Neka Crippa e Maestri al Cross della Vallagarina

16 Gennaio 2020

Presentata la 43ima edizione del Cross della Vallagarina che domenica, tra non poche difficoltà, proporrà nuovo spettacolo nello "Stadio del Cross" Di Villa LAgarina


 
Lo spagnolo Ibrahim Ezzaydouni, gli azzurri Neka Crippa (Trieste Atletica), Cesare Maestri (Atletica Valli Bergamasche), Francesco Puppi (Atletica Valle Brembana) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), la ceca vincitrice uscente Moira Stewartova ed un gruppo di quattro atleti del Burundi che comprende tra l'altro anche Oliver Irabaruta, portacolori dell'Us Quercia Trentingrana, società organizzatrice della 43ima edizione del Cross della Vallagarina, atteso nel cuore della giornata di domenica per riproporre una nuova sfida nello "Stadio del Cross" di Villa Lagarina.
 
La manifestazione trentina è stata presentata ufficialmente nel tardo pomeriggio di ieri, nella nobile cornice di Palazzo Libera, nella stessa Villa Lagarina, con il presidente della società organizzatrice Carlo Giordani che non ha potuto tacere sui problemi che sta affrontando la storica manifestazione.
"Da alcuni anni si inseguono problemi di carattere economico, con un budget più che dimezzato tra il 2016 ed oggi, e di carattere tecnico-logistico, in considerazione del fatto che ultimamente il periodo di metà gennaio è sfruttato da gran parte degli atleti top per stage di allenamento al caldo. Problematiche che pesano notevolmente sulla qualità di questa edizione del Cross della Vallagarina e che ci costringono a fare le dovute riflessioni su eventuali modifiche da apportare in futuro o su decisioni più drastiche. Per ora teniamo duro, ma il futuro è tutt'altro che roseo e non posso che ringraziare quegli sponsor che ancora restano al nostro fianco".
 
L'Albo d'Oro del Cross della Vallagarina propone nomi di rango, non ultimo il vincitore delle più recenti edizioni, l'etiope Telahun Bekele, primatista stagionale dei 5000 metri nel corso del 2019: nel 2020 verrà scritto un nome tutto nuovo, con lo spagnolo di origine nordafricana Ezzaydouni maggiore indiziato per il successo, ammesso risolva un intoppo familiare che lo obbligherebbe a raggiungere solo all'ultimo il campo di gara. Interessante sarà comunque vedere all'opera i due trentini Cesare Maestri - vicecampione mondiale di corsa in montagna e già autore di convincenti prove nelle ultime due stagioni a Villa Lagarina - e Neka Crippa, azzurro agli EuroCross e campione tricolore in carica di mezzamaratona - oltre all'altro "scalatore" Francesco Puppi che al pari di Maestri potrebbe trovarsi a proprio agio sulle importanti salite del tracciato di Villa Lagarina.
 
Con la padrona di casa Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle) assente ed in ripresa da un significativo infortunio di dicembre, la gara femminile proporrà la sfida tra la piemontese Valeria Roffino, 11ima agli EuroCross di Berlino, e la vincitrice della passata edizione Moira Stewartova, con possibile inserimento della keniana  Lenah Jerotich.
La giornata di gara prenderà il via alle 11:10 con le prove dedicate ai master, quindi spazio alle categorie giovanili per arrivare alla prova Assoluta femminile (5340 metri) delle 14:10, seguita alle 14:45 dalla gara maschile, sulla distanza di 9070 metri.
 
IN TV - Il 43imo Cross della Vallagarina sarà proposto in sintesi su RaiSport nella serata di martedì 21 gennaio a partire dalle 21:40
 
CONVEGNO TECNICO - Come tradizione, la vigilia del Cross della Vallagarina sarà scandita da un convegno tecnico ospitato dalla Sala Nobile di Palazzo Libera che vedrà nelle vesti di relatori il tecnico Gianni Crepaldi ("Preparazione invernale per la corsa campestre: esperienze personali) ed il professor Pietro Endrizzi che proporrà un appuntamento teorico e pratico legato alle "Esercitazioni di forza e tecnica nelle discipline di resistenza"; inizio alle ore 15, modererà il professor Dino Ponchio.


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate