Master, anche Missoni brinda al tricolore




 
Prima giornata dei Tricolori Indoor Master all’insegna del pentathlon al Palaindoor di Ancona. E, così, dopo cinque fatiche (60 hs, lungo, peso, alto e 1000 m), l’apertura dei Campionati ha regalato subito due nuovi primati nelle prove multiple messi a segno da Hubert Indra, M55 dell’Asv Lana-Raika, e da Rossella Zanni F40 in forza al Mollificio Modenese Cittadella, che sono saliti sul gradino più alto del podio rispettivamente con 4.344 e 3.316 punti. 3.255 punti, invece, il bottino tricolore della primatista italiana F55 Ingeborg Zorzi (ASD Meran Forst VB). Il programma della prima giornata prevedeva, inoltre, le serie dei 3000 m, in cui non sono certi mancati all’appello i due decani del mezzofondo Luciano Acquarone, M75 del CUS Torino, e il sempre più sorprendente M90 Vittorio Bertoldi (GSA Valsesia), entrambi al traguardo, inutile dirlo, del loro ennesimo successo tricolore, bissato poi anche nei 1.500 m. A livello femminile conferma di Waltraud Egger (SC Meran Forst VB), campionessa italiana F55 con 11:17.05. Ed anche il sabato ha regalato emozioni da guiness. Sono stati, infatti, tantissimi i primati italiani – quasi impossibile contarli tutti - che sono stati riscritti a partire dai 60 m M40 con Mario Longo (Asd Laudier Athletic NA) sfrecciato al traguardo in 6.96. 7.79, quindi, il crono record dell’M55 Antonio Rossi (Athlon Bastia). 400 m in 1:12.43 è, invece, il tempo grazie a cui Anna Micheletti (ACSI Campidoglio Palatino) ha siglato la migliore prestazione italiana di sempre nei 400 m F55. Nei 60 hs Tullio Hrovatin (GS Amici del tram) ha fermato il cronometro a 9.73, nuovo primato nazionale M55. Entrano nel guinness dell’atletica master italiana anche il marciatore M45 Rosario Petrungaro (Atl. Oristano) con 13:24.92 e Arrigo Ghi, astista M60 de La Fratellanza 1874, volato a 3,20 m. Record bis, per il campione e neoprimatista di pentathlon M50, Hubert Indra che con 8.91 ha fatto il vuoto nei 60 hs. Migliorata di ben 80 cm anche la migliore prestazione italiana di sempre nell’asta M40 per merito di Fulvio Andreini (Asd Bruni Pubbl. Atl. Vomano) autore della misura di 4,60 m. In pedana, stamattina, anche lo stilista Ottavio Missoni, un veterano di questo genere di manifestazioni, che senza dimenticare i suoi brillanti trascorsi di ostacolista olimpionico, si diletta, ormai, nel getto del peso specialità in cui oggi ha conquistato un altro titolo nella categoria M85 con la misura di 9,10 m. Ottima prova, 2 metri, anche per il primatista europeo dell’alto della categoria M40 Marco Segatel (Olimpia Amatori Rimini). Da segnalare, infine, anche i risultati dell’astista F45 Carla Forcellini (Asd Europa Capaci), campionessa c2007 con 3,30 m, e di Lamberto Boranga (AS Athlon Bastia), quasi record del mondo M65 dell’alto, con la misura di 1,61 m. Domani la giornata conclusiva, con l’assegnazione degli ultimi titoli tricolori in palio e gran finale con l’affollato palio delle staffette. Alessio Giovannini File allegati:
- TUTTI I RISULTATI / Full results



Condividi con
Seguici su: