Multiple, l’Italia out dalla SuperLeague

30 Giugno 2013

Azzurri ottavi in Coppa Europa a Tallinn. Calvi 7446 punti nel decathlon, personale per l'eptatleta Bianchi (5481) e OK la junior Nasella

 

L’Italia delle Prove Multiple non ce la fa a difendere la SuperLeague: dallo stadio Kadriorg di Tallinn arriva un ottavo posto a 37.617 punti e qualche nota positiva a livello individuale, ma è troppo poco per evitare la First League. Scala sette posizioni e alla fine delle dieci prove del decathlon si porta in quindicesima piazza Michele Calvi, capace con una buona seconda giornata di concludere a 7.466, molto vicino ai 7.500 del PB. Questo il dettaglio dell’ex portiere: 100/10.86 (+1.4); Lungo/6,48 (+0.2); Peso/14,28; Alto/1,83; 400/50.93; 110hs/ 14.10 (+2.7); Disco/44,80; Asta/4,20; Giavellotto/61,41; 1500/ 5:01.03. E’ diciannovesimo invece il ventitreenne Simone Cairoli, ancora poco proficuo nei lanci ma capace di chiudere comunque con il primato personale di 7.169 punti: 100/11.09 (-0.2); Lungo/7,44 (+0.2); Peso/11,89; Alto/2,04; 400/51.34; 110hs/ 15,34 (+1.4); Disco/33,49; Asta/4,20; Giavellotto/44,29; 1500/ 4:38.06. Gianluca Simionato con 6986 punti è ventunesimo: 100/11.54(-0.1), Lungo/6,61 (+0.6), Peso/12,79, Alto/1,89, 400/ 52.73; 110hs/ 15.76 (+0.6); Disco/42,08; Asta/4,10; Giavellotto/57,01; 1500/4:42.98. Chiude 24° (4433 punti) Marco Ribolzi, che porta a casa zero punti in disco, asta e giavellotto: 100/11.63(-0.5); Lungo/6,88 (+0.9); Peso/11,31; Alto/1,98; 400/50.22; 110hs/ 15.68 (+0.7); Disco/ NM; Asta/ NH; Giavellotto/NM; 1500/ 5:01.34. A vincere il decathlon è il ventunenne francese Kevin Mayer che porta a casa 8.390 punti grazie a queste dieci prove: 100/11.04 (+1.4); Lungo/7,63 (+1.2); Peso/14,95; Alto/2,04; 400/49.50; 110hs/14.39 (+2.7); Disco/44,89; Asta/4,90; Giavellotto/60,04; 1500/4:21.95.

Al femminile le eptathlete italiane fanno il possibile, tutte e quattro guadagnano posizioni rispetto alla classifica di ieri sera ma non basta. La migliore è Carolina Bianchi, che finisce diciottesima e con 5.481 punti disintegra il PB. Questo il dettaglio delle sue sette prove: 100hs/14,34 (+0.0); Alto/1,66; Peso/11,13; 200/25,27 (+2.2); Lungo/5.82 (+1.0); Giavellotto/41.16; 800/2:22.28. Elisa Trevisan chiude poco dopo, al ventesimo posto con 5.345 punti: 100hs/14,53 (-0.4); Alto/1,63; Peso/12,93; 200/26.02 (+1.7); Lungo/5,62 (+1.1); Giavellotto/41,11; 800/2:27.32. Bene anche la junior Flavia Nasella, che chiude 25° a quota 5.170 punti. Queste le sue sette prove: 100hs/15,19 (-1.8); Alto/1,66; Peso/10,09; 200/24,83 (+1.3); Lungo/5,69 (+2.3); Giavellotto/35,65; 800/2:24.00. Finisce trentesima e dolorante Laura Rendina, già ieri frenata da una squalifica nei 100 ostacoli e da un dolore al tendine d’Achille, che per onor di squadra riesce a portare a casa le sette prove. La vincitrice dell’eptathlon femminile è la polacca Karolina Tyminska, prima con 6347 punti: 100hs/13.60 (+0.0); alto/1,66; peso/14,48; 200/23.77 (+2.2); lungo/6,41 (+2.6);  giavellotto/42,40; 800/2:08.60.

RISULTATI/Results

File allegati:
- Le pagine EA sulla manifestazione
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: