Master: chiusura tricolore a Rieti

12 Settembre 2021

Nell’edizione 2021 della rassegna “over 35” stabilite complessivamente 11 migliori prestazioni nazionali di categoria

 

Dopo le quattro giornate di sfide nei Campionati italiani master, a Rieti, il bilancio finale è di 11 migliori prestazioni nazionali di categoria. Nell’ultima sessione di gare spiccano diversi risultati, anche se stavolta senza record, come il successo della velocista Agnese Rossi (Liberatletica Roma) che si dimostra ancora in forma nei 200 metri SF50 con 27.42 (+1.2) a quindici centesimi dal suo primato messo a segno in questa stagione. Doppietta nello sprint anche per Miriam Di Iorio (Unione Atl. Abruzzo) tra le SF55 con 27.96 (-0.1) replicando il titolo colto nei 100 metri. Torna a vincere Paola Tiselli (Liberatletica), la mezzofondista dalla chioma fucsia che riuscì a conquistare un tris d’oro nella rassegna mondiale di otto anni fa e si prende gli 800 SF45 in 2:33.34.

L’altra pluricampionessa Simona Prunea (Gs Orecchiella Garfagnana), protagonista della tripletta iridata indoor nel 2017, con 2:30.98 è la padrona indiscussa degli 800 SF50 mentre al maschile il calabrese Francesco D’Agostino (Expandia Atl. Insieme Verona), già oro mondiale su questa distanza, prevale tra gli SM55 in 2:18.27. A proposito di rientri, nei 200 SM55 con 25.04 (+1.0) ecco di nuovo in cima al podio l’abruzzese Giulio Morelli (Olimpia Amatori Rimini), ex campione del mondo della velocità master, oltre che rugbista con L’Aquila che nel ’94 ha vinto lo scudetto della palla ovale. Sulle pedane dei lanci Paola Rosati (Atl. Sandro Calvesi) con 12,35 nel martello con maniglia corta SF55 prevale nei confronti di Marzia Zanoboni (Liberatletica), alle sue spalle con 12,03 dopo essersi invece aggiudicata la gara del martello. Nel triplo SM55 ancora un urrà per Michele Ticò (Us Quercia Trentingrana) che atterra a 12,10 (+0.4) e si impone nel duello con Alessandro Guazzaloca (La Fratellanza 1874 Modena), neoprimatista italiano di categoria (12,48 quest’anno) ma secondo con 12,01 (-0.7). In un’altra stagione priva di eventi internazionali su pista, la rassegna tricolore si conferma così un importante momento di confronto agonistico.

MIGLIORI PRESTAZIONI ITALIANE
Asta SM50: Giacomo Befani (2S Atletica Spoleto) 4,20
100 ostacoli SM55: Antonio D’Errico (Arca Atl. Aversa Agro Aversano) 15.52 (+0.1)
Triplo SM60: Fabrizio Finetti (Uisp Atl. Siena) 11,53 (+1.6)
Peso SM60: Marco Giacomini (Cus Sassari) 15,21
100 SM65: Valter Rossi (Atl. Canavesana) 12.74 (-0.3)
Asta SM85: Ernesto Minopoli (Amatori Masters Novara) 1,60 (eguagliata)
Triplo SF60: Francesca Juri (Vittorio Alfieri Asti) 8,97 (+0.5)
Giavellotto SF60: Waltraud Mattedi (Südtirol Team Club) 32,21
Marcia 5000 SF65: Daniela Ricciutelli (Liberatletica Roma) 31:12.27
Lungo SF70: Maria Grazia Rafti (Liberatletica Roma) 3,54 (+0.4)
Martello SF90: Nives Fozzer (Nuova Atletica dal Friuli) 14,95

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: