Montagna, azzurrini terzi al Germanetto




 

Un'undicesima edizione del Memorial Marco Germanetto quella disputatasi oggi a Sauze d'Oulx accompagnata da sole e aria frizzante a sostenere gli atleti lungo il durissimo percorso con partenza da Piazza Assietta. La manifestazione, valida come 5° WMRA Youth Challenge per gli atleti della categoria allievi vede al via 11 nazioni: Bulgaria, Galles, Germania, Inghilterra, Irlanda, Russia, Scozia, Slovenia, Turchia e ovviamente Italia. Gli azzurri in campo maschile conducono la gara da protagonisti riuscendo a salire sul podio: Irlanda, Russia e Italia le prime tre. E questo senza contare che il migliore degli atleti di casa al traguardo ha corso fuori gara. E la copertina è tutta per lui: Giovanni Olocco, che studia da geometra a Cuneo, che si è avvicinato all'atletica da pochissimo e che ancora non ha ben realizzato il valore del suo risultato. “Davvero, mi ci vorrà un po' per capire cosa ho fatto. Posso solo dire che sono contentissimo e che davvero non me l'aspettavo”: le sue prime parole sotto gli occhi dei padrini della manifestazione, i gemelli terribili della corsa in montagna Martin e Bernard Dematteis, impegnati tra pochi giorni nei campionati europei di corsa in montagna. 19:38 il tempo di Olocco, che si piazza al traguardo tra i turchi Dag Somez (19:12) e Nuri Komur (19:43). Nekagenet Crippa è il primo degli azzurri in squadra ad arrivare al traguardo conquistando un buon 5° posto individuale (20:20): completano il risultato del team italiano Dylan Titon, 12° (20:40) e Michael Monella (20:47) 13°. In campo femminile la squadra azzurra termina la sua impresa ai piedi del podio finendo quarta dietro a Russia, Inghilterra e Irlanda. Prima delle atlete italiane al traguardo Marlen De Martin Pinter (17:11) ottava; dietro di lei 15ma Ilaria Dal Magro (17:52), 18ma Arianna De Martin Pinter (18:13). Chiude Vanessa Fornero (Runner Team), fuori gara, 21ma in 18:27. Nella gara vinta in 16:32 dalla gallese Ffion Price, fortissima in discesa, Marlen si è sempre ben difesa, restando sempre nelle posizioni di testa. Grande la soddisfazione degli organizzatori per la partecipazione di pubblico e atleti nelle gare di contorno riservate alle categorie giovanili (esordienti, ragazzi e cadetti). Per i più piccoli anche il divertimento di cimentarsi nel percorso ad ostacoli e birilli realizzato dalla Fidal Piemonte nel parco giochi di Sauze d'Oulx sotto gli occhi del giovane campione della Val Susa Michele Tricca (Atl. Savoia), bronzo alle Gymnasiadi di Doha 2009 e quarto ai Trials Europei di Mosca sui 400 metri.

Myriam Scamangas

Nella foto in alto, l'allievo Giovanni Olocco; in quella in basso, gli allievi e le allieve delle rappresentativa italiana (foto Organizzatori)   




Condividi con
Seguici su: