Master a medaglia agli Europei Indoor

24 Marzo 2018


 

Ai campionati europei Master, che si sono chiusi sabato 24 marzo a Madrid, spiccano tre medaglie abruzzesi conquistate nella velocità. Sui 60 metri M 55 (fascia d’età 55-59 anni) l’aquilano Giulio Morelli, ex giocatore dell’Aquila Rugby anni ottanta e novanta e scudettato nel 1994, ha conquistato l’oro con l’ottimo tempo di 7”54. Questa prestazione  rappresenta la terza personale della sua giovane, nuova carriera sportiva nell’atletica, iniziata nel 2008. Morelli, classe 1963,  da quest’anno tesserato con la società Olimpia Amatori Rimini, ha svolto un percorso lineare di avvicinamento alla finale: ha vinto la batteria con 7”61, la semifinale con 7”56, quindi si è imposto in finale con 7”54, vincendo nettamente davanti a un altro italiano, Giancarlo D’Oro, 7”68, terzo il francese Charly Perochon 7”68.  Tre medaglie, invece, per Miriam Di Iorio su 60, 200 e 4 x 200 W 50 (atlete dai 50 ai 54 anni). Sui 60 metri l’atleta vastese classe 1966 tesserata con l’U.S. Aterno Pescara, ex promessa della velocità italiana con un primato personale da Allieva di 24”7 sui 200 risalente al 1983, si è piazzata seconda con il tempo di 8”32, a quattro centesimi dal suo primato personale, che è anche record italiano di categoria. Inarrivabile la prima classificata, la spagnola Esther Colas che ha anche stabilito il record del mondo di categoria con il tempo di 8”13. La Di Iorio si è ottimamente comportata anche sui 200 metri, piazzatasi terza con il nuovo primato italiano di categoria, 27”60,  ancora una volta preceduta dall’inarrivabile spagnola Colas 26”82 e, a sorpresa, anche dalla tedesca Iris Opitz 27”30. Infine, argento con la 4 x 200 W 50, correndo l'ultima frazione. Con lei presenti in squadra Roccamo, Gallì e Tellini, con le quali ha fatto segnare 1'54"76, dietro la Spagna guidata dalla solita Colas, 1'52"39.             



Condividi con
Seguici su: