Osakue non si ferma: 60,66 a Mondovì

23 Giugno 2019

La discobola azzurra, dopo la super stagione del college negli USA (61,35), supera i sessanta metri per la prima volta in Italia. La sprinter Melon scende a 11.42 nei 100


 

Daisy Osakue colpisce ancora. È la prima volta oltre i sessanta metri su suolo italiano per la discobola azzurra delle Fiamme Gialle che ha fatto scintille nella stagione americana del college. Oggi pomeriggio a Mondovì (Cuneo) la 23enne torinese ha scagliato il disco a 60,66, seconda prestazione in carriera, a meno di settanta centimetri dal 61,35 del 25 aprile ad Abilene, in Texas, misura che le ha spalancato le porte dei Mondiali di Doha. L’atleta allenata da Maria Marello, tornata in Italia da poche settimane, dimostra ancora una volta la solidità tecnica raggiunta: quella di oggi è la quinta gara terminata al di là del muro dei sessanta metri dalla metà di marzo. “Molto soddisfatta perché è il mio secondo lancio più lungo - le sue parole - calcolando che siamo ancora in un periodo di carico e che queste sono gare di passaggio, è una misura che mi fa sperare molto per il futuro. Ci rivediamo in pedana venerdì prossimo a Nembro, in vista delle Universiadi”. 

MELON AVANZA - Sempre a Mondovì, netta crescita per la vicecampionessa italiana under 23 Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) nei 100 metri: in batteria scende a 11.46 (+0.5), in finale avanza ancora fino a 11.42 (0.0), per un maxi-miglioramento che supera i trenta centesimi rispetto al personale di 11.73 che resisteva fino a stamattina. Nella stagione indoor aveva anche conquistato la maglia tricolore di categoria nei 60 al coperto, ad Ancona. José Bencosme (Fiamme Gialle) si avvicina ai 50 secondi nei 400hs: primato stagionale con 50.04 per l’ostacolista azzurro che fin qui aveva corso in 50.25 otto giorni fa a Ginevra. Tra gli altri risultati anche il 10.40 (+1.2) nei 100 metri di Giovanni Galbieri (Aeronautica) davanti allo junior Joseph Twumasi (Vittorio Alfieri Asti) che si proietta a 10.47, e la lotta a due nei 3000: il derby dell’Aeronautica lo vince Michele Fontana (8:13.97) su Giuseppe Gerratana (8:14.44). 

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: