Mondiali IPC: altre tre medaglie

23 Luglio 2013

Nella rassegna iridata di Lione Martina Caironi e Oxana Corso conquistano l'oro, Alvise De Vidi il bronzo

 

L’Italia ha chiuso la terza giornata dei Campionati Mondiali IPC di Atletica Leggera di Lione con due ori, un bronzo e un record del mondo. Dopo il successo ieri di Annalisa Minetti, sale così a quattro medaglie il bottino della squadra italiana nella rassegna iridata. La prima a scendere in pista è stata Oxana Corso che ha conquistato la vittoria nei 100m T35 in 15.63, migliorando il record del mondo di un centesimo di secondo. Medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Londra nella specialità, la giovane azzurra ha coronato così una progressione stagionale impressionante, culminata ieri col record europeo ottenuto in semifinale (15.71). Corso ha tagliato il traguardo incredula del risultato e commossa. “Prima di entrare in campo, nella call room sentivo la testa scoppiare, forse era l’agitazione che arriva proprio nelle gare più importanti. Poi è successo di tutto. Ha iniziato a piovere e a tuonare poco prima del primo sparo, c’è stata una falsa partenza, ma nonostante questo ho tenuto la concentrazione al massimo.” L’argento è andato alla canadese Virginia McLachlan, mentre la campionessa paralimpica di Londra ed ex primatista mondiale Liu Ping si è dovuta accontentare del terzo posto.

Il secondo oro della giornata è arrivato nel lungo T42 con Martina Caironi. La 23enne bergamasca trova la misura vincente al terzo salto con 4,25m, che è anche record dei campionati. Grande la soddisfazione dell’azzurra: “Partivo come favorita, ma l’emozione l’ho sentita tutta tanto che oggi non sono riuscita nemmeno a mangiare. Questo è il primo gradino sotto le Paralimpiadi, il clima internazionale è bellissimo”. Un pensiero va alla sua avversaria numero 1, l’australiana Kelly Cartwright che non è presente a Lione. “Ho fatto il salto migliore al terzo tentativo che per me di solito è quello buono. Poi ho deciso di fermarmi, so di avere nelle gambe misure maggiori, però mancava qualcosa e mi sono detta, ma Kelly dove sei?” Caironi si è imposta sulle tedesche Jana Schmidt e Vaness Low, seconda e terza classificata rispettivamente.

Alvise De Vidi, il veterano della squadra italiana che nella sua carriera ha collezionato ben 14 medaglie paralimpiche, si è aggiudicato il bronzo nei 100m T51 in 23.78 correndo sotto la pioggia. “Non so se essere contento o arrabbiato. Sono sicuramente contento per la medaglia che sono riuscito a prendere, però è stata un’occasione persa. Ci sono state due procedure sbagliate al via da parte del tedesco Stefan Strobel che ha ritardato di due minuti la partenza. Io ero già pronto, poi siamo partiti con la pioggia, sono scivolato e non ho più avuto il grip necessario. Peccato veramente, Toni (Piispanen) non era distante che un paio di metri da me invece di sei come nella finale di Londra. Oggi potevo arrivarci vicino.” Il finlandese Toni Piispanen ha confermato il risultato delle Paralimpiadi vincendo l’oro davanti all’algerino Mohamed Berrahal. Riccardo Scendoni invece non si qualifica per la finale dei 100m T44, in una gara che ha portato l’americano Richard Browne al primato mondiale (10.83). Per l’Italia l’unica gara in programma domani è il salto in lungo T20 che vedrà come protagonista l’esordiente Ruud Koutiki Tsilulu. È la prima volta che le discipline della disabilità intellettiva e relazionale entrano ufficialmente nel programma di un campionato mondiale, dopo le positive esperienze delle Paralimpiadi di Londra. (da comunicato stampa FISPES) RISULTATI/Results

STREAMING - È possibile seguire i Mondiali in diretta streaming a questo LINK.

(da comunicato stampa FISPES)



Condividi con
Seguici su: