Milano aspetta le stelle della Notturna




 

Mancano meno di 48 ore alla Notturna di Milano. Fari puntati sull'Arena Civica dove, per giovedì 25 giugno (ore 21:00), sono attesi i protagonisti di un'altra grande serata di atletica leggera, quest'anno dedicata alle popolazioni dell'Abruzzo colpite dal terremoto, alle quali sarà devoluto l'intero incasso. Oggi la presentazione ufficiale dell'evento a cui hanno preso parte il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, l'Assessore Comunale allo Sport, Alan Rizzi e il Direttore de "La Gazzetta dello Sport", Carlo Verdelli, accolti dal presidente del Comitato Organizzatore Franco Angelotti e dal direttore tecnico del meeting Gianni De Madonna. Nell'occasione è stato anche consegnato al popolare campione paralimpico Oscar Pistorius il primo "Premio Atletica Candido Cannavò", in memoria dello storico direttore della Gazzetta. Pistorius sarà in gara nei 400 alle Notturna a caccia del minimo per partecipare con i normodotati ai prossimi Mondiali di Berlino.

LE GARE - Tre stelle azzurre nei 5 km di marcia. Il campione olimpico della 20km ad Atene 2004 Ivano Brugnetti, il campione olimpico della 50Km a Pechino 2008 Alex Schwazer e l'astro nascente della marcia italiana Giorgio Rubino. Nei 400 metri sarà in gara la detentrice del record italiano Libania Grenot, mentre al via negli 800 metri la medaglia di bronzo di Torino 2009 Elisa Cusma con le ucraine Yulia Krevsun e Iryna Lischinska e l'altra azzurra Daniela Reina. Nei 100 hs Micol Cattaneo cercherà di dare seguito al 13"03 del meeting di Lugano. Nel getto del peso andrà in scena l'ormai consolidato duello tra Assunta Legnante e Chiara Rosa, reduce, quest'ultima, dal 19,15 m con cui a Berlino, due settimane fa, ha eguagliato il suo primato italiano. Combattuta sarà anche la sfida nel salto in alto maschile, con ben otto atleti che vantano un personale oltre i 2 metri e 30, tra cui l'ucraino Yuriy Krimarenko, vincitore della coppa Europa, e il russo Dmitrik Aleksey, argento agli ultimi Europei indoor. Da seguire il triplo maschile, dove oltre al brasiliano Gregorio e al carabiniere Fabrizio Schembri, sono in tutto 10 gli atleti accreditati con un personal best sopra i 17,20 m. Quest'anno, inoltre, si prospetta un'eccellente prova anche sui 5000 metri. Ad animare la gara ci saranno la medaglia di bronzo di Pechino 2008 Eliud Kipchoge (PB 12'46"53), Edwin Soi (12'52"40) e gli italiani Stefano La Rosa e Daniele Meucci.

Nella foto in basso, la consegna del "Premio Candido Cannavò": da sinistra, Franco Angelotti, Oscar Pistorius, Letizia Moratti, Alan Rizzi e Carlo Verdelli (foto Organizzatori)

File allegati:
- Il sito della manifestazione



Condividi con
Seguici su: