Nuova circolare impianti SmarTrack 2019

23 Settembre 2019


 

È possibile consultare e scaricare a questo LINK la Circolare “SmarTrack” 2019, il documento tecnico-amministrativo che pubblicato per la prima volta nel 1983, e giunto alla sua undicesima edizione, governa tutto quanto relativo alle procedure di progettazione, verifica e omologazione degli impianti di atletica leggera. La Circolare “SmarTrack” 2019, prodotta dall’Ufficio Impianti Sportivi della FIDAL con il contributo della rinnovata Commissione Nazionale degli Impianti Sportivi, è pubblicata assieme alla presentazione del presidente federale Alfio Giomi e ai molti allegati che per la prima volta corredano e completano un documento tecnico che, per strutturazione generale, contenuti, procedure e visione, continua a essere unico nel panorama delle Federazioni Sportive Nazionali.

Tra gli aspetti di maggior interesse aggiornati con questa ulteriore edizione vanno senz’altro citati, oltre agli allegati interattivi per la prima volta a disposizione dei collaudatori, le nuove classi di omologazione e le due fasce qualitative nelle quali sono ora suddivisibili gli impianti più importanti a livello nazionale, l’adozione di nuovi e più approfonditi metodi di collaudo che prevedono ora obbligatoriamente e su modelli predefiniti la presentazione da parte del collaudatore del rilievo topografico di anello e pedane, l’aggiornamento delle voci di capitolato delle principali superfici sintetiche adottate nel nostro Paese e la relativa suddivisione in fasce qualitative e tipologie di intervento adottabili. La riduzione del corredo di attrezzature obbligatorio per l’omologazione, come pure ad esempio i nuovi requisiti tecnico gestionali che dovranno avere i nuovi impianti (e i vecchi impianti ristrutturati) nascono dall’attento esame dello stato del patrimonio impiantistico nazionale, relazionato alle nuove e più specialistiche necessità del mercato sportivo, nel tentativo di concorrere da qui a poco tempo con l’impiantistica sportiva più avanzata del Paese.

Ultimi come citazione, ma certamente non per importanza, il percorso che FIDAL tramite il suo Ufficio Impianti Sportivi ha intrapreso con l’Ingegneria di Sport e Salute e con il CONI, per inserire a breve nella Norma CONI i nuovi requisiti infrastrutturali degli impianti di atletica leggera, rendendoli di fatto obbligatori in fase di progettazione. Come disponibile dal CIP, verosimilmente entro l’inverno, verrà pubblicato l’allegato relativo agli adeguamenti “sportivi” necessari per rendere accessibili tutti gli impianti di atletica leggera alla pratica della disciplina da parte di atleti con disabilità e in ultimo, passaggio anch’esso di grande utilità e civiltà, la pubblicazione delle norme di uso, manutenzione e comportamento per gli impianti di atletica leggera. Impianti, che come sostiene il presidente federale nella sua presentazione, come pochi altri sono e dovranno essere sempre più inclusivi, aperti ed esempio di pratiche virtuose.

Circolare Impianti sportivi - Versione 2019 - allegati: 1-2-3-4-6 - presentazione del presidente alla circolare


SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate