Pergine e Trento con tanti atleti della nostra regione




 

In attesa del Pista Sera di domani sera a Massalombarda, ultimo meeting prima della pausa di agosto, molti atleti della Emilia Romagna hanno gareggiato sabato 20 luglio al Meeting Nazionale di Pergine Valsugana e oggi martedì 24 luglio alla prima serata del Gran Premio del Mezzofondo a Trento.

Vediamo i principali risultati, anticipando che ci sono stati diversi primati personali.

Al Meeting di Pergine, il tempo inclemente con pioggia e freddo (!) ha condizionato le prestazioni di alcuni atleti italiani top presenti, come Andrew Howe che ha corso i 200 metri senza riuscire a migliorare il tempo ottenuto ai Campionati Italiani di Bressanone, che non gli è valso per la convocazione olimpica. Nella stessa serie di Howe, il campione italiano juniores Eseosa Desalu (Interflumina E’ Più Pomì) si è piazzato al 4° posto con 21.42 (+0,4), che è il suo 4° tempo di sempre, ma 2° considerando solo le prestazioni con vento nella norma. Nei 400 metri nella seconda serie “a invito” 4° posto per Luca Galletti (Carabinieri) con 47.68; nelle serie “open”, in prima c’erano Teo Turchi (Carabinieri) e Kevin Menzani (Fratellanza 1874 Modena) che si sono piazzati al 4° e 5° posto con 48.89 e 49.01, mentre in seconda 50.09 per Francesco Taliani (Cus Parma). Negli 800 metri, alle spalle del keniano Kipkoech, vincitore in 1.48.48, si piazzano Christian Obrist (Carabinieri) con 1.48.52 e Yassine El Houdni (Fratellanza) con 1.48.62. Per El Houdni si tratta del primato personale, migliore dell’1.49.06 ottenuto ai Campionati Italiani di Bressanone. Nella seconda serie vinta da Maurizio Bobbato (Carabinieri) con 1.52.80, c’erano anche Marco Simoni (Francesco Francia) 4° con 1.54.99 e lo junior Riccardo Tamassia (Fratellanza) 8° con 1.56.83. In terza serie 1.57.06 per Renato Guerrieri (Corradini Rubiera), che migliora di 25/100 il personale ottenuto all’Atleticalasera di Ferrara del 12 luglio. Nei 3000 metri 2° posto per il campione italiano dei 5000 metri Stefano La Rosa (Carabinieri) con 7.58.58. Nel peso successo dell’altro campione italiano 2012 (oltre agli oltre 20 titoli degli anni precedenti) Paolo Dal Soglio (Carabinieri) con 18.50.

Tra le donne Vanessa Attard (Cus Parma) conquista la finale dei 100, correndo in batteria in 12.37 (0,0); in finale si piazza al 5° posto con 12.21 (+0,8). Nei 400 metri Valentina Castellari (Reggio Event’s) corre in prima serie in 59.61. Negli 800 metri vinti da Elisa Cusma (Esercito) con 2.02.64, in terza serie c’era Veronica Paterlini (Cus Parma) che si migliora con 2.19.94. Nei 100 hs buonissimo 13.18 (0,0) per Micol Cattaneo ( Carabinieri), che precede un cast di primo ordine (l’irlandese O’Rourke, Veronica Borsi e Sara Balduchelli), tale da relegare in seconda serie la campionessa italiana promesse Alessandra Feudatari (Interflumina E’ Più Pomì), naturalmente al 1° posto con 13.87 (0,0), uno dei suoi migliori tempi di sempre.

 

Veniamo a Trento: c’è solo l’imbarazzo della scelta da dove iniziare il resconto … Assoluti uomini: nella prima delle 3 giornate del Gran Premio Estivo di Mezzofondo sono in programma i 1500; Yassine El Houdni infila un'altra grande prestazione, con il secondo personale in 4 giorni: dopo quello degli 800 di Pergine, questa volta sui 1500 è ancora più netto, con 3.44.25 rispetto al 3.46.67 ottenuto a Codroipo il 12 maggio e soprattutto c’è una bellissima vittoria, visto il notevole cast di atleti al via: precede Yuri Floriani (Fiamme Gialle), in procinto di partire per i 3000 siepi olimpici a Londra, 2° con 3.44.46, poi lo junior Abdikadar (Aeronautica) 3.44.69 e Mattia Moretti (Daini Carate Brianza) 3.46.00; niente da fare invece per Christian Obrist (Carabinieri) che non conclude la gara. Nelle altre serie ancora un crono da sotto i 4 minuti per Riccardo Tamassia (Fratellanza) con 3.57.95. In totale nelle 6 serie assolute sono stati 29 gli atleti a correre sotto i 4 minuti, su un totale di 121 classificati.

Nei 1500 metri femminili, vinti da Eleonora Berlanda (Fiamme Oro) con 4.21.02, 7° posto per Veronica Paterlini (Cus Parma) con 4.32.58, con 4 secondi di progresso rispetto al personale ottenuto lo scorso anno. Nelle altre serie vanno sotto i 5 minuti anche la junior Gloria Robuschi (Cus Parma) con 4.55.30 e Giulia Bellini (Mollificio Modenese) con 4.59.85. Nelle serie masters 5.17.78 per Maria Lorenzoni (Atl. 85 Faenza).

Come gare giovanili oggi erano in programma i 600 metri: Federico Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis) è stato il migliore con 1.27.74, con l’amico Simone Bernardi al 3° posto con 1.28.37. I 2 imolesi erano reduci dai 1000 metri Herculis di venerdì scorso a Montecarlo, in cui hanno corso in 2.48.7 (Mengozzi) e 2.39.0 (Bernardi).

Meeting estivo anche a Giulianova (TE) sabato 21 luglio, con Alessandro Faragona (Riccione Sessantadue) brillante nei 110 hs allievi, che ha vinto con il tempo di 14.14, con vento favorevole +3,1.

 

Giorgio Rizzoli

 

 

Nelle foto Veronica Paterlini e Yassine El Houdni. Entrambi sono allenati da Renzo Finelli, che si è visto proprio ieri battere da Yassine il primato sociale della Fratellanza sui 1500, che deteneva dal 25/6/1966 con 3.44.4 !

 



Condividi con
Seguici su: