Nella prima giornata degli Assoluti brilla la Casolari nelle batterie degli 800 metri




 

Prima giornata dei Campionati Italiani Individuali Assoluti, con assegnazione dei soli titoli della marcia.

In quella maschile nessun atleta della Emilia Romagna in gara, mentre nella prova femminile, entrambe sulla distanza di 10 km su strada, Alessia Zapparoli (Cus Bologna) chiude al 13° posto con il tempo di 52.25 e la junior Linda Terzi (Self Montanari Gruzza) al 20° posto in 54.41.

Riguardo alle altre gare, si sono svolte le gare della prima giornata delle prove multiple maschili e femminili e turni di qualificazione nei concorsi e batterie per le gare di corsa.

Nell’eptathlon Sara Ziliani (Atl. Cinque Cerchi) paga i 3 nulli alla misura di entrata nel salto in alto (1,38), ed è all’11° posto con 1982 punti. Le sue prestazioni di oggi sono state 16.38 (+1,5) nei 100 hs, nullo nell’alto, 10,07 nel peso e 26.20 (-0,5) nei 200 metri.

Nel decathlon Giacomo Testa (Cus Parma) ha ottenuto 11.90 (+2,5) nei 100 metri, 6,00 (-0,5) nel lungo, 10,02 nel peso, 1,71 nell’alto,

Nei turni di qualificazione nei 400 metri maschili nulla da fare per i 3 atleti in gara della nostra regione, che oggettivamente avevano un compito molto difficile per arrivare alla finale: i loro tempi sono stati 49.14 per Kevin Menzani (Fratellanza 1874 Modena), 49.29 per Gabriele Hamzi (Virtus Emilsider Bologna) e 49.35 per l’altro virtussino Davide Casacci.

Nelle batterie degli 800 metri maschili si qualificano per la finale Gabriele Bizzotto (Cus Parma) con 1.51.35 e Christian Obrist (Carabinieri) con 1.51.96, rispettivamente 2° nella prima batteria e 3° nella seconda. Non ce la fa invece l’altro carabiniere Mattia Moretti con 1.52.62, 5° nella seconda batteria.

Nelle batterie degli 800 metri femminili bella prestazione di Chiara Casolari (Fratellanza), che si piazza al 4° posto nella prima batteria, scendendo per la prima volta sotto i 2’10”: 2.09.29 il suo tempo, che va a migliorare il 2.10.59 ottenuto a Modena il 20 giugno. La finale è in programma domani alle 21.25.

Nelle batterie dei 100 hs le batterie di oggi qualificavano 13 atlete in vista delle semifinali di domani (le 3 atlete con i migliori tempi stagionali erano ammesse di diritto al 2° turno, senza passare dalle batterie). Fra le 16 che domani disputeranno le semifinali che a loro volta assegneranno gli 8 posti in finale ci sono anche Micol Cattaneo (Carabinieri) e Alessandra Arienti (Cus Parma), prima e seconda nella seconda batteria con 14.03 e 14.23 (-3,5). Esce dalla competizione invece l’allieva Desola Oki (Cus Parma) con 14.63 (+0,2).

Nelle qualificazioni dell’alto donne la junior Melissa Michelotti (Gpa San Marino) è 14ª con 1,64: era necessario almeno 1,68 per accedere alla finale.

Nelle qualificazioni dell’asta uomini Giorgio Piantella (Carabinieri) entra in finale con 4,90, mentre non ce la fanno Tommaso Battisti (Edera Forlì) con 4,60 e Mattia Murano (Fratellanza) n.c. alla misura di entrata a 4,40.

Nelle qualificazioni del lungo donne accede in finale Isofa Sherry (Cus Bologna) con 5,72 (+0,4). Ci riesce grazie all’ultimo dei 3 salti di qualificazione, in quanto nei primi 2 le misure erano 5,08 (-0,4) e 5,54 (0,0).

Nelle qualificazioni del peso uomini, con Paolo Dal Soglio (Carabinieri) qualificato di diritto alla finale, manca di poco l’obiettivo Giacomo Drusiani (Fratellanza) con 14,48, prima misura fra i non ammessi e solo 6 cm dall’ultimo dei 10 qualificati (oltre a Dal Soglio e il giovane Secci).

Nelle qualificazioni del disco donne le 2 atlete del Cus Parma Silvia Lomi e Erika Poli non riescono ad accedere alla finale: il 43,97 della toscana è circa 1 metro in meno di quanto necessario, per la bolognese 39,19 con cui lascia indietro 5 atlete.

Nelle qualificazioni del martello donne la junior Sara Fantini (Cus Parma) ottiene la migliore misura fra le 19 atlete in gara, con 57,81. Le è sufficiente solo il 1° lancio. Domani troverà in gara anche 3 atlete (Salis, Palmieri, Mariani) ammesse di diritto alla finale.

Nelle qualificazioni del giavellotto uomini Antonio Fent (Carabinieri) con 66,00 ottiene la migliore misura fra i 14 atleti in gara e domani sarà in finale nella gara che ha Roberto Bertolini (Fiamme Oro) e Norbert Bonvecchio (Atletica Trento) nel ruolo di favoriti.

Giorgio Rizzoli

La foto di Micol Cattaneo è di GIANCARLO COLOMBO/FIDAL




Condividi con
Seguici su: