POMERIGGIO SPRINT AL PALAINDOOR: DONATI 6.68




 
Chiusura all’insegna di ottime performance per l’ennesimo week-end atletico da record con 700 atleti di tutte le età e di tutta Italia che, tra sabato e domenica, hanno affollato il Palaindoor di Ancona e il vicino Stadio “Italo Conti”.  

Domenica pomeriggio è stata, quindi, la volta dei lanciatori con la gabbia del peso che è diventata la rampa da cui sono partite le bordate di Marco Di Maggio (Aeronautica) e Eugenio Umberto Mannucci (Fiamme Gialle) che hanno scaraventato il proprio attrezzo rispettivamente a 18,53 e 17,54 m. Buona misura, 15,85 m, anche per lo junior dell’Atletica Avis Macerata, Alessio Dolciami. 

Sulla pedana del triplo sono atterrati lontano il carabiniere Fabrizio Schembri, 16,31 m, e Michele Boni dell’Aeronautica Militare, 16,29. Nel lungo femminile, 5,87 per l’ascolana Vanessa Alesiani (CS Esercito) che ha così superato Sara Ciabucchi (Toscana Atl. Empoli – 5,82 m). 

Nello sprint, vince e si migliora ulteriormente Massimiliano Donati (Fiamme Gialle) che in finale ha fermato il cronometro a 6.68 (6.76 in batteria). Dietro di lui l’altro finanziere Stefano Anceschi con 6.70 (6.80 b) e Maurizio Checcucci (Fiamme Oro), terzo in 6.77 (6.87 b). Tra le donne la più veloce dei 60 m è stata, invece, Doris Tomasini (US Quercia Rovereto), prima in 7.65 sulla junior Ilenia Draisci (Fondiaria SAI – 7.69) e su Tania Piergallini (Cus Bologna – 7.76).   

Nei 400 m, quindi, vittorie di Giulia Chessa (Atl. Brugnera – 55.70) e di Emanuele Magi (ASD Bruni Pubbl. Atl. Vomano – 49.27). 5,10 m, infine, la misura vincente nell’asta di Matteo Rubbiani (Aeronautica).

Condividi con
Seguici su: