Paolo Bravi alla 100 km mondiale

10 Settembre 2015

Sabato 12 settembre il recanatese corre nella rassegna iridata in Olanda

 

Per il quarto anno consecutivo, il recanatese Paolo Bravi sarà al via con la maglia azzurra in una manifestazione internazionale. Sabato 12 settembre a Winschoten, in Olanda, si corre il Campionato mondiale ed europeo della 100 chilometri su strada, con l’atleta e presidente della Grottini Team Recanati che ancora una volta si è guadagnato la convocazione per rappresentare l’Italia all’evento, in un team composto da sei ultramaratoneti. Nel suo debutto in Nazionale, durante l’edizione del 2012 a Seregno, il 40enne ingegnere riuscì a ottenere il record personale con il tempo di 7 ore, 11 minuti e 28 secondi, poi le partecipazioni anche agli Europei 2013 di Belvès (Francia) e ai Mondiali 2014 di Doha (Qatar). “Possiamo far bene soprattutto nella classifica a squadre - dichiara Bravi - infatti l’anno scorso ci siamo piazzati al quinto posto e terzi fra le nazioni europee, nonostante una prestazione non ottimale. Mi sono preparato al meglio e sono fiducioso, perché abbiamo le carte in regola per puntare al podio e sfidare gli avversari, soprattutto Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti e Giappone. Credo di essere in condizioni decisamente superiori, facendo un confronto con la passata stagione, anche se ho avuto una polmonite fra marzo e aprile che mi ha tenuto fermo per 40 giorni. Ma è stata l’opportunità per una rigenerazione, sia fisica che mentale. Quest’anno è il “Bravi 3.0”, se così si può dire, in versione aggiornata rispetto al 2.0 del 2014 quando non sono riuscito a terminare la gara iridata. Ho modificato qualcosa negli allenamenti, per superare in alcune settimane i 200 chilometri totali. Talvolta riesco a fare la doppia seduta, mattina e pomeriggio, invece al massimo ho toccato i 66 chilometri in un lungo estensivo”. Le tappe di avvicinamento sono state la maratona di Napoli (quarto in 2h48’11”), la Wings for Life di Verona (51,430 km percorsi, decimo in Italia, dopo appena tre settimane di preparazione) e la Pistoia-Abetone (50 km in salita, sesto assoluto e quarto italiano in 3h48’01”).

Il via alle ore 10 di sabato mattina su un percorso pianeggiante, con un anello di 10 chilometri da ripetere altrettante volte, e Paolo Bravi cercherà di completare la sesta 100 km della carriera: esordio nel 2011 alla Firenze-Faenza, affrontata anche nel 2014, poi lo stesso anno a Fano, quindi Seregno e Belvès. “Ho già corso a Winschoten nel 2011 - afferma il marchigiano allenato dal tecnico Maurizio Riccitelli - su un percorso molto simile, visto che per ogni giro sono cambiati solo due chilometri e mezzo. In una giornata umida mi fermai poco prima del 75° chilometro, ma fu un’esperienza positiva che mi consentì di affrontare bene le successive gare sulla distanza. Anche se, per le mie caratteristiche, mi trovo meglio sui saliscendi e dunque su percorsi più impegnativi. Ho partecipato al raduno azzurro di Bibbiena, a fine luglio, e nelle ultime due settimane ho diminuito il chilometraggio in allenamento, curando ancora di più l’alimentazione”. Tra l’altro il maratoneta-ingegnere è legato allo sport anche nell’attività professionale, visto che ha il ruolo di omologatore degli impianti di atletica per la regione Marche. E inoltre la squadra azzurra femminile vedrà ai nastri di partenza Barbara Cimmarusti, pugliese di nascita ma residente a Pesaro, che gareggia per il club toscano dell’Atletica Futura. Sul sito web http://www.runwinschoten.nl/ saranno disponibili aggiornamenti in tempo reale sull’andamento della gara.



Condividi con
Seguici su: