Montagna, da Boario la scalata al 2016

04 Marzo 2016

19 azzurri della corsa in montagna in raduno nel bresciano per preparare una stagione che li vedrà impegnati negli Europei di Arco e nei Mondiali in Galles.


 

Si è concluso a Boario Terme (BS) il primo raduno del 2016 per la corsa in montagna italiana. Una settimana di lavoro in Valle Camonica, tra  il castello di Breno e la ciclabile sull’Oglio, che ha visto 19 fra i volti più noti della disciplina alle prese con un’intensa preparazione invernale, per alcuni volta anche agli appuntamenti su strada. È il caso dei gemelli Dematteis e di Elisa Desco, domenica a caccia di gloria nei Tricolore di maratonina di Fucecchio prima dell’esordio sui 42,195 chilometri in primavera, ma correranno a breve una mezza maratona anche Alice Gaggi e Xavier Chevrier

Al termine della stagione dedicata ai cross - che ha visto il trio dell'Alta Valtellina composto da Collinge, Desco e Belotti conquistare lo scudetto femminile - i comuni di Boario Terme e Darfo, insieme alla Comunità Montana, hanno dunque accolto, e accoglieranno in futuro, gli azzurri della corsa in montagna, reduci da un 2015 che li ha visti salire sul tetto del mondo con la vittoria iridata della squadra maschile. La stagione è di quelle che contano, con i Campionati Europei in programma ad Arco a tredici anni dall’edizione 2003 corsa tra Trento e il Monte Bondone, ma anche con due rassegna iridate: l'11 settembre a Sapareva Banya (Bulgaria), e il 18 giugno a Podbdro (Slovenia) con le lunghe distanze. Il primo appuntamento Tricolore sarà invece a maggio, in Valsabbia (Brescia).

A monitorare gli allenamenti anche il Direttore tecnico organizzativo Massimo Magnani, in una due giorni dedicata al mondo più ampio della “corsa in ambiente naturale”, una definizione che comprende anche il cross e il trail. Nella mattinata di sabato, l’incontro con gli studenti di Boario Terme, in occasione del convegno “Sport, Salute e Benessere” che ha visto il coinvolgimento di circa 300 ragazzi degli ultimi due anni dell’Istituto Superiore “Olivelli Putelli”.Martedì scorso invece, gli azzurri si sono calati nel ruolo di sparring partner per gli oltre duecento runner presenti all’appuntamento del “Martedì del Sudore”, promosso dalla locale società Corrintime.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: