47 cm oltre il suo precedente limite personale. La misura super di 6,53 è ottenuta all’ultimo turno di salti, ma anche i primi 5 erano stati molto buoni: 6,30, 6,15, 5,96, 6,07, 6,14. 2° posto per Alessandro Temellini (Atl. 75 Cattolica) con 6,18 (primato personale) e 4 salti da 6 metri in su; 3° Federico Montanari (Atl. Reggio) con 6,05.

Triplo: Andrea Dallavalle (Atl. Piacenza) arriva a 13,01 all’ultimo salto e consolida la prima posizione mai messa in discussione: dal 12,50 del 2° salto (il 1° era nullo) va sempre oltre il precedente personale di 12,32. 2° posto per Chandra Passerini (Pontevecchio Bologna) con 12,15, al debutto nella specialità e 3° posto per Lorenzo Bartolini (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 11,53 (63 cm di progresso).

Peso: titolo per Calogero Marco Volo (Atl. Buzzetti) con 14,14, cadetto già in evidenza la scorsa stagione che si migliora subito rispetto al 14,05 dello scorso anno. 2° posto per Enrico Zangari (Atl. Rimini Nord Santarcangelo), dominatore nei ragazzi con il peso da 2 kg, ma già in grado quest’anno di superare i 13 metri con i 4 kg (oggi a 12,86); 3° posto per Ronaldo Wickremasinghe (Virtus Emilsider Bologna), altro atleta al 1° anno, che lancia a 12,01.

Cadette. 60 metri: si disputano 21 serie con 122 atlete e la presenza di Zaynab Dosso (Corradini Rubiera) è sempre garanzia di un grande risultato. In batteria fa il miglior tempo con 7.86, ma si mette in evidenza anche Daria Sinatra (Interflumina E’ Più Pomì) con 7.95. In finale il divario è invece più netto, con Dosso a 7.74 e Sinatra a 8.04., 1/100 meglio di Michela Mulas (Self Montanari Gruzza). Zaynab quest’anno ha corso in 7.62, m.p.n. di categoria. Notevole anche la prestazione della Sinatra, che aveva un personale di 8.17 e grande progresso anche per Mulas, miglioratasi di 20/100.

60 hs: Desola Oki (Avis Fidenza) in seconda batteria, con 8.96 avvicina il primato regionale della compagna di squadra Elisa Maria Di Lazzaro (8.91 nel 2013) e lascia le altre a distanza di sicurezza, con Laura Zucchi (Sintofarm) a 9.30, 30/100 di progresso. In finale però la Oki va out a metà gara e chiude “di passo” in 10.60; il titolo è vinto quindi dalla Zucchi con 9.57, davanti a Chiara Bedodi (Fmi Parma Sprint) con 9.62 e a Daria Sinatra (Interflumina E’ Più Pomì) con 9.68. Nella finale B Giulia Mausoli (Sintofarm) con 9.57 ottiene lo stesso tempo della compagna di club vincitrice del titolo.

Alto: vince Rachele Campagni (New Star) con 1,57; 2° posto per Camilla Biolcati (Nuova Atl. Molinella) con 1,51 e 3° per Marta Morara (Atl. Imola Sacmi Avis) con 1,48.

Asta: l’Atl. Cinque Cerchi fa doppietta nell’asta vincendo i titoli maschili e femminili. Nelle cadette prevale Anna Massari con 2,90, che si migliora di 10 cm. Silvia Zanni (Atl. Reggio), campionessa uscente, si piazza al 2° posto con 2,80; 3° posto per Emma Catellani (Cus Parma) con 2,50.

Lungo: 69 atlete in gara, con il titolo che va alla cadetta 1° anno Bianca Mantovani (Mollificio Modenese Cittadella) con 5,26, 5 salti oltre i 5 metri e primato personale migliorato di 43 cm. Sopra i 5 metri vanno anche Alessia Orsatti (Fmi Parma Sprint) con 5,02 e Michela Mulas (Self Montanari Gruzza) a 5,00, che si migliora di 16 cm.

Triplo: è una gara di buon livello, con 2 atlete che superano gli 11 metri. Vince Elisa Rinaldi (Atl. Cinque Cerchi) con 11,15, che si migliora di 25 cm. Al 2° posto è Menghi Caterina (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 11,00. 3° posto per Lucilla Celeghini (Mollificio Modenese) con 9,81, alla sua seconda gara di triplo (la prima fu 9,12 nel 2013).

Peso: Giorgia Scaravella (Atl. Piacenza), ancora cadetta nel 2014, si migliora con 11,87, 35 cm oltre la misura ottenuta la scorsa settimana a Genova e 52 cm oltre quella ottenuta a Jesolo nel 2013. Al 2° posto Anna Busetto (Atl. Rimini Nord Santarcangelo), per la seconda volta in gara sui 3 km (lo scorso anno era nella categoria ragazze) e migliora con 10,99 il 10,28 della precedente gara 2014. l 3° posto Claudia Raiano (Cus Bologna) con 8,66, anche lei nata nel 2000.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: