Nella prima giornata dei CdS di Modena primato regionale allieve nei 3000 siepi di Christine Santi




 

Nella prima giornata della seconda fase regionale dei C.d.S. a Modena in alcune gare ci sono stati risultati piuttosto interessanti, mentre in altre il livello tecnico e anche il numero di atleti in gara è risultato modesto. Tra i primi da segnalare 10.41 nei 100 metri del lettone Ronalds Arajs, 48.22 nei 400 metri dello junior Kevin Menzani, 8.45.65 nei 3000 siepi del carabiniere Matteo Villani, 5,20 nell’asta per Matteo Rubbiani e il primato regionale allieve dei 3000 siepi da parte di Christine Santi con 11.16.73.

Ma vediamo come sono andate tutte le gare della prima giornata.

Uomini. 100 metri: il lettone Ronalds Arajs (Cus Parma) non tradisce le attese, visto il tempo di accredito di 10. 18, che aveva ottenuto il 3 luglio al Meeting di Donnas (con vento +1,4), non ancora però tesserato per il Cus Parma. Si aggiudica la serie più veloce in 10.41 (vento -0,4), lasciando a oltre 3 metri Mario Brigida (Olimpus San Marino) a 10.73 e Tommaso Lazzarini (Fratellanza 1874 Modena) a 10.79. Tutti sopra gli 11 secondi gli altri atleti, ma tra essi si distinguono lo junior Oliviero Carlini (Atl. Estense) che vince la seconda serie in 11.13 (+0,3), demolendo il suo primato personale e l’allievo Fabio Zamberletti (Sintofarm) con 11.23 in prima serie. Diamo un’occhiata al curriculum del vincitore, Ronalds Arajs: ha partecipato alle Olimpiadi di Pechino nel 2008, gareggiando nei 200 metri, come pure l’anno successivo è stato in gara ai Mondiali di Berlino e in entrambe le occasioni è stato eliminato in batteria; nel 2010 è arrivato alle semifinali degli Europei di Barcellona, questa volta nei 100 metri, come pure è entrato in semifinale agli Europei Indoor 2011 nei 60 metri. Il suo primato personale è proprio il 10.18 nei 100 metri che ha ottenuto la settimana scorsa a Donnas, mentre nei 200, dove pure è iscritto ai C.d.S. di Modena, vanta un personale di 20.75, che risale al 2008. E’ stato studente in ingegneria alla Università di El Paso, in Texas.

400 metri: è una gran bella prima seria quella disputata oggi a Modena, che ha visto il successo dello junior Kevin Menzani (Fratellanza) con 48.22 (primato personale migliorato di 107 centesimi), davanti a Simone Monzani (Virtus Emilsider Bologna) 49.80 (suo miglior tempo degli ultimi 4 anni), Francesco Taliani (Cus Parma) 50.01 (primato personale), lo junior Gabriele Bizzotto (Cus Parma) 50.05 (primato personale), Nicolò Pujia (Cus Parma) 50.15 (primato personale), Elamjad Khalifi (Fratellanza) 50.34.

1500 metri: la spunta nel rettilineo finale il marocchino Yassine El Fathaoui (Cus Parma) con 4.00.32, davanti al connazionale Karim Abdeddine (Virtus Emilsider Bologna) a 4.01.45 e a Roberto Muccioli (Endas Cesena) a 4.02.45. 5° posto e primato personale per lo junior Michele Cacaci (Edera Forlì) con 4.03.88.

3000 siepi: gara solitaria in testa per Matteo Villani (Carabinieri/Fratellanza) che vince con 8.45.65, personale stagionale e 3° miglior risultato 2011 di un italiano, dopo Floriani 8.37.66 e Nasti 8.40.30. Arrivano lontani gli altri, con lo junior Matteo Pegoiani (Cus Parma) al 2° posto con 10.04.40, che precede Stefano Vitali (Edera Forlì) con un buon 10.10.71, al debutto in questa specialità.

110 hs: vince il cubano Yasel Lisme Abril (Atl. 85 Faenza) con 14.48 (vento -0,1), davanti a Luca Casadei (Atl. Imola Sacmi Avis) 14.64 e Elamjad Khalifi (Fratellanza) 14.80.

Asta: scontato successo per Matteo Rubbiani (Aeronautica/Fratellanza) con 5,20, poi Mirko Po (Fratellanza) 4,60 e Giacomo Testa (Cus Parma) 4,20. Sempre notevole poi il 3,30 di Arrigo Ghi (Fratellanza), categoria mm65, che tenta invano anche la migliore prestazione mondiale di categoria a 3,60.

Triplo: successo di un altro atleta cubano, Amilcar Bonell Mora (Olimpus San Marino) con 14,43 (-0,4), davanti a Matteo Mosconi (Olimpus San Marino) 13,50 e allo junior Giordano Colombi (Atl. Piacenza) 13,32.

Disco: vittoria per Pietro Caselli (Fratellanza) con 48,26, non lontano dal suo primato, che precede in classifica Andrea Mini (Olimpus San Marino) con 42,19 e Corrado Fantini (Cus Parma) con 40,86.

Giavellotto: 1° posto per Alessandro Sansoni (Edera Forlì) con 60,94 e con 5 lanci validi, con il peggiore a 54,45, misura comunque già superiore a quella del 2° classificato, Mattia Casari (Modena Atletica) con 54,41 e 3° Luca Scozia (Virtus Emilsider Bologna) 53,24.

Marcia 10 km: in gara solo il master mm55 Pierino Tamburini (Atl. Imola) che termina in 56.37.77.

4x100: fuori classifica C.d.S. si aggiudica la gara, vincendo la prima serie la formazione della Fratellanza, con Bucci, Oguezue, Lazzarini e Matera, con 41.51; 2° posto per il Cus Parma con 42.07 e 3°, con il 1° posto in terza serie, per la Olimpus San Marino con 43.33.

Donne. 100 metri: 1° posto per Tiziana Grasso (Cus Parma) con 12.11 (+0,3), davanti alla compagna di club Letizia Campari 12.29 e a Erica Fiorini (Reggio Event’s) 12.47.

400 metri: è una lotta sul “filo di lana” tra le parmensi del Cus Ambra Gatti e Alessandro Finesso; la spunta la più giovane con 57.12, mentre la padovana è a 11/100; 3° posto per Carolina Bianchi (Atl. Lugo) per la prima volta sotto i 58 secondi, con 57.96.

1500 metri: lo spunto finale di Margherita Magnani (Fiamme Gialle/Cus Bologna) ha la meglio su Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) che aveva guidato nei primi 3 giri: 4.27.49 è il tempo finale, con 50 secondi scarsi negli ultimi 300 e la reggiana a 4.29.61; 3° posto per la campionessa regionale Lisa Ferrari (Cus Parma) con 4.39.60, ancora vicina all’unico suo primato personale che resiste da troppo tempo (quelli sulle altre distanze sono stati tutti “disintegrati” quest’anno).

3000 siepi: in gara 6 atlete, con 3 debuttanti (l’allieva Christine Santi, la junior Chiara Casolari e la master mf35 Valeria Mazzone) e 3 “esperte” della specialità (Michela Guizzardi e le junior Francesca Bertoni e Francesca Pastorelli). La Guizzardi (Atl. Lugo) prende ben presto il comando e mantiene un certo margine su Christine Santi (Mollificio Modenese), sempre più sicura sugli ostacoli giro per giro. Per la bolognese 11.11.05, mentre Christine con 11.16.73 sigla il primato regionale allieve, togliendolo alla compagna Francesca Bertoni (11.29.90 nel 2010), che nelle prime battute della gara aveva tenuto testa alla Guizzardi; al 3° posto è Chiara Casolari (Mollificio Modenese) con 11.25.28, poi la Bertoni 11.32.54, Pastorelli (Cus Parma) 12.05.19, che toglie 17 secondi dal suo limite precedente e Mazzone (Acquadela Bologna) 12.05.47, buonissima prestazione come master.

100 hs: 15.65 per Laura Pezzolesi (Atl. Lugo) con vento +1,2, davanti a Chiara Sfulcini (Cus Parma) 16.51 e all’allieva Erika Roldan Garcia (Reggio Event’s) 17.27.

Alto: Francesca Finotelli ( Acquadela Bologna) si aggiudica la gara con 1,62, davanti all’allieva Carlotta Camilli (Francesco Francia) con 1,56, misura superata anche da Petra Bonazzi (Atl. Estense).

Triplo: vittoria con 12,83 (+0,2) per Elena Zaniboni (Atl. Lugo), una misura che l’avrebbe posizionata al 6° posto su 13 atleti in gara in quella maschile e a 1 cm dalla sua migliore del 2011; 2° posto per Francesca Carlotto (Fiamme Azzurre/Cus Parma) con 12,41 e 3° posto per Valentina Morigi (Self Montanari Gruzza) con 12,29.

Peso: vince Flavia Severin (Cus Parma) con 13,52, davanti a Stefania Strumillo (Esercito/Cus Bologna) con 13,22 e 3° posto per Giorgia Baratella (Fiamme Oro/Cus Bologna) con 11,25.

Martello: la classe di Ester Balassini (Cus Bologna), primatista nazionale assoluta e praticamente ex atleta, è sufficiente per vincere la gara lanciando a 44,45; 2° posto per Sara Bonora (Atl. Lugo) con 43,39 seguita dalla sua compagna di squadra Martina Tossani a 40,80.

Marcia 5 km: 1° posto per Alessia Zapparoli (Cus Bologna) con 23.26.84, davanti a Elena Martinozzi (Atl. Estense) con 24.08.64, Lucia Cevenini (Atl. Lugo) con 29.16.03 e Chiara Signorelli (Self Montanari Gruzza) con 30.58.47.

4x100: la Reggio Event’s mette in campo la sua formazione migliore con Sara Gaibotti, Judy Udochi Ekeh, Federica Giannotti ed Erica Fiorini e ne viene fuori un buon 47.07, 2° risultato stagionale in Emilia Romagna; seguono Cus Parma 49.28 e Self Montanari Gruzza 50.96.

 

Giorgio Rizzoli

 



Condividi con
Seguici su: