Montagna. Domenica la 2a prova tricolore

27 Luglio 2016

A Cortina d'Ampezzo, sulla pista di discesa della Coppa del Mondo, va in scena la 2a prova del Campionato Italiano, di sola salita. Tra i piemontesi in gara gli azzurri Dematteis, Cardone, Rostan e Beccaria.


 

Dopo la prova di salita e discesa di Lanzada, nuovo appuntamento con il Campionato Italiano di Corsa in Montagna domenica 31 luglio a Cortina d’Ampezzo (BZ) con testimonial dell’evento Kristian Ghedina. Questa volta si tratta di una prova di sola salita: partenza dal centro di Cortina sino al Rifugio Pomenedes sulla pista di discesa libera di Coppa del Mondo toccando due luoghi olimpici come il Palaghiaccio e la pista di bob.

Tanti i piemontesi in gara. Al femminile nella categoria juniores scende in campo l’azzurra Lorenza Beccaria (Atl. Saluzzo); con lei le compagna di club Valentina Gemetto e Rachele Passera. Da seguire anche Paola Varano (ASD Bognanco) e le portacolori dell’ASD Valli di Lanzo Giulia Miorelli e Pamela Canavera,  Nella categoria assoluta sempre per l’ASD Valli di Lanzo punta al podio l’azzurra delle lunghe distanze Debora Cardone; in gara anche Lara Giardino (Atl. Saluzzo) e Federica Nurisso (Atl. Susa), mentre altra candidata alla vittoria è la cuneese dell’Atl. Alta Valtellina Elisa Desco.

Al maschile nella categoria assoluta, favoriti il campione e il vicecampione europeo Martin e Bernard Dematteis (Corrintime) con quest'ultimo leader della classifica del campionato italiano dopo la prova di Lanzada. Da seguire anche Edward Young (Pod. Valchiusella), Mattia Scrimaglia (ASD Bognanco), Paolo e Jacopo Musso (Vittorio Alfieri Asti), Andrea Nicolo (UGB), Raul Galvagno (Pod. Valle Varaita). Tra gli juniores riflettori sull’azzurro Andrea Rostan (Atl. Saluzzo) che sarà affiancato dai compagni di club Riccardo Rabino, Anteneh Salacca ed Enrico Bersia. In gara anche Giorgio Perotto (Atl. Susa) e i portacolori della Caddese Andrea Agnelli, Giuliano Bossone, Andrea Mora, Gabriele Valci.

ISCRITTI


Il percorso del campionato italiano (foto Perenzoni)


Condividi con
Seguici su: