Master: 152 italiani agli Europei indoor

20 Marzo 2015

Lunedì 23 marzo a Torun (Polonia) prende il via la rassegna continentale al coperto “over 35”


 

Sei giornate di gare, da lunedì 23 a sabato 28 marzo, per la decima edizione dei Campionati europei master indoor a Torun, in Polonia. Gli iscritti sono 2409, provenienti da 40 nazioni del Vecchio Continente in base a quanto annunciato dagli organizzatori, mentre l’Italia presenta 152 atleti fra i quali 12 vincitori del titolo individuale nella precedente rassegna disputata due anni fa, quando i portacolori azzurri conquistarono 90 medaglie con 21 ori, 40 argenti e 29 bronzi a San Sebastian (Spagna). Proveranno così a ripetersi i velocisti Mario Longo (60 M50), neoprimatista europeo con 7.29, e Alfonso De Feo (200-400 M50), entrambi approdati nel frattempo a una nuova categoria, poi Andrea Benatti (200 M40) e Benito Bertaggia (200 M75). Nel mezzofondo toccherà a Francesco D’Agostino (800 M45), Emanuela Baggiolini (800 W40) e Nadia Dandolo (3000 W50), con Ettorino Formentin (5 km M65) nella marcia, invece la pedana del salto in alto vedrà in azione Emanuel Manfredini (M55), Stefano Salso (M40) e Francesco Arduini, campione uscente M35 che adesso è nella fascia di età superiore.

Attesi inoltre i protagonisti dei recenti Tricolore al coperto “over 35” come il pisano Gianni Becatti, che ad Ancona ha stabilito il record mondiale del lungo M50 con 6,75, ma anche gli autori di nuove migliori prestazioni italiane: Thomas Oberhofer nei 60hs M50, Barbara Martinelli che in questa manifestazione sarà ancora impegnata fra le W45 sui 400 metri, e nell’alto M50 scenderanno in gara Marco Mastrolorenzi (neoprimatista nazionale SM55) e l’iridato in sala Marco Segatel. Tra i campioni mondiali al coperto in carica, anche Rudolf Frei (400 M65), Lamberto Boranga (alto M70), Paola Tiselli (800-3000 W40) e Carla Forcellini (asta W55).

Le competizioni indoor si svolgeranno nella Hala Torun, impianto con più di 5000 posti permanenti a sedere e inaugurato nello scorso agosto, ma il programma dell’evento offre come di consueto alcune specialità all’aperto: lanci lunghi nell’adiacente campo di atletica, che accoglierà anche l’arrivo della marcia su strada, e nelle vicinanze andrà in scena la corsa campestre. Alle ore 18.00 di domenica 22 marzo si terrà invece la cerimonia di apertura. Curiosità: la più giovane al femminile è un’italiana, Cristina Paganelli (iscritta a lungo e pentathlon), che spegnerà 35 candeline alla vigilia della rassegna, mentre il più anziano è l’atleta di casa Stanislaw Kowalski, classe 1910, che sulla stessa pista di Torun ha realizzato nel mese di dicembre il record europeo M100 dei 60 metri con 19.72. La nazione più rappresentata è la Polonia (544 atleti), seguita da Germania (345) e Gran Bretagna (233) con l’Italia in quarta posizione come numero di partecipanti, nella kermesse ospitata da una città che ha il proprio centro storico inserito nella lista dei patrimoni dell’umanità per l’Unesco.

Luca Cassai
 
Iscritti/Entries
Orario/Timetable



Condividi con
Seguici su: