Per molti azzurri in vista una maratona all'estero




 
Con l’inizio della stagione si va delineando il quadro degli impegni stagionali dei maratoneti azzurri. Se i Mondiali di Helsinki saranno l’appuntamento principe, nel quale Stefano Baldini concederà la rivincita ai suoi avversari battuti alle ultime Olimpiadi e tutta la squadra italiana andrà alla ricerca di un risultato di grande prestigio nella Coppa del Mondo, già in primavera i principali esponenti del movimento nazionale proveranno ad arricchire il proprio curriculum. Lo stesso Baldini ha già ufficializzato la sua adesione alla maratona di Londra, alla quale ha già preso parte più volte cogliendo sempre piazzamenti di rilievo. Sarà la prima presa di contatto fra i grandi specialisti della distanza, su un tracciato sempre rivelatosi molto veloce. Impegno in terra straniera, addirittura nel Sol Levante, per Ruggero Pertile, primo nel 2004 a Roma e terzo a Carpi, che andrà il 6 marzo a Otsu, nella Lake Biwa Marathon. La manifestazione giapponese si preannuncia come un evento di grande rilievo, per la presenza del bronzo di Atene, il brasiliano Vanderlei De Lima diventato famoso in tutto il mondo per la fuga nella maratona olimpica e per l’aggressione subita dal fanatico irlandese Horan prima di essere raggiunto da Baldini. Con lui saranno in gara anche lo spagnolo Rios, primo nel 2004 in 2:07:42, e il kenyano Riri, secondo nella passata stagione a Berlino in 2:06:49. Un impegno di altissima difficoltà dal quale Pertile conta di uscire in maniera positiva: “Ho scelto di correre a Otsu – aferma il portacolori dell’Assindustra Padova, attualmente in allenamento in Namibia – proprio perché si tratta di una delle gare più competitive e veloci al mondo: nelle ultime due edizioni i primi sette arrivati sono sempre scesi sotto le 2:10, muro che conto finalmente di abbattere anch’io dopo averlo sfiorato più volte”. A Otsu, gara che si svolge da ben 59 anni, mai un italiano ha vinto, ma Giacomo Leone, secondo nel 2001, stabilì proprio su quelle strade l’ex record italiano in 2:07:52 giungendo secondo. E Di Cecco? Il portacolori dei Carabinieri Bologna, nono alla maratona olimpica di Atene, ha scelto una prova nazionale, e sarà al via della maratona Città di Roma del 13 marzo, al pari della campionessa italiana e vincitrice dell’edizione 2004 Ornella Ferrara. Di Cecco, secondo a Torino nella passata stagione, conta di cogliere sulle strade capitoline un successo che dia lustro al suo palmarés in vista dell’impegno iridato di Helsinki. Ancora in via di definizione invece gli impegni primaverili di Danilo Goffi, anche lui in preparazione in Namibia agli ordini del tecnico Luciano Gigliotti, e Daniele Caimmi che domenica sarà a Roma alla Corsa di Miguel. Fra le donne Bruna Genovese, recente trionfatrice alla classica prova di Tokyo, è in ballottaggio fra Boston e Londra, mentre Rosalba Console deve ancora scegliere la sua destinazione, e la Marconi sta rimettendosi dai problemi fisici che hanno inficiato la sua prestazione cronometrica all’ultima maratona di Milano. Nella foto: Ruggero Pertile (archivio Fidal)


Condividi con
Seguici su: