Paralimpici: Contrafatto sorprende Caironi

23 Marzo 2019

Alla rassegna tricolore indoor di Ancona, prima vittoria della sprinter azzurra nei 60 metri sulla campionessa mondiale. Tra gli uomini si migliora Jacopo Cuculo.


 

La prima giornata dei Campionati Italiani Paralimpici indoor e invernali di lanci va in archivio ad Ancona con una grande sorpresa. Oggi la storia da raccontare è quella di Monica Contrafatto che supera per la prima volta l’avversaria di sempre Martina Caironi (Fiamme Gialle). Il suo successo è impreziosito dal record italiano T63 di 9.47, undici centesimi in meno della migliore prestazione tricolore che proprio Caironi deteneva dall’anno scorso. La campionessa mondiale e paralimpica si deve accontentare del secondo posto con un crono da 9.53.

Per la sprinter del Paralimpico Difesa, la cui carriera è proprio iniziata ispirandosi alla vittoria di Martina alle Paralimpiadi di Londra 2012, si tratta di un sogno che diventa realtà: “Sono felicissima di questo risultato, i presupposti di fare una bella gara c’erano tutti anche se oggi non mi sentivo benissimo. Dopo tutti questi anni e tanti sacrifici, posso dire che il lavoro duro paga. Sono gare che aiutano a migliorarsi e questo per me è solo un antipasto. Ora voglio tenere la testa bassa per arrivare nella miglior forma possibile ai Mondiali di Dubai”. Dal suo debutto come atleta quattro anni fa, Contrafatto è già salita su quattro podi importanti nei 100 metri, con un bronzo paralimpico a Rio 2016, un argento mondiale, un argento e un bronzo alle ultime due rassegne continentali (Grosseto e Berlino).

Da segnalare anche la prestazione di Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) che prosegue il suo eccellente cammino indoor portando a casa il terzo primato T37 di stagione. Il suo 9.86 migliora di ben 16 centesimi il precedente risultato di Padova di due settimane fa.

Tra le T11 buon esordio a 8.90 per Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre), oro iridato a Londra nel lungo, al rientro in una competizione ufficiale dopo la maternità. Oxana Corso (Fiamme Gialle) aggiunge un nuovo titolo tricolore indoor T35 alla sua vasta collezione correndo in 10.06.

Nei 60 maschili Jacopo Cuculo (Dilettantistica Novara), che ha debuttato l’anno scorso nelle competizioni paralimpiche dopo l’incidente in un allenamento di salto con l’asta, strappa 6 centesimi al limite nazionale T38 tagliando il traguardo in 8.93. Il duello T44 si conclude a favore del ventenne Marco Cicchetti (Fiamme Azzurre) che precede di dieci centesimi (7.66) il compagno di club e primatista italiano Emanuele Di Marino, invece Riccardo Bagaini (Sempione 82), giovane pluridecorato agli Europei di Berlino, termina la sua prova T47 in 7.47.

All’adiacente stadio Italico Conti, la rassegna invernale di lanci si apre con la migliore prestazione mondiale stagionale nel peso F33 del campione europeo Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) che battezza la lunga stagione agonistica con un ottimo 11,53. L’argento paralimpico e recordman iridato del disco F11 Oney Tapia (Fiamme Azzurre) lancia il suo attrezzo a misure superiori ai 42 metri con la migliore fissata a 43,52, mentre per il World Para Athletics Winter Challenge il croato Ivan Katanusic con 60,02 diventa il leader indiscusso delle liste mondiali 2019 nella categoria F64.

Giuliana Grillo (FISPES)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate