Palermo tricolore con la mezza maratona

17 Ottobre 2019

Domenica 20 ottobre, nel capoluogo della Sicilia, in gara sui 21,097 km per il campionato italiano: Incerti tra le donne, El Mazoury difende il titolo maschile nell’ultima prova dei Societari di corsa


 

di Luca Cassai

Appuntamento con il tricolore domenica 20 ottobre a Palermo per i Campionati italiani di mezza maratona. In palio sei titoli sui 21,097 chilometri: assoluti, promesse e juniores, sia al maschile che al femminile. Nella prova femminile al via Anna Incerti (Fiamme Azzurre), oro europeo di maratona nel 2010, tornata in azione di recente. Sulle strade della sua regione, la palermitana di Bagheria se la vedrà tra le altre con la torinese Sara Brogiato (Aeronautica). Al maschile cerca la conferma Ahmed El Mazoury (Atl. Casone Noceto), 29enne lombardo che ha vinto l’ultima edizione a Foligno, nella sfida che annuncia in gara anche il trentino Nekagenet Crippa (Trieste Atletica), due volte secondo quest’anno nelle rassegne nazionali sui 10 km, il rientrante abruzzese Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro) e l’emiliano Alessandro Giacobazzi (Aeronautica), terzo nel 2018. L’evento sarà valido inoltre come quarta e ultima tappa del Campionato italiano assoluto di società di corsa, su un tracciato tra il mare e la città, con partenza e arrivo di fronte alla spiaggia di Mondello, dopo aver attraversato il parco della Favorita e il centro.

DONNE - L’atleta più attesa è una palermitana. Per Anna Incerti c’è l’obiettivo di farsi valere davanti al pubblico di casa, su una distanza in cui ha già conquistato due volte il titolo, nel 2007 e nel 2008. Due settimane fa a Gorizia, dopo una stagione difficile, ha messo a segno un test convincente proprio sulla mezza maratona, con la vittoria in 1h13:23. La 39enne delle Fiamme Azzurre partirà con il pettorale numero uno, ma tra le avversarie può vantare un successo tricolore anche Sara Brogiato, che nel 2017 ad Agropoli si è laureata campionessa italiana. Sempre il 6 ottobre di quest’anno, ma a Telese Terme, la 29enne piemontese dell’Aeronautica correndo in 1h15:29 ha dimostrato di essere tornata in condizione. Tante le possibili outsider come la 23enne siciliana Federica Sugamiele (Caivano Runners), debuttante sui 21,097 chilometri dopo i segnali di crescita cronometrica in questa stagione, con diversi piazzamenti alle manifestazioni nazionali (sesta nel cross, quinta sui 10.000, nona nei 10 km su strada). Ma attenzione anche alla lombarda Silvia Radaelli (Freezone, 1h17:26 in maggio a Lugano) con le compagne di club Barbara Bani, che tra un mese sarà in azzurro ai Mondiali di corsa in montagna sulle lunghe distanze in Argentina, e Gloria Giudici, senza dimenticare l’altra palermitana Silvia La Barbera (Caivano Runners), invece è iscritta ma non sarà alla partenza Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena), in ripresa da un lieve infortunio. Nella categoria promesse in caccia del tris Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano), rientrata al vertice sui 10 chilometri di inizio settembre, e punta al podio la siracusana Alessia Tuccitto (Gs Lammari), mentre è in forse la presenza di Federica Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), che è scesa quest’anno a 1h16:00 sulle strade di Rovigo e poi un mese fa si è imposta a Darfo Boario Terme con 1h17:20. Tra le under 20 al via Sara Nestola (Self Atl. Montanari & Gruzza Reggio Emilia), quarta nei 10 km tricolori. Per i campionati di società impegnate la burundese Elvanie Nimbona (Caivano Runners), ritirata a Doha nel caldo della maratona mondiale, l’ugandese Adha Munguleya (Gs Lammari) e la marocchina Asmae Ghizlane (Caivano Runners).

UOMINI - Al maschile, spicca il nome del campione in carica Ahmed El Mazoury. Il 29enne lombardo dell’Atletica Casone Noceto ha dominato la gara della scorsa stagione e anche stavolta scatta in pole position, dopo la prova di efficienza del primo weekend di ottobre a Trento dove ha corso in 1h03:58. Non mancheranno i pretendenti al trono, a cominciare da Nekagenet Crippa (Trieste Atletica). Quest’anno ha già collezionato due secondi posti nei campionati italiani dei 10.000 in pista e 10 km su strada, in entrambe le occasioni alle spalle di Lorenzo Dini (Fiamme Gialle) che stavolta non sarà al via.

Sulla distanza il 25enne trentino, fratello dell’azzurro Yeman, ha un personale di 1h05:31 nell’ormai lontano 2014 a Cremona mentre due settimane fa, il 5 ottobre a Trento, è stato il migliore degli italiani nei 10 km del tradizionale Giro al Sas, sesto assoluto in 29:49 con una ventina di secondi di vantaggio su Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro). Adesso l’abruzzese, 26 anni appena compiuti, vuole riportarsi alla ribalta sulla mezza maratona in cui si era rivelato vincendo il titolo a Fucecchio nel 2016, che gli aveva dato la maglia azzurra agli Europei di Amsterdam. Terzo nell’ultima edizione, prova a salire nuovamente sul podio il 23enne emiliano Alessandro Giacobazzi (Aeronautica), che alle Universiadi di Napoli si è piazzato all’ottavo posto. L’altro aviere in gara, il piemontese Francesco Bona, ha conquistato il tricolore nel 2011 mentre a fine settembre è riuscito a chiudere in 1h05:45 alla mezza di Udine. Ma si candidano per un piazzamento di prestigio anche i palermitani Vincenzo Agnello (Atl. Casone Noceto), secondo alla Rome Half Marathon Via Pacis in 1h06:29, e Alessio Terrasi (Gp Parco Alpi Apuane), campione italiano di maratona, insieme a Francesco Carrera (Atl. Casone Noceto), 1h05:38 a Vinovo dove ha preceduto Hicham Kabir (Cs San Rocchino, 1h05:46) che è tra i favoriti nella prova under 23 in cui troverà il pugliese Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto), campione italiano promesse dei 10 chilometri. Da seguire quindi i progressi di Luca Magri (La Recastello Radici Group), valido interprete della corsa in montagna, che un mese fa si è imposto a Darfo Boario Terme in 1h04:06 davanti all’ex azzurro di maratona Michele Palamini (Ga Vertovese, 1h05:17) e al 22enne Francesco Agostini (Atl. Casone Noceto, 1h05:26), e di Pietro Sonzogni (Atl. Valle Brembana, 1h06:52 a Sondrio nell’ultimo weekend di settembre). In lotta per il titolo juniores Massimo Zucchi (Freezone), terzo nella scorsa edizione, e Marco Fontana Granotto (Expandia Atl. Insieme Verona), azzurrino agli Europei under 20 nei 3000 siepi. Nell’ambito dei Societari, annunciati diversi atleti africani come i keniani Paul Tiongik (Gp Parco Alpi Apuane, 1h01:17 a Vinovo) e Joel Maina Mwangi (Dinamo Sport), oltre al burundese Onesphore Nzikwinkunda (Atl. Casone Noceto), in gara ai Mondiali di Doha sui 10.000 metri.

SOCIETARI - A Palermo si disputa la quarta e conclusiva prova del Campionato italiano assoluto di società di corsa. Dopo le prime tre (il cross tricolore, i 10.000 metri su pista e i 10 km su strada), al comando tra gli uomini l’Atletica Casone Noceto verso il settimo titolo consecutivo, davanti a Dinamo Sport Bellaria Igea Marina e Atletica Valle Brembana. Al femminile il club campano della Caivano Runners guida la classifica nei confronti di Gs Lammari e Atletica Saluzzo. [Classifiche dopo tre prove: uomini - donne]

RITORNO A PALERMO - Start alle ore 9.30 per le donne e alle 9.35 per il miglior gruppo degli uomini: si corre su un unico giro, con un paio di ascese e la quota massima di 80 metri è intorno al quarto chilometro. Più di 900 gli iscritti alla sesta edizione della Palermo International Half Marathon, organizzata dalle associazioni Media@ e Agex, prova conclusiva del circuito regionale Running Sicily-Coppa Conad. Dopo quindici anni, il capoluogo siciliano accoglie di nuovo una manifestazione tricolore su strada. Nel 2004 è stata la sede dei campionati italiani di maratona, già ospitati nel 1951, mentre nel 1949 ha assegnato il titolo nazionale sulla distanza intermedia dei 20 chilometri. Il 3 ottobre 1999 è invece la data dei Mondiali di mezza maratona, svolti a Palermo poco più di venti anni fa.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries


Condividi con
Seguici su: