Mondiali, Baldini non fallisce, è bronzo




 
Stefano Baldini, ancora una volta. Le strade di Parigi regalano al reggiano la medaglia di bronzo della maratona mondiale, ennesima perla di una straordinaria collana di successi internazionali. La vittoria è andata al marocchino Jaouad Gharib, in un eccellente 2h08:30, il tempo più veloce mai corso in una maratona dei Mondiali; argento per lo spagnolo Julio Rey, 2h08:38, bronzo per Baldini, 2h09:14. La corsa è stata molto regolare per almeno due terzi del suo svolgimento. Folto gruppo in testa (nel lotto anche Caimmi e Bourifa), con passaggio a metà di 1h04:46. Intorno al 32esimo chilometro, l\'azione che determina la corsa: Gharib, fino ad allora comunque sempre tra i primissimi, prende l\'iniziativa e va via, seguito dallo spagnolo Julio Rey e dal keniano Michale Rotich. Baldini non risponde, anzi, attende qualche istante prima di reagire, e quando lo fa, porta via con se anche Caimmi. Al 35esimo chilometro i due azzurri seguono con circa 80 metri di distacco la testa della gara, che diventano circa 200 con il passare delle falcate. Il campione olimpico e mondiale, l\'etiope Abera, si ritira, senza aver mai lasciato il segno. L\'azione dei battistrada, nel frattempo, si fa regolare: quando Gharib però cambia nuovamente marcia, Rotich rimane sul suo passo. Baldini, a quel punto, con circa due chilometri da percorrere, inquadra nel mirino il keniano, e nel giro di pochissimo lo raggiunge e lo supera. Dietro di lui, il giapponese Aburaya reagisce, ma è troppo tardi. Baldini entra nello stadio da terzo, è bronzo. Caimmi, bravissimo, è sesto in 2h09:29; il ventiduesimo posto di Alberico Di Cecco in 2h13:36 regala all\'Italia l\'argento a squadre (oro al Giappone, bronzo al Sudafrica). L\'esordiente Ruggero Pertile è 23esimo in 2h13:45, Migidio Bourifa è 53esimo in 2h21:12. \"Ho fatto quel che potevo - le parole di Baldini nel dopo corsa - è stata una grande gara, non ho nulla da rimproverarmi. Questo è quanto le mie condizioni mi hanno concesso, e sono felice di aver preso una medaglia in questo momento, considerata anche la grande attesa che c\'era nei miei confronti. Il podio a squadre conferma che, quando serve, l\'Italia della maratona c\'è\". Baldini (frazioni di 5 km): 15:08, 15:15 (30:23), 15:19 (45:42), 15:56 (1h01:38), 3:11 (1h04:49), 12:19 (1h17:08), 15:25 (1h32:33), 14:57 (1h47:30), 15:12 (2h02:42).
Nelle due immagini, Baldini con la medaglia e al traguardo (Omega/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: