Mosca, Mondiali: Faloci out

12 Agosto 2013

Il discobolo non supera le qualificazioni della rassegna iridata

 

Niente da fare per Giovanni Faloci ai Campionati Mondiali di Mosca. Il finanziere umbro, che nelle manifestazioni di club gareggia per l’Atletica Avis Macerata, finisce al 28° posto in qualificazione nel lancio del disco con la misura di 57.54 (serie: 57.23; 55.66; 57.54). La sua stagione era stata finora molto positiva, con ben 8 gare su 13 oltre i 60 metri (cinque addirittura oltre i 62) e la medaglia d’argento alle Universiadi, oltre al titolo italiano assoluto. Nella capitale russa, il 27enne azzurro non trova però la necessaria velocità di rotazione in pedana e ottiene il suo peggior risultato dell’anno. Solo in tre superano i 65 metri richiesti per la promozione diretta: il tedesco Robert Harting (66.62), il polacco Malachowski (66.00) e l’estone Kanter (65.54), mentre l’ultimo qualificato è il sudafricano Hogan (62.45). “C’è poco da dire - commenta Faloci - volevo riuscire ad esprimermi al livello di quello che ho sempre fatto in questa stagione. Per andare in finale serviva una misura oltre la quale ho lanciato più volte. All’Universiade di Kazan, dove ho vinto l’argento, forse ero più in condizione”.

File allegati:
- RISULTATI
- La sezione dedicata su fidal.it


Condividi con
Seguici su: