Oro per gli juniores Dallavalle nel triplo e Conti nei 400




 

E arrivano anche i titoli nazionali per gli atleti della Emilia Romagna: a distanza di pochi minuti sono 2 atleti juniores a vincere la medaglia d’oro ai Campionati Italiani di Ancona: Lorenzo Dallavalle (Atl. Piacenza), grande talento che già da cadetto aveva vinto il titolo nazionale nel salto in lungo, ritrova la maglia tricolore a distanza di 3 anni, questa volta nel salto triplo; Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) vince i 400 metri juniores, siglando anche il primato regionale indoor e raggiunge anche per la prima volta il podio in un Campionato Nazionale (il suo miglior piazzamento precedente era il 5° posto nei 400 Allievi 2011). Sia Dallavalle che Conti sono nati nel 1995 e sono quindi al 1° anno nella categoria juniores.

La gara del triplo juniores vede Dallavalle già al primo turno di salti atterrare lunghissimo: 15,34, che migliora di 45 cm la misura che aveva ottenuto a Modena il 3 febbraio e addirittura di oltre 1 metro rispetto al suo personale ante 2013, un 14,32 che risaliva al 2011. Il salto record del piacentino gli consente di gestire la gara senza grandi apprensioni e in pratica effettua un solo altro salto, il quarto, peraltro sempre molto lungo, in cui arriva a 15,24. E’ solo nell’ultimo turno che un paio di atleti si avvicinano alla misura vincente di Dallavalle, ma il successo è comunque netto e ribadito anche dal suo secondo salto valido: 2° posto per Edoardo Accetta (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) con 15,21 e 3° per Andrea Rossi (Atl. Bergamo 1959 Creberg) con 15,19. In questa gara c’è anche il 5° posto di Daniele Ragazzi (Francesco Francia) con 14,93, lo scorso anno medaglia di bronzo.

Nei 400 metri juniores grande vittoria per Francesco Conti con 48.93, che migliora di 20/100 il primato regionale che aveva stabilito ieri in batteria con 49.13 (miglior tempo fra i 6 atleti ammessi alla finale). Conti si è dimostrato in grande progresso nel corso di questa stagione indoor, visto che partiva da un personale nei 400 metri di 49.89, che aveva stabilito nel 2011, portandosi a 49.50 il 20 gennaio ad Ancona e poi i 2 tempi di ieri e oggi, che lo proiettano decisamente in un altro contesto. Oggi ha avuto ragione del bergamasco Nicolò Ghilardi (Easy Speed 2000) a 49.10 e del reatino Vincenzo Vigliotti (Stud. Ca.Ri.RI) a 49.13; al 5° posto Ivan Nichik (Cus Parma) in 49.55.

 

Giorgio Rizzoli

 



Condividi con
Seguici su: