Nel giorno di Andrea Lalli in gara anche Christine Santi




 

Un’Italia sorprendente ai Campionati Europei di Cross svoltisi oggi a Budapest, dove Andrea Lalli firma una splendida vittoria azzurra nella gara seniores uomini e conduce la formazione italiana a un buonissimo 3° posto, grazie anche ai piazzamenti di Daniele Meucci (3°), Gabriele De Nard (18°), Patrick Nasti (41°), Alex Baldaccini (60°). Non termina la gara Stefano La Rosa (Carabinieri Bologna) alla sua ottava partecipazione agli Europei di cross.

Nelle altre gare l’Italia si piazza al 5° posto nelle seniores donne e negli under 23 uomini, al 6° negli junior uomini e nelle under 23 donne e all’11° nelle junior donne.

Nelle junior donne era in gara l’allieva Christine Santi (Mollificio Modenese), che si è piazzata al 64° posto a 1’51”dalla vincitrice, la serba Amela Zerzic. La Santi è stata la quarta fra le italiane, preceduta di pochi secondi da Federica Del Buono (40° posto), Martina Merlo (48°) e Virginia Maria Abate (57°), mentre l’altra azzurrina, anche lei allieva, Anna Stefani, si è piazzata al 74° posto a 25 secondi dalla pavullese. Dopo il 1° giro passato al 74° posto, indietro rispetto alle compagne di squadra, Christine ha recuperato qualche posizione nei giri successivi, passando al 66° posto subito dietro ad Anna Stefani, che supererà nel giro conclusivo, chiuso al 64° posto.

La presenza di Christine Santi ai Campionati Europei di cross nella gara juniores femminile ha proseguito una felice tradizione di una atleta ( tesserata) in Emilia Romagna in questa gara negli ultimi 8 anni: infatti dal 2005 al 2009 le convocazioni fra le junior donne premiarono Valentina Costanza e Francesca Grana nel 2005, Francesca Grana nel 2006, Maria Sgarbanti nel 2007 e Lucia Colì nel 2008 e 2009. Miglior piazzamento fra queste atlete è stato il 28° posto di Lucia Colì nel 2009.

Nella gara under 23 uomini c’era Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro) e un passato nelle categorie giovanili nella Edera Forlì. Andrea si è piazzato al 54° posto, 4° fra gli italiani dietro Ahmed El Mazoury (14°), Manuel Cominotto (25°) e Giuseppe Gerratana (31°), a 1’38” dal vincitore, il norvegese Henrik Ingebrigtsen.

 

Giorgio Rizzoli

 

Foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL



Condividi con
Seguici su: