Mercoledì a Formia i 50 anni della Scuola




 
Mezzo secolo di vita all'insegna dell'atletica. La Scuola Nazionale di Atletica Leggera di Formia sta per tagliare un traguardo prestigioso: quello dei cinquanta anni dalla sua fondazione, avvenuta il 23 novembre del 1955. La struttura, voluta da Bruno Zauli, ha ospitato nel corso della sua lunga storia intere generazioni di atleti azzurri, spesso risultando (come nel caso di Pietro Mennea e Sara Simeoni, atleti simbolo di questa vicenda umana e sportiva) decisiva ai fini della loro formazione. La FIDAL ha invitato per mercoledì 23 novembre, a Formia (inizio delle celebrazioni alle ore 16) molti di quegli uomini e di quelle donne, per sottolineare l'importanza della ricorrenza e per riaffermare il ruolo centrale del sito nella preparazione degli atleti azzurri. Tra i presenti alla manifestazione di mercoledì, oltre ai già citati Mennea e Simeoni, vanno ricordati Livio Berruti, Abdon Pamich, Salvatore Morale, Giuseppe Gentile, Eddy Ottoz, Roberto Frinolli, Stefano Mei, Alberto Cova, Maurizio Damilano, Roberta Brunet, fino alle stelle dei nostri giorni, Fiona May, Fabrizio Mori, Paolo Camossi, Nicola Vizzoni, Magdelin Martinez, Giuseppe Gibilisco, Stefano Baldini. Con loro, tecnici e dirigenti, in un elenco che comprende, tra gli altri, Carlo Vittori, Elio Locatelli, Luciano Gigliotti, Giampaolo Lenzi. A fare gli onori di casa, il presidente della FIDAL Franco Arese e il presidente del CONI Gianni Petrucci. Nell'occasione, e proprio per ribadire l'impegno sul futuro, gli azzurrini Under 20 e Under 23 riceveranno riconoscimenti per le medaglie conquistate nel corso dell'estate, negli appuntamenti continentali delle rispettive categorie. Questi i premiati: Stefano ANCESCHI Claudia BAGGIO Alessia BERTI Vincenza CALI' Adelina DE SOCCIO Martina GABRIELLI Matteo GALVAN Laura GIBILISCO Koura KABA FANTONI Silvia LA BARBERA Simona LA MANTIA Rosario LA MASTRA Lukas RIFESSER Alessandro ROCCO Chiara ROSA Giorgio RUBINO Elena SCARPELLINI Doris TOMASINI Nella foto, l'esultanza di Sara Simeoni agli Europei di Praga 1978 (Archivio FIDAL)


Condividi con
Seguici su: