OMOLOGAZIONI




 

OMOLOGAZIONE

Il percorso gara, alla data dello svolgimento della manifestazione, deve risultare omologato dalla Fidal nazionale per le manifestazioni a carattere “Internazionale”  o “Nazionale” o dal Comitato Regionale di riferimento, per le manifestazioni a carattere “Regionale” o “Provinciale”.
Sarà cura del Fiduciario Nazionale G.G.G. o del Fiduciario Regionale G.G.G., sottoscrivere il visto di approvazione sul certificato di omologabilità del percorso gara, da allegare alla relativa documentazione.
Per le Manifestazioni a carattere “Nazionale” o “Internazionale”, l''Ufficio Centrale del G.G.G., su richiesta della società organizzatrice, provvederà ad incaricare il proprio Tecnico Omologatore Nazionale (TON) ad effettuare tutte le misurazioni e le verifiche tecniche previste per la misurazione e la tracciatura del percorso gara, e verificarne la corrispondenza alle normative dettate dal Regolamento Attività di Corse in Montagna approvato dal Consiglio Federale.
Per le manifestazioni a carattere “Regionale” o “Provinciale” il competente  Comitato Regionale - Gruppo Giudici Gare, su richiesta della società organizzatrice, provvederà all'individuazione del Tecnico Omologatore Regionale (TOR) e all'assegnazione dell'incarico, che dovrà essere espletato nel rispetto della stessa procedura di verifica e controllo prevista per i Tecnici Omologatori Nazionali.

L’Omologazione del percorso gara avrà la validità di 5 anni

SOPRALLUOGO PER OMOLOGAZIONE
La Società organizzatrice, deve inviare all’Ufficio Centrale del G.G.G. o al
Comitato Regionale G.G.G. di competenza, richiesta scritta di omologazione
percorso gara, unitamente a copia di avvenuto versamento della tassa di
omologazione.
Il versamento della tassa dovrà essere effettuato a favore della Fidal o del Comitato Regionale Fidal di riferimento.
Il modulo di richiesta, già predisposto è disponibile sul sito www.fidalpiemonte.it nella sezione modulistica e scaricabile direttamente da questa pagina; dovrà essere compilato in tutte le sue parti.
L’importo della tassa di omologazione viene stabilito dal Consiglio Federale.

DOCUMENTAZIONE CARTOGRAFICA
Ricevuto l’incarico ufficiale, il Tecnico Omologatore, provvederà a contattare il  Responsabile Tecnico designato dalla Società richiedente, per concordare la data del sopralluogo.
La Società organizzatrice richiedente, al momento del sopralluogo, dovrà
consegnare al Tecnico Omologatore la seguente documentazione:
a) copia della planimetria su carta topografica in scala 1:25.000 con
evidenziato il tracciato proposto;
b) n°4 copie della planimetria del tracciato su carta topografica (scala 1:10.000);
c) n°4 copie del profilo lungi - altimetrico nelle seguenti scale:
• Categorie Juniores, Promesse, Seniores e Master: scala longitudinale: 1:50.000 ed altimetrica 1:10.000;
• Categorie Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti: scala longitudinale
1:10.000 ed altimetrica 1:2.000
Tutte le copie dovranno essere consegnate al Tecnico Omologatore provviste di timbro e firma della società richiedente.

La Società organizzatrice, durante il sopralluogo, dovrà fornire al Tecnico Omologatore tutta l’assistenza necessaria.

VARIAZIONI DI PERCORSO
La prassi sopra descritta dovrà essere ripetuta qualora il percorso dovesse essere  variato e/o modificato.
Eventuali  'mutamenti dell'ultima ora", dovuti a cause di forza maggiore, dovranno essere segnalati al Delegato Tecnico competente proponendo la
variazione del tratto del percorso interessato che dovrà comunque rispettare i criteri tecnici dettati dal presente Regolamento.

Modulo richiesta omologazione percorsi STRADA.zip

Modulo richiesta omologazione percorsi MONTAGNA.zip



Condividi con
Seguici su: