Multiple, Doveri lancia l'Italia di Bressanone




 
Bressanone, terra d'Alto Adige, uno dei luoghi simbolo dell'atletica italiana, già teatro di numerose manifestazioni nazionali ed internazionali (la più importante, il Mondiale Under 18 ospitato nel 2009) si prepara ad accogliere una nuova rassegna di primo livello. E' la finale First League di Coppa Europa di Prove multiple, che andrà in scena nel weekend allo stadio di via Laghetto, ai piedi della maestosa cima della Plose. L'Italia manda in campo sia la squadra maschile, sia quella femminile, unite nell'obiettivo di conquista della promozione in Super League, la "serie A" delle prove multiple continentali, nella nuova formula che prenderà il via il prossimo anno (uomini e donne in un'unica classifica, in Super League le migliori otto europee di questo fine settimana). Per le ragazze, ci sarà anche da cancellare la beffa di Hengelo dello scorso anno, quando rimasero giù dal treno per il paradiso per la miseria di 23 punti, sugli oltre sedicimila del punteggio complessivo (terze in classifica, beffate dalle olandesi, e a meno di trecento punti dalle vincitrici della Grecia).

Nella circostanza brillò Francesca Doveri (Esercito), sesta con 5841 punti, non lontana dal podio. Ora la pisana allenata da Calcini è reduce dal personale, 5988 punti, centrato al Multistars di Desenzano all'inizio di maggio, bottino che certamente la lancia in caccia della quota seimila, mai toccata prima (e centrata da sole quattro italiane nella storia: Bacher, Spada, Periginelli e Ozoeze). In seconda battuta (ma nemmeno poi tanto), l'obiettivo è quello del conseguimento dello standard per i Mondiali di Daegu: al momento la Doveri ha realizzato il minimo B ed occupa un parziale ventitreesimo posto nelle liste mondiali (non al netto delle tre atlete gara per Paese: quindi la posizione effettiva sarebbe migliore), fatto questo che le permetterebbe di ottenere il via libera iridato anche secondo i parametri FIDAL; è chiaro però che con l'entrare nel vivo della stagione questo dato sia destinato ad essere modificato, e quindi sia necessario rapportarsi più al minimo A, posto all'ardua quota di 6150. Che poi, in definitiva, sono le cifre del record italiano, considerato che il limite tricolore è posto soli 35 punti più avanti (6185, Gertrud Bacher, Desenzano, 1999). Insomma, il weekend della Doveri ha tante motivi di interesse, anche se il primo è certamente quello della Coppa: con lei saranno in gara le compagne di nazionale Elisa Trevisan (Fiamme Azzurre, 5844 di personale, 5592 in stagione), Cecilia Ricali (Fiamme Azzurre, 5727-5507), e Sara Tani (Toscana Atl. Empoli Nissan, 5505-5505); riserva, ma con il gruppo, Elisa Bettini (Fiamme Azzurre). Un quartetto decisamente compatto, al quale la spinta del pubblico di casa potrebbe dare propellente aggiuntivo verso la vetta. Stella annunciata è la 27enne polacca Karolina Tyminska, terza al mondo quest'anno in forza dell'eccellente 6516 realizzato a metà giugno a Kladno (CEC), e quinta lo scorso luglio ai Campionati Europei di Barcellona.

Tra gli uomini in azzurro il leader tricolore è sempre William Frullani (Carabinieri), quest'anno accreditato dei 7178 punti collezionati a Desenzano. Il 32enne fiorentino (personale di 7984), già ottimo terzo nella passata edizione, punta ad un deciso miglioramento dello stagionale, nel contesto di una gara che, stante il grande equilibrio generale (occhio al britannico Awde, personale di 7816 centrato quest'anno), potrebbe anche regalare sorprese. Il quartetto italiano è completato da Lukas Lanthaler (SV Lana Raika, 7256-6816), Marco Ribolzi (Cento Torri Pavia, 7029) e Stefano Combi (Virtus Lucca, 7017). Due innesti di Under 23 nella formazione, a testimoniare la volontà, manifestata dal settore tecnico azzurro (dal responsabile Bruno Cappello in particolare), di un cambio di rotta. Tornando brevemente al regolamento della Coppa Europa 2011, va nuovamente sottolineato che non ci saranno promozioni dirette di squadre maschili o femminile: i risultati delle tre finali del fine settimana (Super League a Torun, Polonia; First League a Bressanone; Second League a Ribeira Brava, Portogallo) determineranno un'unica graduatoria continentale, composta sommando i punteggi degli uomini e delle donne. Le prime otto nazionali si affronteranno nella Super League 2012, quelle dal nono al sedicesimo posto saranno ammesse in First League, e così di seguito, ricalcando, in sostanza, il percorso già compiuto dall'attuale Campionato Europeo per Nazioni.

m.s.

Nella foto d'archivio, Francesca Doveri (Giancarlo Colombo/FIDAL)

Coppa Europa di Prove Multiple (First League)
Bressanone (BZ), 2-3 luglio 2011
La squadra italiana/Italian Team
 
UOMINI/Men     
William FRULLANI  (Carabinieri)    
Marco  RIBOLZI     (Atl. Cento Torri Pavia)   
Stefano COMBI      (Atl. Virtus CR Lucca)   
Lukas  LANTHALER (SV Lana - Raika)   
     
DONNE/Women     
Francesca DOVERI (Esercito)    
Cecilia   RICALI    (Fiamme Azzurre)   
Elisa    TREVISAN  (Fiamme Azzurre)   
Sara    TANI         (Toscana Atl. Empoli Nissan)

riserva     
Elisa    BETTINI (Fiamme Azzurre) 

File allegati:
- Gli iscritti / Entry List - Risultati/Results



Condividi con
Seguici su: