Mondiali U20. Riva super PB sui 10.000m

19 Luglio 2016

Il cuneese delle Fiamme Oro chiude 10mo il 10.000m mondiale con il nuovo primato personale di 29:25.09, nono tempo nelle liste all time. E' il primo degli Europei sul traguardo.


 

La prima giornata dei Campionati Mondiali Juniores a Bygdoszcz si conclude con i 10.000m maschili, la gara di corsa più lunga in pista. Tra gli atleti al via anche il Campione Europeo 2015 Pietro Riva (Fiamme Oro) che sulla distanza vanta un primato personale di 30:00.28. Sicuramente non facile il suo compito visto il parterre dei partecipanti dove c'è tanta Africa a fare la parte del leone. Pronti via e in effetti sono gli atleti africani ad imprimere fin dai primi giri un ritmo impossibile fatto di strappi e continui allunghi; dopo 3000m restano in tre al comando, il keniano Kwemoi, l'eritreo Kifle e l'ugandese Kiplimo. Il terzetto africano resterà al comando sino alla fine, effettuando numerosi doppiaggi, per chiudere con una bella volata che da la vittoria a Kwemoi in 27:25.23.

Pietro Riva non si fa sorprendere dal ritmo forsennato ma viene su con regolarità, pur andando più forte rispetto al suo primato personale; mantiene una buona velocità che lo porta a tenere il ritmo del giapponese Onizuka, con cui fa percorre buona parte di strada. Nel finale non molla ma anzi è bravo a seguire per un certo tratto il keniano Kirui che lo doppia con fatica; guadagna poiszioni e chiude 10mo, primo degli Europei, secondo dei non africani (preceduto dal giapponese Seki nono) e, soprattutto, straccia il proprio primato personale. 29:25.09 è il suo tempo che vale nettamente il primato personale e il nono tempo nelle liste italiana all time under 20 ma è il sesto azzurro di sempre.

“Sono veramente contento, penso sia la gara più bella che ho fatto insieme a quella di Eskilstuna (il Campionato Europeo Juniores 2015 dove vinse l’oro) - dice a caldo Riva. "Ho cercato di sfruttare tutti i gruppetti che si formavano, di correre sciolto e alla corda, ascoltando i consigli del mio tecnico Alessandro Perrone, di Stefano Baldini e Orlando Pizzolato. Ho corso con gente che potrebbe anche fare la finale delle Olimpiadi da protagonista, io sono soddisfatto, ho fatto un capolavoro. Nel mio futuro per qualche anno c’è ancora la pista ma un occhietto alla strada lo darò sicuramente”.

di Myriam Scamangas

 

Il video dell'arrivo sul tragaurdo dei 10.000m di Pietro Riva e l'intervista post gara



Condividi con
Seguici su: