Per l'atletica italiana due giorni ricchissimi




 
La Coppa Europa di lanci in Ucraina; la Maratona di Roma che assegnerà i titoli tricolori sulla distanza; la seconda prova dei Campionati Italiani di Società di marcia a Milano e Formia; il Promoindoor per cadetti fra Ponticelli e Padova; i Tricolori di cross Master a Torino, insomma, quello che stiamo per vivere è un fine settimana scoppiettante per l’atletica italiana. Proviamo a riassumere in breve tutti i temi di due giorni assolutamente da ricordare. Della Coppa Europa parliamo a parte, va detto comunque che l’Italia nella giovane storia dell’evento (siamo solamente alla sesta edizione) vanta due vittorie, di Claudia Coslovich nel giavellotto nel 2002 con 63,27 e di Nicola Vizzoni l’anno successivo nel martello con 75,35. MARCIA SUGLI SCUDI: SFIDA BRUGNETTI-SCHWAZER Domani a Milano, domenica a Formia: passerella per il meglio della marcia italiana. Va in scena la seconda prova dei Campionati Italiani di società, articolata sulle prove su pista, 20 km per gli uomini, 10 per le donne. A Milano grande attesa per il confronto fra Ivano Brugnetti (FF.GG.) e Alex Schwazer, entrambi reduci da primati italiani, il primo nei 5 km inoor, il secondo sui 50 km. A rischio il record nazionale sulla distanza, appartenente a Walter Arena on 1h19:24. Fra le donne fari puntati su Elisa Rigaudo (FF.GG.), il bronzo di Goteborg anche lei come Brugnetti in preparazione per l’esordio nel Grand Prix Iaaf. Inizio alle ore 15, con gare di contorno nel lungo e nell’alto per le categorie giovanili. TV: differita su Rai Sport Satellite la prossima settimana in giorno ed orario da definire. Domenica mattina sarà la volta di Formia, ed anche qui il programma di gare è succoso, con la prova maschile che ha il suo logico favorito in Marco De Luca (FF.GG.) sfidato dalla folta pattuglia dell’Aeronautica con Privitera, Dolci e Garozzo. Fra le donne defezione dell’ultim’ora quella di Rossella Giordano (FF.AA.), tenuta a riposo precauzionale in vista del prosieguo della stagione. Favori del pronostico per l’azzurra della Forestale Gisella Orsini. MARATONA DI ROMA: CACCIA AL RECORD NEI RECORD E’ già la maratona dei primati: 15.187 iscritti, ora si punta a quello di arrivati, praticamente certo (eravamo lo scorso anno a 10.034), che porterebbe la Maratona della Città di Roma sempre più in alto nella graduatoria delle prove più frequentate al mondo (primato per New York con 37.554). Ma quest’anno la gara capitolina, che assegnerà i titoli nazionali di specialità, si preannuncia di altissimo contenuto tecnico. Non ci saranno solo i soliti keniani, quest’anno capitanati da Frederick Cherono primo nel 2003 e Jonathan Kosgei vincitore lo scorso anno a Venezia. Molto accreditati sono anche l’etiope Demissie, quinto a Rotterdam nel 2005, ma soprattutto due campioni provenienti dalla vecchia Europa e specialisti soprattutto della pista. Parliamo dello spagnolo Martinez, vicecampione europeo dei 10000, e del francese Sghir, sul podio europeo nei 5000 nel 2002. La caccia al titolo italiano riguarda in particolare Alberico Di Cecco (Carabinieri), già vincitore nel 2005 in un fantastico 2h08:02; il suo compagno di colori Denis Curzi, primo a Treviso nel 2005, e Migidio Bourifa (Atl.Valle Brembana) vincitore a Trieste lo stesso anno. In campo femminile l’unica esponente italiana di rilievo è Ivana Iozzia (Corradini Excelsior) che punta a un crono intorno alle 2h32 che le potrebbe schiudere le porte della nazionale per i Mondiali. I favori del pronostico vanno alla keniana Hellen Kimutai, prima a Milano nel 2005 e all’algerina Ait Salem Souad che ha destato grande impressione all’ultima Roma-Ostia. Il via alle ore 9 dal Colosseo. TV: diretta su Rai Tre dalle ore 9 alle ore 12. PROMOINDOOR E MASTER: ALTRI TITOLI IN PALIO Secondo anno di vita per il Promoindoor, la manifestazione promozionale che consente anche ai cadetti di assaggiare il fascino delle gare titolate al coperto. Quest’anno la manifestazione si sdoppia: le rappresentative regionali del Nord gareggeranno domenica nel nuovo impianto dell’ex Foro Boario a Padova, quelle del Centro-Sud a Ponticelli (Na) dove testimonial dell’evento sarà la vicecampionessa europea indoor di salto in alto Maria Antonietta Di Martino. Rassegna tricolore anche a Torino, questa volta riservata ai Master che si contenderanno domenica con inizio alle ore 10 i vari titoli di categoria nella corsa campestre: sono oltre 1.000 gli iscritti, sarà interessante vedere quante vittorie raccoglieranno gli specialisti piemontesi, dominatori della passata edizione, e quanti gli “ospiti”. Domenica il calendario nazionale prevede anche le mezze maratone a Verona, dove sono iscritti 740 atleti, e a Pistoia; per le prove su strada la 1. Corsa per la Pace e la Vita a Salò (B), gara internazionale femminile sulla distanza di 4 km che ha lo scopo di raccogliere fondi a favore del progetto della grande campionessa keniana di maratona Tegla Loroupe per la costruzione di una scuola sugli altipiani del Kenya, poi la settima Stravicenza sui 19 km per la quale sono attese addirittura 5.000 persone in gara, e la 28. Marcialonga di San Giuseppe a Putignano (Ba) sempre sui 10 km che aprirà il circuito di 22 gare del Corripuglia. Per il cross sono previsti il 10. Memorial Giacomo Romano a Marsure di Sotto-Povoletto, altra tappa organizzativa di avvicinamento ai Mondiali di mezza maratona, e l’11. Cross del Serio ad Ardesio (Bg). g.g. Nella foto: l'arrivo del keniano Danid Mandango Kipkorir, vincitore della Maratona della Città di Roma 2006 (foto organizzatori) File allegati:
- IL SITO DELLA MARATONA DI ROMA
- IL SITO DELLA COPPA EUROPA DI LANCI



Condividi con
Seguici su: