Mennea Day, Porto San Giorgio in festa

12 Settembre 2015

Ancora un successo per la manifestazione, svolta quest’anno sul lungomare, che ricorda l’olimpionico dei 200 metri


 

A due anni e mezzo dalla scomparsa, l’atletica torna a ricordare Pietro Mennea. Le Marche, come le altre regioni italiane, hanno celebrato la terza edizione del “Mennea Day”: nuovamente a Porto San Giorgio (Fermo), ma per la prima volta sul lungomare in una splendida mattinata di sole, per l’organizzazione dell’Atletica Sangiorgese “Renato Rocchetti” e il patrocinio del Comune di Porto San Giorgio. Tanti hanno voluto esserci in questa occasione particolare, ognuno a modo suo e con la propria andatura sulla distanza dei 200 metri, uniti dalla stessa passione verso lo sport, nel 36° anniversario di quel 19”72 con cui la “Freccia del Sud” nel 1979, all’Universiade di Città del Messico, stabilì il primato mondiale del mezzo giro di pista. Più di cento partecipanti con in prima fila il sindaco Nicola Loira, presente insieme a tutta la sua famiglia, il vicesindaco Francesco Gramegna e l’assessore allo sport Valerio Vesprini. Poi tante mamme con i figli, ma anche nonne in compagnia dei nipoti, per vivere l’evento in modo corale: di corsa, in marcia, o anche con una semplice passeggiata.

Tra gli altri, hanno percorso affiancati i 200 metri Giovanni Rocchetti (nipote di Renato) con il figlio Gianluigi, mentre il primo a mettersi alla prova è stato Pasquale Del Moro, presidente onorario dell’Atletica Sangiorgese, invece il presidente Rodolfo Ragaglia era con le figlie portando in carrozzina la nipote, nata pochi giorni fa.

Una vera festa, seguendo lo spirito della manifestazione che va oltre il significato agonistico e diventa un momento di coinvolgimento sportivo per tutti. Ma non sono mancati gli atleti, a cominciare dalla squadra cadetti della Sangiorgese che ha conquistato il titolo regionale su pista, poi la sprinter Annalisa Torquati e la triplista Silvia Del Moro (quinta agli Assoluti indoor di questa stagione) con un veloce allungo, fino alla giavellottista Ilaria Del Moro (quarta l’anno scorso ai campionati italiani juniores invernali) che ha corso insieme alla recanatese Giulia Miraglia (due volte finalista alla rassegna tricolore, sia fra le cadette che da allieva) e infine le due amiche-rivali sono arrivate con i passi incrociati, utilizzati abitualmente nelle rincorse per i lanci. A ognuno è stato consegnato il diploma personalizzato con il proprio nome, testimone dell’adesione al “Mennea Day”. Simbolica la quota di iscrizione, fissata in due euro e destinata alla Fondazione Pietro Mennea Onlus, organizzazione voluta dall’olimpionico di Mosca 1980 e impegnata in iniziative di solidarietà sociale.

IL MENNEA DAY CORRE SUL WEB - Foto, pensieri, immagini: partecipate e raccontate insieme a noi il vostro Mennea Day! Su Facebook, Twitter e Instagram usate gli hashtag #atletica #MenneaDay per i vostri post. Gli autori di quelli che otterranno più RT, like e condivisioni riceveranno una t-shirt ufficiale FIDAL.

File allegati:
- Foto (autore Massimo Matteucci)

Alcuni dei partecipanti al Mennea Day di Porto San Giorgio


Condividi con
Seguici su: