Oggi cross regionale C.d.S. a Cesena

27 Gennaio 2018

Prima prova del C.d.S. Regionale di Cross a Cesena. La Fratellanza al comando in 7 classifiche di società.


 

---

Circa un migliaio di atleti fra master, assoluti e delle categorie giovanili hanno preso parte oggi a Cesena alla prima prova del C.d.S. Regionale di Cross, che ha avuto luogo nel bellissimo percorso ricavato all'interno del Parco Ippodromo, con l'organizzazione della Endas Cesena.

Si sono disputate varie gare, 3 per i masters, 4 per le assolute e 4 per cadetti/ragazzi, che hanno impegnato per oltre 4 ore una giornata, con clima post invernale e cielo più nuvoloso che sereno, che - crediamo - abbia soddisfatto tutti (organizzatori, giudici, spettatori, atleti).

Le gare sono iniziate con le 3 serie per i masters. La prima vedeva impegnati gli atleti delle categorie sm35, m40, sm45, sm50, con oltre 100 atleti complessivi. Il primo al traguardo è stato Adil Lyazali, con la nuova maglia del Circolo Minerva, categoria sm40, che ha preceduto di 3 secondi Gianluca Borghesi (Avis Castel San Pietro), pure lui da quest'anno sm40. Nelle altre categorie successi per Luca Benini (Avis Castel San Pietro) negli sm35 (al primo anno nella categoria), Claudio Cavalli (Avis Castel San Pietro) negli sm45 (pure al 1° nella categoria) e Mohamed Errami negli sm50 (con la nuova società Atl. Casone Noceto, oggi unico atleta di questa società, che lo scorso anno fu protagonista anche nei cross regionali).

Nella seconda serie per i master uomini, in gara gli atleti delle categorie sm55 e oltre. Il 1° al traguardo è Daniele Dottori (Atl. Imola Sacmi Avis), che precede Fabio Terzoni (Circolo Minerva), entrambi della categoria sm55. Negli sm60 i nuovi ingressi nella categoria di Rossano Altini e Ugo Moroni, entrambi per l'Avis Castel San Pietro, li porta in classifica nelle prime 2 posizioni della categoria. Nelle altre si impongono Adolfo Accalai (Avis Castel San Pietro) negli sm65, Enrico Bonoli (Atl. Cesenatico) negli sm70, Pasquale De Vita (Atl. 85 Faenza) negli sm75 e Giovanni Sirotti (Atl. Mameli Ravenna).

Concluse le gare master maschili, ecco la classifica di società: Avis Castel San Pietro con 360 punti vince la prima prova del C.d.S. Regionale di Cross, con 46 punti di vantaggio sul Circolo Minerva e 91 nei confronti della Atl. Castenaso Celtic Druid. Con 14 punteggi e posizioni successive in classifica anche Lughesina e Acquadela Bologna.

E' il turno della prova master femminile, con un'unica serie con tutte le categorie: è un gruppo folto di atlete a partire, oltre 100, che rappresenta il nuovo primato di presenze di master donne in un cross regionale societario. Fra queste ci sono atlete master molto forti e che negli altri anni hanno spesso hanno gareggiato nel cross assoluto. Fra queste Judit Varga (Edera Forlì), categoria sf40, che prende il largo verso metà gara e vince con 5 secondi di vantaggio sulla sf35 britannica Bethany Jane Thompson e 12 secondi sulla sf45 Rosa Alfieri, 2 atlete master quest'anno passate al Circolo Minerva. Nelle altre categorie ancora un successo di un'atleta del Circolo Minerva nelle sf50 con Roberta Maestri; Patrizia Passerini (Acquadela Bologna) conferma la sua supremazia fra le sf55, Paola Lambertini (Lolliauto) vince nelle sf60 e le 2 master della Lughesina, Germana Babini e Nadia Spezzati sono prime rispettivamente nelle sf65 e sf70.

Nella classifica di società master donne prendono il largo Atl. 85 Faenza e Circolo Minerva, separate in classifica di 29 punti e con un centinaio di distacco fra Atl. 85 Faenza e la terza società in classifica, che è la Lughesina. La new entry G.S.

Lamone è al 4° posto, davanti alla Acquadea Bologna al 5°, ma entrambe non coprono i 14 punteggi consentiti nelle classifiche di società master.

La prima delle gare per gli assoluti è quella per gli allievi. Prevale Anas Hali, giovane atleta ancora di nazionalità marocchina dell'Atl. Lugo, che si era già segnalato con buoni risultati nel 2016 da cadetto e nel 2017 al 1° anno di categoria, che precede di 3 secondi Thomas Tesfamariam (Fratellanza 1874 Modena) e nell'ordine, tutti molto vicini, Simone Brunelli (Endas Cesena), Jacopo Curti (Self Montanari Gruzza) e Federico Rondoni (Corradini Rubiera).

Nella classifica di società allievi è la Fratellanza 1874 Modena a prendere subito il comando per puntare al 3° titolo regionale consecutivo, ma Corradini Rubiera e Atl. Imola Sacmi Avis sono a soli 5 e 7 punti. Seguono piùà distanziate Atl. Piacenza e Self Montanari Gruzza.

Insieme agli allievi in gara anche le junior donne. Il successo va a Bernadette Pulpito (Fratellanza 1874 Modena), vincitrice a sorpresa solo perchè non era ancora particolarmente nota nella nostra regione, essendo tesserata fino allo scorso anno con il Cus Bari. Il vantaggio sulla seconda classificata, Caterina Mangolini (Atl. Estense) è di un solo secondo; più distanziate le altre, con una lunga serie di atlete della Fratellanza, che vanno a piazzarsi dal 3° al 9° posto: nell'ordine Chiara Bazzani, Margot Basile, Chiara Tognin, Alice Sgarbi, Aurora Imperiale, Chiara Cocchi, Maddalena Pradelli.

La Fratellanza fa quindi quasi l'en plein di punteggio con 295 punti (il massimo sarebbe 297 punti, con 1°, 2° e 3° posto) e solo altre 2 società classificano 3 atlete al traguardo. Nell'ordine si piazzano quindi Atletica Impresa Po con 252 punti, Self Montanari Gruzza con 242, Corradini Rubiera con 176 (con 2 atlete) e Atl. Reggio con 165 (con 2 atlete).

E' il turno delle allieve e in questa gara c'è il previsto dominio delle atlete della Fratellanza, che piazzano 6 atlete fra le prime 7: in mezzo, al 2° posto, Sara Nestola (Self Montanari Gruzza), dopo Martina Cornia, vincitrice alla grande con 20 secondi di vantaggio e prima di Francesca Badiali, Matilde Romani, Serena Cerfogli, Ludovica Severi.

La Fratellanza replica il punteggio quasi massimale come nelle juniores, con 295 punti. Al 2° posto è la Self Montanari Gruzza con 269, poi Atl. Lugo con 260, Atl. Piacenza con 236 e Modena Atletica con 215.

Nel cross assoluto maschile sono oltre 80 gli atleti al via. Rispetto a qualche cross degli anni passati mancano alcuni atleti stranieri, tesserati per società della regione, che non sono presenti oggi a Cesena. E sono quindi gli atleti italiani a dominare la gara, con i soliti Alessandro Giacobazzi e Simone Colombini, nazionali promesse di cross, che ben presto prendono il largo. Alla fine prevale Colombini, con 1 secondo di vantaggio su Giacobazzi, mentre al 3° posto si è piazzato Davide Uccellari, ex compagno di club dei primi 2 nella Fratellanza, specialista del triathlon nel quale ha disputato le Olimpiadi e che quest'anno è tesserato per Mds  Panaria Group. A circa 1 minuto da Colombini e Giacobazzi, 4° si è piazzato un altro atleta di Pavullo della Fratellanza, Omar Stefani. Poi Tommaso Manfredini (Mds Panariagroup) e Matteo Morelli (Atl.

Reggio).

E per la Fratellanza anche in questa categoria c'è un altro punteggio record, grazie al 1°, 2° e 4° posto, pari a 296 punti, con Mds Panariagroup al 2° posto con 281 punti e a seguire Atl. Castenaso Celtic Druid, Edera Forlì, Atl. Reggio e Virtus Emilsider Bologna.

L'ultima gara del settore assoluto vede insieme gli junior uomini e le donne. Negli junior ancora un predominio della Fratellanza, ancora maggiore che nelle altre categorie. Al traguardo i primi 3 sono atleti della formazione modenese, nell'ordine Riccardo Brighi, Davide Rossi, Nicolò Barbieri. Al 4° posto El Medhi El Batal (Virtus Emilsider Bologna), prima di un altro atleta della Fratellanza, Gianmarco Verdi e di Roberto Boni (Self Montanari Gruzza).

La Fratellanza 1874 Modena, vincitrice 11 volte nel C.d.S. Regionale junior di cross nelle ultime 14 edizioni, è nettamente al comando con 297 punti, seguita da Atl. Imola Sacmi Avis con 267, Self Montanari Gruzza 266, Atl. Reggio 247, Endas Cesena 234, Modena Atletica 227, tutte con 3 atleti classificati.

Nelle assolute donne il successo individuale va a Chiara Casolari (Fratellanza 1874 Modena), con oltre 30 secondi di vantaggio sulla compagna di squadra Francesca Giacobazzi. Al 3° posto è Anna Spagnoli, sf45 della Edera Forlì, seguita da Francesca Cocchi e Laura Ricci (Corradini Rubiera) e da Lisa Ferrari (Cus Parma).

La Fratellanza 1874 Modena è al comando anche di questa categoria, realizzando quindi l'en plein nelle 6 categorie assolute. Il vantaggio è minore rispetto alle altre, solo 7 punti nei confronti della Corradini Rubiera. Seguono Edera Forlì, Atletica Impresa Po, Modena Atletica e Acquadela Bologna, tutte con 3 atlete classificate.

E arriviamo alle 4 gare delle categoria giovanili.

Nelle ragazze 1° posto per Margherita Giannotti (Corradini Rubiera), 1° anno nella categoria, che precede Giulia Casadei (Libertas Rimini), Sofia Zanon (Centro Atl. Copparo) e altre 2 atlete della Corradini, Elisa Sala e Martina Bolognesi.

La Corradini Rubiera è al comando della classifica con 425 punti, seguita da Atl. Imola Sacmi Avis con 404, poi Nuova Atl. Molinella, Fratellanza 1874 Modena, Atletica Parma Sprint e Cus Parma, tutte con almeno 5 classificati utili per i punteggi.

Nei ragazzi si impone Davide Bolzoni (Atl. Piacenza), davanti a Diego Binelli (Atletica Parma Sprint), Luigi Aquilino (Csi Sasso Marconi), Nizar Grirane (Atl. Lugo) e Pietro Salati (Self Montanari Gruzza).

Nella classifica di società ragazzi è in testa l'Atl. Lugo con 436 punti, davanti a Corradini Rubiera con 403, poi Atl. Piacenza, Atletica Parma Sprint, Self Montanari Gruzza e Fratellanza 1874 Modena.

Nelle cadette vince la favorita Elena Bonafè (Atl. Estense), seguita da Maria Celeste Veroli (Atl. Lugo), Marta Ballerini (Centro Atl. Copparo), Martina Berni (Fratellanza 1874 Modena) e Laura De Simone (Rcm Casinalbo).

La Fratellanza 1874 Modena, oltre ai 6 primi posti nelle 6 categorie assolute, conduce anche la classifica di società in questa categoria, con 397 punti, davanti a Self Montanari Gruzza con 370, poi Aaa Felice Baldini con 349 e Cus Parma 327, uniche società con 5 cadette classificate.

Nei cadetti vince Nicolò Cornali (Corradini Rubiera), che precede di 7 secondi Daniele Liviero (Libertas Rimini) e con distacchi maggiori Mattia Marazzoli (Rcm Casinalbo), Riccardo Ghinassi (Atl. Lugo) e Omar Oussama Almesmari (Corradini Rubiera).

Nella classifica di società 3 società si trovano con punteggi molto vicini: Atl. Lugo 410, Cus Parma 407, Corradini Rubiera 400. Più staccate le altre formazioni, con Libertas Rimini 363 e Fratellanza 1874 Modena 330.

Risultati

Giorgio Rizzoli


Gli assoluti uomini nella impegnati salita del circuito di Cesena


Condividi con
Seguici su: