Osimo: Nalocca vince al Marche 9,14

05 Luglio 2015

Successo del marchigiano tra gli uomini e della romana Gioia al femminile nel tradizionale meeting dedicato agli ostacoli

 

Nel tredicesimo Trofeo Marche 9,14 di Osimo (Ancona), meeting nazionale dedicato alle corse ad ostacoli, quest’anno il miglior risultato arriva dai 100hs femminili. Vittoria per Maria Helena Gioia (Lazio Atl. Leggera) che abbassa due volte il record personale nell’arco di un’ora, correndo il turno di qualificazione in 13.58 (0.0) e la successiva finale in 13.56 con vento nullo. La 33enne romana, allenata da Marcello Ambrogi, si era già migliorata nello scorso weekend sulla pista di Rieti con 13.61. Al via la primatista italiana assoluta Veronica Borsi (Fiamme Gialle), che si aggiudica la sua batteria in 13.68 (+0.1) ma avverte un piccolo fastidio e rinuncia alla finale a scopo precauzionale. La manifestazione, unica nel suo genere, prende il nome dalla distanza (di 9,14 metri) tra le dieci barriere dei 110 ostacoli, conquistati nuovamente dal carabiniere marchigiano John Mark Nalocca con 14.26 in assenza di vento per un solo centesimo nei confronti di Luca Trgovcevic (Atl. Studentesca CaRiRi), alle sue spalle in 14.27. La gara juniores vede l’affermazione in finale di Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) con 14.82 (0.0) dopo il 14.72 della batteria vinta in 14.42 (+0.9) da Leonardo Bizzoni (Atl. Studentesca CaRiRi), che non completa la seconda gara.

Ad arricchire il programma, come di consueto, anche le sfide sui 100 piani. In campo femminile, eguaglia il suo stagionale Federica Giannotti (Atl. Reggio) con 11.83 (+0.2) in finale, preceduto da un 11.90 (0.0). Secondo posto di Maria Aurora Salvagno (Aeronautica) con 12.09 davanti al 12.13 dell’anconetana Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950), autrice del secondo crono in qualificazione con 11.99 ventoso (+2.1). Al maschile il reggiano Stefano Anceschi (Atl. Riccardi Milano) esordisce con 10.73 (+0.1) e poi si aggiudica la finale in 10.78 (0.0). Per chiudere con i 400 ostacoli, vinti dal sammarinese Andrea Ercolani Volta (Olimpus) in 54.23 e dalla promessa Elena Venturi Degli Esposti (Atl. Brescia 1950) con 1:01.99. Nelle gare under 18 successi per Sonia Kebe (Tam), 1:07.43 il crono dell’atleta di Corridonia sui 400hs, e per il compagno di squadra Simone Sabbatini (Tam) con 1:05.77, ma anche di Nicola Bordi (Atl. Avis Macerata) nei 110hs in 15.17 (+0.9) e Federica Renzi (Montepaschi Uisp Atl. Siena), personal best di 15.09 (0.0) e poi 15.22 (+1.4) sui 100hs.

Il Trofeo Marche 9,14 premia, sia al maschile che al femminile, il Team Atletica Marche: la società nata dalla collaborazione tra l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, la Sacen Corridonia e l’Atletica Osimo, club organizzatore della manifestazione nata nel 1978 e ripresa nel 2006 su iniziativa di Gino Falcetta, con l’impegno del Comune e del sodalizio locale del presidente Adriano Malatini. Assegnato poi uno speciale riconoscimento a Veronica Borsi, per la sua sesta partecipazione al meeting. In mattinata, sulla pista della Vescovara, è andato in scena l’undicesimo Meeting Giovanile “Città di Osimo”. Con classifiche combinate per somma dei tempi ottenuti su gara piana e ad ostacoli, vittorie nel Grand Prix tra i cadetti di Marco Mancini e Emma Silvestri, entrambi della Collection Atl. Sambenedettese, che si aggiudica anche il primo posto tra i ragazzi con Emanuele Mancini (Collection Atl. Sambenedettese), mentre fra le ragazze si impone Margherita Guerra (Cus Bologna). Successo nella classifica generale a squadre per la Collection Atletica Sambenedettese, prima in tre graduatorie parziali (ragazzi, cadetti, cadette), invece tra le ragazze vince l’Atletica Avis Macerata.

File allegati:
- Risultati Trofeo Marche 9,14
- Risultati Meeting Giovanile Città di Osimo


Condividi con
Seguici su: