Mondiale 100km, la Carlin è d'argento




 
Monica Carlin ha conquistato la scorsa notte a Seul la medaglia d'argento ai Campionati del Mondo IAU dei 100km di corsa su strada. La straordinaria prestazione dell'azzurra è giunta grazie ad un finale di gara entusiasmante, che l'ha vista raggiungere a poche centinaia di metri dall'arrivo l'inglese Elisabeth Hawker, che la cronaca segnalava in testa fin dal 60° km. Basti pensare che al 70° km la nostra Carlin aveva ben 5'42" di ritardo dalla britannica. In volata però la Hawker (7:29:12) ha preceduto l'azzurra (7:29:16), che ha conseguito così - oltre al suo nuovo limite personale - anche e soprattutto la seconda miglior prestazione italiana femminile di tutti i tempi (seconda solamente allla M.P.I. di Monica Casiraghi di 7:28:00). Superlativa prestazione anche da parte di Paola Sanna, che, arrivata quarta, è riuscita a migliorare il proprio primato personale di 16:40 portandolo ora ad uno straordinario tempo di 7:42:12. Impeccabile come sempre la prestazione di Giovanna Cavalli, il cui piazzamento (17^) e tempo (8:13:58) ha consentito alla squadra femminile azzurra di conseguire la nuova miglior prestazione italiana a squadre di tutti i tempi con il complessivo tempo di 23:25:26 (precedente 2004 a Winschoten di Casiraghi, Sanna e Cavalli). Non abbiamo ancora l’ufficialità dei risultati per nazioni, ma secondo i nostri calcoli, la squadra azzurra femminile dovrebbe aver vinto la medaglia d’ORO, davanti alle giapponesi (staccate di 3:35) e alle francesi (staccate di 11:44). In campo maschile, la vittoria è andata al francese Yannick Jouadi (6:38:41), che ha preceduto i russi Oleg Kharitinov (secondo) e Denis Zhalybin (terzo). Nelle segnalazioni ricevute a metà percorso abbiamo rilevato il passaggio al primo posto del nostro Giorgio Calcaterra in 3:09:41 poi le cose si devono essere messe un po’ “storte” perché al 70° km Giorgio era già passato settimo. Dietro un regolare Boffo stava intanto rimontando posizioni, fino a portarsi al nono posto all’80° km. con una proiezione finale addirittura inferiore alle 6h 50. Poi anche a lui deve essere successo qualcosa di negativo, perché al termine della gara ce lo troviamo al 18° posto in 7:12:44. Nella classifica maschile a squadre, fanno risultato i nostri Calcaterra, Ardemagni e Boffo e salvo errore, gli azzurri dovrebbero essere quinti. Da segnalare che a 20 km dall'arrivo, quando Boffo era in nona posizione, l'Italia aveva virtualmente sul petto la medaglia di bronzo. Classifica maschile individuale 1 FRA Djouadi Yannick 6.38.41 2 RUS Kharitonov Oleg 6.42.18 3 RUS Zhalybin Denis 6.42.18 4 FRA Bachelier Christophe 6.48.43 5 USA Nippert Howard 6.53.00 6 RUS Izmailov Alexei 6.53.35 7 GER Sommer Michael 6.57.01 8 NZL Lukes Martin 6.58.11 9 JPN Nojo Hideo 6.59.46 10 FRA Barcza Sandor 7.01.40 11 ITA Calcaterra Giorgio 7.04.15 12 IRL Maguire Thomas 7.05.06 13 AUS Blake Jonathan 7.05.54 14 ITA Ardemagni Mario 7.06.30 15 RUS Tyazhkorob Igor 7.07.47 16 JPN Shinohara Mitsuru 7.09.13 17 GER Hoob Jorg 7.09.28 18 ITA Boffo Marco 7.12.44 19 JPN Kobayashi Yoshiaki 7.13.48 20 GER Kersten Sven 7.14.40 21 RUS Spiridonov Vasily 7.16.38 22 BEL Papanikitas Marc 7.16.54 23 AUS Benson Darren 7.17.35 24 ITA Fattore Mario 7.22.30 25 JPN Miyaji Toshiyuki 7.24.33 26 GER Konig Thomas 7.27.04 Classifica femminile 1 GBR Hawker Elizabeth 7.29.12 2 ITA Carlin Monica 7.29.16 3 JPN Sho Niroko 7.32.04 4 ITA Sanna Paola 7.42.12 5 FRA Fricotteaux Laurence 7.45.20 6 USA Riddle-Lundblad Anne 7.47.38 7 JPN Iwasaki Emi 7.48.25 8 FRA Reymonenq-Maggiolini Magali 7.49.44 9 GBR Foundling-Hawker Heather 7.50.54 10 GER Hiebl Elke 7.52.49 11 USA Semick Kami 7.56.38 12 FRA Lelan Christine 8.02.06 13 GER Schonherr-Holscher Birgit 8.03.48 14 USA Kimball Nikkl 8.06.02 15 JPN Yamazawa Yoko 8.08.32 16 USA Udchachon Julie 8.13.02 17 ITA Cavalli Giovanna 8.13.58 18 FRA Bec Brigitte 8.13.58 19 GER Braun Marion 8.19.45 20 GER Stoppler Simone 8.19.45 21 JPN Ishikawa Tazu 8.25.58 22 USA Gardner Connie 8.27.20


Condividi con
Seguici su: