Olimpiadi: la maratona femminile è del Kenya

06 Agosto 2021

A Sapporo doppietta delle africane: vince Jepchirchir (2h27:20), campionessa iridata della mezza, davanti alla primatista mondiale Kosgei. Per l’azzurra Epis 32esimo posto con 2h35:09

 

Nella maratona ai Giochi olimpici, doppietta per le donne del Kenya. Sulle strade di Sapporo esulta Peres Jepchirchir con il tempo di 2h27:20 in condizioni climatiche ancora una volta difficili, a causa del caldo umido: temperatura intorno ai 30 gradi nonostante l’anticipo di un’ora nella partenza. A un paio di chilometri dal traguardo, la 27enne sferra l’azione risolutiva dopo una gara condotta con spirito da gregaria, prendendo i rifornimenti anche per le compagne di squadra. Campionessa mondiale in carica di mezza maratona nella passata stagione, quando ha bissato il titolo di quattro anni prima e stabilito il record del mondo in gare solo femminili, è la quinta di sempre in maratona (2h17:16). Si arrende la connazionale Brigid Kosgei che detiene il primato mondiale proprio su questa distanza, i 42,915 chilometri, e finisce a sedici secondi in 2h27:36. Anche nella scorsa edizione a Rio c’era stato un successo keniano, il primo della storia al femminile, con Jemima Sumgong. Bronzo per la statunitense Molly Seidel (2h27:46), al via da outsider ma capace di conquistare il podio davanti all’etiope Roza Dereje (2h28:38) e alla bielorussa campionessa europea Volha Mazuronak (2h29:06), quinta confermandosi la migliore a livello continentale. L’azzurra Giovanna Epis chiude trentaduesima in 2h35:09. Nella nona e penultima giornata dell’atletica alle Olimpiadi di Tokyo, in un’edizione storica per la squadra italiana che ha festeggiato cinque medaglie d’oro, appuntamento alle 14.50 per la finale della staffetta 4x400 maschile: Alessandro Sibilio, Vladimir Aceti, Edoardo Scotti e Davide Re che in batteria hanno demolito il record nazionale con 2:58.91.

40 km - È la statunitense Seidel a tirare, poco dopo i 30 km, e la maratona entra nel vivo. Si stacca Johannes, indietro di alcuni  metri, stessa sorte per Kejeta, Ichiyama e Dereje, mentre si ferma l’iridata Chepngetich. Sono ancora in cinque a giocarsi la gara, con un nuovo allungo di Jepchirchir seguita da Kosgei (30 km in 2h02:58), ma resistono Seidel, Salpeter e Chumba, più dietro Epis 29esima in 2h07:24 (a quasi quattro minuti e mezzo). Al 38° km si involano le due keniane, con Jepchirchir che attacca, invece Chumba cede e Salpeter crolla. Non si dà per vinta Seidel, terza a sei secondi. Quando mancano solo un paio di chilometri (2h19:59 al 40° km), trentesima Epis con 2h26:29.

30 km - Alla mezza il crono è di 1h15:14 per chi comanda la gara quando ormai il termometro segna 28 gradi, Epis 45esima in 1h16:36. Dopo 25 km cerca di fare selezione la keniana Jepchirchir (1h28:51) con un distacco di quasi due minuti per Giovanna Epis (41esima in 1h30:43). Rimangono in dieci: le tre keniane insieme a Salpeter, Dereje, Seidel, Eunice Chumba (Bahrain), la tedesca Melat Kejeta, la giapponese Mao Ichiyama e la namibiana Helalia Johannes. Al trentesimo (1h46:04) inizia a perdere terreno Chepngetich, oro ai Mondiali di Doha e quindi una delle favorite. Recupera qualche posizione l’azzurra, 31esima con 1h48:52.

20 km - Aumenta il ritmo delle battistrada, con un passaggio in 53:47 dopo quindici chilometri. L’azzurra Epis prosegue a un’andatura regolare, 48esima a 24 secondi (54:11). Tra le più attive si fa notare Salpeter, affiancata da Jepchirchir, e ormai il plotone di testa è ridotto a una dozzina di unità. Si transita in 1h11:27 dopo 20 km, invece Epis ha un ritardo di poco superiore al minuto (1h12:34), quarantunesima.

10 km - Nelle prime posizioni si vedono le maglie del Kenya, con la campionessa mondiale Ruth Chepngetich e la primatista del mondo Brigid Kosgei, ma anche la due volte iridata della mezza Peres Jepchirchir. Poi l’israeliana Lornah Salpeter, l’etiope Roza Dereje, le statunitensi Sally Kipiego e Molly Seidel. Davanti una quarantina di atlete, con parziali di 18:02 al quinto chilometro e 36:16 al decimo. Giovanna Epis è in coda al gruppo principale (18:14 e 36:21 i tempi intermedi).

Partenza - Al via 88 partecipanti nella maratona olimpica, con 25 gradi di temperatura e 84 per cento di umidità. Si comincia con un giro “lungo” di 22 km, poi un giro più breve di 10 km da ripetere due volte.

l.c.


START LIST E RISULTATI - FOTO - ISCRITTI - ORARIO E AZZURRI IN GARA - LA SQUADRA ITALIANA - TV E STREAMING - STATISTICS HANDBOOK - TUTTE LE NOTIZIE - LE PAGINE WORLD ATHLETICS - IL SITO DI TOKYO 2020

TEAM GUIDE CON SCHEDE DEGLI AZZURRI (PDF)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 GIOCHI OLIMPICI