PALAINDOOR DI ANCONA: NUMERI DA RECORD PER PENSARE ALL?EUROPA




 
36 appuntamenti agonistici di cui 4 Campionati Italiani, per un totale di 8.756 atleti in gara. Esattamente il 25,70% in più rispetto ai 6.966 del 2006. Sono questi i grandi numeri della stagione agonistica 2007 del Palaindoor di atletica leggera di Ancona, illustrati stamattina, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il primo cittadino dorico, Fabio Sturani, insieme all’assessore comunale allo sport, Caterina Di Bitonto, al consigliere nazionale della FIDAL, Giuseppe Scorzoso, il presidente della FIDAL Marche, Luigi Serresi e al consigliere comunale delegato al Palaindoor, Daniele Tagliacozzo. Insomma, l’atletica in sala quest’anno ad Ancona s’è fatta, ancora una volta, bella e grande più che mai. Con una particolare attenzione anche al settore promozionale con ben 8 appuntamenti all’insegna di un’onda giovane di ben 2.873 mini-atleti. Esame superato anche per l’attività scolastica a cui sono stati riservati, tra Giochi Sportivi Studenteschi e gare d’istituto, 10 appuntamenti a cui hanno preso parte quasi 1.500 studenti di tutta la regione. Intesa l’attività tecnica che, in questi mesi, ha visto il Palas di via della Montagnola trasformarsi nella casa “atletica” di big come il Campione Europeo di salto in lungo Andrew Howe, dei primatisti italiani dei 400 m Daniela Reina e Andrea Barberi, dei due gemelli specialisti del salto in alto, Nicola e Giulio Ciotti e dei giovani velocisti del Progetto Talento. 22 in tutto, quindi, i raduni e gli stage tecnici nazionali e regionali che si sono svolti nel capoluogo marchigiano in preparazione degli appuntamenti clou della stagione indoor che, qui, ha vissuto, come già detto, quattro fondamentali momenti tricolori, ovvero i Campionati Italiani di Prove Multiple (27-28 gennaio), i Campionati Italiani Assoluti (17-18 febbraio), i Campionati Italiani Master (2-3-4 marzo) e, infine, il Campionato Italiano Paralimpico (10-11 marzo). E, a giudicare dallo storico bottino di medaglie della nostra Nazionale agli Euroindoor di Birmingham, sembra proprio che, gareggiare sulle pedane e sull’anello giallo azzurro del Palaindoor, abbia portato davvero fortuna agli assi azzurri Howe, Legnante, Caliandro, Di Martino, Bobbato e Weissteiner che, ad Ancona, si erano puntualmente tutti laureati campioni italiani delle rispettive specialità. Insomma, ogni week-end tante gare, ma tutte le settimane le porte dell’impianto sono state sempre aperte per gli allenamenti degli atleti agonisti di ogni angolo d’Italia, dei Centri Giovanili delle società marchigiane e degli studenti delle scuole di Ancona. Senza dimenticare la due giorni dedicata allo stage nazionale SIGMA e l’intensa attività scientifica, grazie al progetto, svolto in collaborazione con il CONI Marche e la Scuola Regionale dello Sport, del Centro di Controllo dell’Allenamento che, anche quest’anno, ha effettuato, a cura dei professori Carlo Castagna e Massimiliano Ditroilo, una serie di test di valutazione della capacità lattacida. Positivo anche il ritorno d’immagine della programmazione televisiva con oltre 7 ore di diretta RAI in occasione dei Campionati Italiani Assoluti, e 18 puntate della rubrica televisiva settimanale prodotta dal Comitato Regionale FIDAL Marche e in onda (terrestre + satellite) sulle frequenze del gruppo E’TV. Grande curiosità anche per vedere l’effetto che farà sul grande schermo il Palaindoor, divenuto, a febbraio, lo scenario dell’ultimo ciak de “La giusta distanza”, l’ultimo film del regista Carlo Mazzacurati prodotto dalla Fandango e da RAI Cinema.    

Ma l’impianto marchigiano è già pronto a vivere un’altra grande sfida. Mancano meno di 730 giorni, infatti, al via dei Campionati Europei Master Indoor che, nel 2009, trasformeranno il capoluogo marchigiano nella capitale dell’atletica master del Vecchio Continente. Un evento di cui la delegazione del Comitato Organizzatore, guidata dal sindaco Fabio Sturani in persona, ha appena raccolto il testimone, la scorsa settimana, ad Helsinki, sede della sesta edizione della manifestazione. “Questa sarà senz’altro una grande sfida e una grande opportunità – ha commentato Sturani – per la nostra città. In Finlandia, sono rimasto impressionato dall’enorme partecipazione e, soprattutto, dall’agonismo e dalla motivazione di questi atleti. Personalmente ritengo che il Palaindoor dimostrerà sicuramente di essere all’altezza di questo evento per cui ci saranno complessivamente da aspettarsi, tra atleti, addetti ai lavori e accompagnatori, quasi 5.000 persone.” Un’autentica invasione che, prima ancora di iniziare, ha già prodotto un effetto “fisiologico”. Il programma delle gare, infatti, finora sempre svolto su quattro giornate, per la prima volta nella storia della rassegna continentale, ad Ancona diventerà di cinque. Numeri davvero notevoli che, però, di certo non spaventano il Comitato Organizzatore che, mentre è già al lavoro per il 2009, sogna e pensa già ad un altro grande appuntamento in chiave internazionale per l’anno prossimo: “Il progetto – ha dichiarato il Consigliere Nazionale della FIDAL, Giuseppe Scorzosoè quello di riuscire ad organizzare ad Ancona nel 2008 il ritorno dell’incontro internazionale Indoor Italia-Finlandia che, quest’anno si è svolto a Tampere e che senz’altro rappresenterebbe una bella vetrina nel panorama nazionale ed europeo per le Marche e il loro Palaindoor.”    

Condividi con
Seguici su: