Meno un mese agli Assoluti, Milano si presenta




 

"Sarà una grande festa dell'atletica leggera, quest'edizione dei Tricolori assoluti di Milano" Così ha aperto gli interventi oggi, alle ore 11.30, presso la Sala Alessi di Palazzo marino, Comune di Milano, il Presidente della Fidal Franco Arese durante la conferenza stampa di  presentazione dei Campionati Italiani Assoluti, che avranno luogo dal 31 luglio al 2 agosto 2009 all'Arena Civica. Presenti in sala l'assessore allo Sport del Comune di Milano Alan Rizzi, i consiglieri FIDAL Alessandro Castelli, Pierluigi Migliorini e Franco Angelotti, ed il presidente del comitato regionale lombardo della FIDAL Enzo Campi. Presente inoltre per il CREVAL (main sponsor e grande sostegno nell'organizzazione dell'evento) il presidente Deltas e direttore generale del Credito Artigiano Luciano Camagni, per gli sponsor supporter Carlo Fognini di Levissima e Dante Acerbis di Sportissimo. Al tavolo anche il presidente del comitato organizzatore locale Adolfo Rotta.

Oltre alle autorità molti gli ex azzurri, i tecnici e i dirigenti che hanno dato lustro all'atletica italiana, presenti in sala: da Renato Tammaro, pilastro della Riccardi, a Carlo Monti, da Alberto Cova con il suo tecnico Giorgio Rondelli al marciatotre Gianni Perricelli con Pietro Pastorini.  "Siamo orgogliosi - ha dichiarato Franco Arese - di organizzare i Tricolori a Milano, sia perché ognuno di noi ha vissuto all'Arena Civica momenti indimenticabili ed emozionanti, sia perché Milano è una grande città che saprà ben accogliere questo importante evento, banco di prova per i Mondiali di Berlino.  Davvero intenso è, e sarà, quest'anno agonistico - ha continuato Franco Arese -  a partire dai Campionati Europei Indoor di Torino sino alla manifestazione che sta a cuore a tutti: i Mondiali Allievi di Bressanone che vedranno la partecipazione di 200 nazioni e di 3000 atleti. Per farvi un esempio della progressione del movimento, vi dirò che all'edizione iridata di Ostrava c'erano due mezzofondisti, ora ce ne saranno dieci. E' importante che l'atletica si muova unita a 360°. Vorrei sottolineare che, all'Arena, abbiamo vissuto un grande passato, ma vogliamo un grande presente e un grande futuro!"

Concluso il discorso di Arese, gli speaker Walter Brambilla e Gianni Mauri hanno dato la parola a Luciano Camagni che ha evidenziato quanto siano simili i valori dell'atletica leggera e quelli del Creval che ha fondato la sua forza sul contatto con il territorio e con la gente, su rigore, impegno e serietà. Concretezza e capacità di perseguire i propri obiettivi, proprio come per gli atleti, sono i ‘must' del Credito Valtellinese. Ricordiamo che il CREVAL ha supportato anche l'organizzazione della Coppa Europa First League di Milano 2007 e dell'Incontro Internazionale Juniores Italia, Spagna, Polonia di Chiuro 2008.

(Comunicato stampa del COL - Giuliana Cassani CR Lombardia)




Condividi con
Seguici su: