Osakue, da Houston ad Atletica TV

03 Giugno 2020

Parla la discobola azzurra, tra le proteste negli Usa, gli studi in comunicazione e il 2020 dell’atletica: “Un’estate di allenamenti per arrivare pronta a Tokyo” | GUARDA LA PUNTATA

 

Non solo atletica ma anche tanta attualità nella puntata di oggi del talk di Atletica TV con Daisy Osakue collegata dagli Stati Uniti dove infiammano le proteste per l’omicidio di George Floyd: “Nell’aria si sente la rabbia della gente”, afferma la discobola azzurra parlando da Houston, dov’è di passaggio in attesa di rientrare, a breve, in Italia. “Noi atleti, noi che possiamo raggiungere più persone, dobbiamo parlare e dire come la pensiamo”. Le sue sensazioni dinanzi alle scene di guerriglia, la sua vita negli Usa durante il lockdown, il nuovo impegno negli studi in comunicazione dopo la laurea in giustizia criminale alla Angelo State University, in Texas: la lanciatrice delle Fiamme Gialle, medaglia d’oro all’Universiade di Napoli e seconda azzurra di ogni epoca con 61,69 nel disco, si racconta senza filtri. 

Ospite insieme al tecnico federale dei lanci Federico Apolloni, Osakue traccia anche l’orizzonte del proprio 2020: “Passerò tutta l’estate e l’autunno ad allenarmi, poi a gennaio rientrerò negli Stati Uniti per proseguire gli studi. Gareggerò ancora in NCAA perché vista la situazione è stato concesso a tutti un anno in più. Arrivare preparata ai Giochi di Tokyo 2021 è l’obiettivo che ci siamo poste io e la mia coach Maria Marello”. Un’allenatrice “che è una garanzia - commenta l’ex discobolo Apolloni -. Daisy è ancora giovane, ha 24 anni, ma ha già fatto vedere ottime cose e adesso deve continuare ad affinare il gesto tecnico”.

VIDEO | GUARDA LA PUNTATA CON OSAKUE E APOLLONI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate