Parla agli atleti con azzurri@fidal.it!




 
Continua l’avventura di Casa Italia Atletica che dopo aver promosso il "Made in Italy" in giro per il mondo, da Budapest a Siviglia, Edmonton, Monaco, Parigi, Helsinki e Goteborg, e aver fatto da magnifico palcoscenico ai successi degli azzurri nei campionati europei e mondiali, ha aperto le sue porte ad Osaka in occasione della undicesima rassegna iridata partita oggi fino al 2 settembre 2007. La sede prestigiosa del Dojima Hotel, al centro della città, è il quartier generale dove è possibile incontrare la delegazione italiana, conoscere meglio i delegati dei paesi partecipanti, dialogare con i giornalisti, proporre iniziative culturali, promozionali ed enogastronomiche, favorire il dialogo con gli sponsor, festeggiare i traguardi che i nostri atleti sapranno regalarci onorando al meglio la maglia azzurra. Lo spirito del progetto che dal 1998 accompagna la delegazione italiana è immutato: coniugare con passione sport, marketing, cultura e tradizioni proponendo in un ambito internazionale una accreditata vetrina tutta italiana. I principali protagonisti sono, anche ad Osaka, proprio gli atleti azzurri che continueranno a trovare a Casa Italia gli ingredienti base della loro sana alimentazione. Ma i campioni di casa nostra sapranno veicolare nel migliore dei modi l’immagine e le tradizioni della nostra terra in un Paese, quello del Sol Levante, di grandi tradizioni dove l’ospitalità è un bene prezioso. Tutti potranno dialogare con gli atleti azzurri attraverso la mail azzurri@fidal.it, e sarà possibile anche partecipare al concorso “Vota l’atleta azzurro” segnalando l’atleta preferito (basta collegarsi al sito di Casa Italia Atletica all’indirizzo www.fidal.it/casaitalia2007 e cliccare sulla voce “Vota l’Atleta Azzurro”). La collaborazione fondamentale con alcuni Enti istituzionali tra i quali l’Istituto per il Commercio Estero, l’Ente Nazionale del Turismo e l’Unione delle Province Italiane, ha permesso di accrescere nel tempo il valore del progetto. Anche l’accordo con il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nell’ottica di una continua implementazione delle strategie sullo Sviluppo Sostenibile, ha confermato quanto le tematiche della tutela ambientale ben si legano con l’attività sportiva ed in particolare con il mondo dell’atletica leggera che ha sempre avuto una forte vocazione per il rispetto delle risorse naturali. Tra l’altro l'Italia ha assunto molti impegni con la ratifica del Protocollo di Kyoto, cittadina giapponese che dista solo 60 chilometri da Osaka. Ecco perchè la rassegna iridata potrà trasformarsi per certi versi in un laboratorio di educazione ambientale per la promozione dei valori legati allo sport pulito ed al suo intimo legame con la salvaguardia e la valorizzazione della Natura. Continui contatti con sponsor ed enti interessati all’iniziativa assicurano che anche quest’anno Casa Italia Atletica riuscirà a coniugare al meglio il calore dell’ospitalità italiana, la prelibatezza e la qualità dei prodotti tipici con lo stile del "Made in Italy". g.e.


Condividi con
Seguici su: