Molfetta: Kaddari, Patta, Musci nel nuovo stadio

24 Settembre 2020

Venerdì l'inaugurazione dell'impianto in provincia di Bari: anche Artuso e Melon nello sprint, duelli Aceti-Sibilio nei 400, Dallavalle-Greco nel triplo, Fraresso-Bertolini giavellotto

 

Un nuovo impianto nel sud Italia. Il Meeting Nazionale Città di Molfetta tiene a battesimo venerdì 25 settembre il nuovissimo stadio Mario Saverio Cozzoli, struttura attesa da quarant’anni nella città pugliese in provincia di Bari. Tra le caratteristiche principali otto corsie azzurre, tribuna coperta da mille posti, quattro fosse per i salti in estensione, due piste di riscaldamento esterne di circa 80 metri, maxischermo 11x10: ad inaugurarlo saranno il presidente della FIDAL Alfio Giomi e il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli, figlio del dirigente molfettano a cui è dedicato l’impianto. Con loro il presidente del Comitato Regionale FIDAL Puglia Giacomo Leone, per cui lo stadio “si candida a ospitare le principali rassegne nazionali e anche eventi internazionali”, e il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, orgoglioso di “consegnare alla città e all’atletica leggera italiana un vero e proprio gioiello”. Testimonial dell’inaugurazione sarà il campione del mondo di Siviglia 1999 nei 400hs Fabrizio Mori.

Il programma tecnico del meeting (dalle 19) vede la presenza di un buon numero di atleti che si sono messi in evidenza nelle ultime settimane, in particolare ai Campionati Italiani Juniores e Promesse di Grosseto. Una gara in più nell’agenda di Dalia Kaddari (Fiamme Oro), la neoprimatista italiana under 20 dei 200 metri: la sarda campionessa italiana assoluta è iscritta nella sua distanza e dovrebbe essere in pista dopo il 23.46 dei tricolori giovanili e soprattutto il 23.23 di pochi giorni prima a Bellinzona, record di categoria ritoccato dopo diciannove anni. In pista è attesa anche la regina under 23 di 100+200 Chiara Melon (Atl. Brescia Metallurgica San Marco) e al maschile, nei 100, il sardo campione italiano promesse Lorenzo Patta (Fiamme Gialle) reduce dal 10.31 di Grosseto alla prima uscita dell’anno: si ripeterà il duello con Nicholas Artuso (Fiamme Gialle) a sua volta sceso a 10.35 dopo tre anni. Il siciliano gareggerà a Molfetta anche sabato sui 100 e domenica sui 200. Tutta da seguire anche la sfida dei 400 metri che schiera il finalista mondiale della 4x400 Vladimir Aceti (Fiamme Gialle), il tricolore promesse degli ostacoli Alessandro Sibilio (Fiamme Gialle) e il vicecampione italiano juniores Riccardo Meli (Cus Palermo).

Nei lanci torna in pedana, nell’evento di casa, Carmelo Musci (Fiamme Gialle): suo il primato under 20 del disco a Grosseto a corredare un weekend iniziato con il titolo U20 del peso. A Molfetta sarà impegnato con il peso dei grandi (7,260 kg) con il quale detiene la migliore prestazione italiana di categoria per effetto del 18,71 di metà luglio a Savona: se la vedrà con l’altro pugliese Vincenzo D’Agostino (Avis Barletta). Nel giavellotto Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) vs Roberto Bertolini (Fiamme Oro), un confronto che quest’anno ha infiammato il meeting di Castiglione della Pescaia. Di sicuro interesse anche i salti: nel triplo c’è il tricolore assoluto e under 23 Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle) ma con rincorsa ridotta a 12 passi e con lui l’oro agli Euroindoor di Goteborg 2013 Daniele Greco (Fiamme Oro), al femminile Dariya Derkach (Aeronautica) e Francesca Lanciano (Alteratletica Locorotondo), nell’alto la tricolore juniores Rebecca Pavan (Assindustria Sport Padova). Ostacoli per Desola Oki (Fiamme Oro), 800 per Irene Baldessari (Esercito).

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries

Carmelo Musci (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: