Oderzo: Mattevi seconda, U20 alla vittoria

01 Maggio 2019

Nel Trofeo Opitergium la trentina è autrice di una gara in rimonta e trascina le azzurre U20 sul primo gradino del podio. Battocletti si ferma, secondo posto degli juniores.


 

di Anna Chiara Spigarolo

Le azzurrine sul gradino più alto del podio, gli U20 sul secondo. E poi la grande rimonta di Angela Mattevi, che risale giro dopo giro fino a insidiare la vittoria dell'inglese Jessica Mitchell. Si chiude con sorrisi azzurri in serie la terza edizione del Trofeo Opitergium – European Road Race Under 20, che ha portato a sfidarsi sul circuito nel centro storico di Oderzo atleti provenienti da 15 paesi europei. Le nazioni in lizza erano sette nel 2017 e dodici l’anno scorso: la crescita è esponenziale. Il classico primo maggio di corsa nella cittadina trevigiana ha visto le donne impegnate sui 5km e gli uomini nella distanza doppia, e infine le gare della 24^ Corsa internazionale Città Archeologica, la gara di livello assoluto.

Il pomeriggio in Piazza Grande si apre con una sorpresa: la protagonista assoluta è l’inglese Jessica Mitchell, che sale sul gradino più alto del podio nella prova femminile del 3° Trofeo Opitergium, succedendo all’azzurrina Nadia Battocletti, che si era aggiudicata le prime due edizioni della rassegna. A Jessica Mitchell bastano un paio di passaggi in Piazza Grande per prendere il largo sulla concorrenza e il suo vantaggio aumenta progressivamente almeno sino all’inizio dell’ultimo dei 5 chilometri di gara. Nadia Battocletti veste i panni dell’inseguitrice, insieme alla francese Manon Trapp, ma preferisce fermarsi al penultimo giro, qualche centinaio di metri dopo una lieve storta alla caviglia sinistra. Il finale di gara, insieme al trionfo di Angela Mitchell, regala però emozioni ad un’altra azzurrina, la trentina Angela Mattevi, che nel finale di gara, dopo un partenza prudente, recupera metri su metri alla battistrada inglese, e quasi la raggiunge sul rettilineo finale. Mitchell chiude in 16:45, 2” meglio di Angela Mattevi. Il quarto posto di Ludovica Cavalli e il quinto di Elisa Ducoli regalano all’Italia la vittoria nella classifica a squadre (51:25 il tempo complessivo delle azzurrine), davanti a Francia (52:05) e Inghilterra (52:21).  

Sventola la bandiera svedese sulla gara maschile del Trofeo Opitergium. Il re dell’edizione 2019 è Emil Magnell-Millan De La Oliva, classe 2001, con il sogno di primeggiare agli Europei under 20 che si disputeranno a luglio nel suo Paese.

Emil Magnell-Millan De La Oliva si porta davanti a tutti sin dai primi metri e da metà gara, correndo in scioltezza, prende progressivamente il largo. Alle sue spalle si fa notare il laziale Francesco Guerra, che duella a lungo con il francese Martin Desmidt, ma non ha le energie per essere protagonista sino in fondo. Emil Magnell-Millan De La Oliva chiude in 31:03, senza neppure dare la sensazione di spingere sino in fondo. La Francia va ad occupare le altre due posizioni sul podio, con l’argento in rimonta di Pierre Bordeau (31:13) e il bronzo di Martin Desmidt (31:33). Davanti a Francesca Guerra (31:52), quinto, finisce anche il danese Alexander Tengblad Nikolaisen (31:48). Tra i primi dieci pure Alain Cavagna, ottavo (31:58), e Davide Rossi, decimo (32:04). Poi Marco Fontana Granotto, ventesimo (33:06), ed Enrico Vecchi, ventunesimo (33:12). Italia seconda nella classifica a squadre (1h35:54), dietro alla Francia (1h35:40) e davanti all’Inghilterra (1h35:56).

TV E STREAMING: mercoledì 1° maggio 15.20-19.20 diretta streaming RaiSport+HD; 17.00-17.25 differita su RaiSport. Giovedì 2 Maggio 14.15-16.15 differita RaiSport; venerdì 3 Maggio 20.33-21.13 sintesi RaiSport.

RISULTATI/Results

U20 DONNE (5 km): 1. Jessica Mitchell (ING) 16:45, 2. Angela Mattevi (ITA) 16:47, 3. Manon Trapp (FRA) 17:08, 4. Ludovica Cavalli (ITA) 17:18, 5. Elisa Ducoli (ITA) 17:20. Squadre: 1. Italia 51:25, 2. Francia 52:05, 3. Inghilterra 52:21.

U20 UOMINI (10km): 1. Emil Magnell-Millan De La Oliva (SWE) 31:03, 2. Pierre Bordeau (FRA) 31:13, 3. Martin Desmidt (FRA) 31:33, 5. Francesco Guerra (ITA) 31:52, 8. Alain Cavagna (ITA) 31:58, 10. Davide Rossi (ITA) 32:04, 20. Marco Fontana Granotto (ITA) 33:06, 21. Enrico Vecchi (ITA) 33:12. Squadre: 1. Francia 1h35:40, 2. Italia 1h35:54, 3. Inghilterra 1h35:56.  

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

 


(foto Colombo)


Condividi con
Seguici su: