Marcia e mezzofondo, Advisor al lavoro

11 Dicembre 2014

Definite le modalità operative per i due settori, con particolare attenzione alla relazione con i Centri.

 

Periodo di lavoro intenso, sul fronte delle Nazionali azzurre. A pochi giorni dagli Europei di cross, l’attività è nel pieno anche per tutti gli altri settori, in attesa che partano (a cominciare dal nuovo anno) i tradizionali periodi di preparazione collegiale mirati agli appuntamenti della stagione 2015, in primis i campionati continentali in sala di Praga (6-8 marzo). Nei giorni scorsi, sono state definite nei dettagli le modalità operative di due settori, rispetto ai quali il Consiglio Federale ha deliberato l’intervento di Advisor. Il DTO Massimo Magnani ha incontrato a Milano Antonio La Torre, nominato Advisor per la marcia azzurra, insieme ad alcuni dei tecnici di riferimento: Ruggero Sala (coordinatore dei centri di settore, oltre che referente di quello di Bergamo), Gianni Perricelli (referente del Centro marcia di Milano), e Alessandro Gandellini (tutor del settore giovanile). Patrick Parcesepe (referente del Centro di Castelporziano – Roma, non era presente per ragioni logistiche). Definite le linee programmatiche, di comunicazione interna, e la pianificazione, con particolare attenzione, rispetto a quest'ultimo punto, ai momenti di allenamento comune per gli atleti inseriti negli elenchi di interesse. Verranno composti dei gruppi di lavoro su una serie di temi, tra i quali spicca la ricerca di nuove strategie di allenamento di 20 e 50 km (anche con l’intenzione di avviare un percorso mirato all’identificazione di nuove leve per il futuro). I tecnici potranno incontrare l’advisor La Torre in occasione del Trofeo Invernale di marcia (31 gennaio), dei campionati junior e promesse indoor (Ancona, 7 febbraio), e degli Assoluti indoor di Padova (seguirà una comunicazione specifica su questo argomento). Tra l’altro, a margine dell'incontro, è emersa una questione di assoluta rilevanza sul piano organizzativo: l’Italia, alla luce della rinuncia della federazione ucraina ad ospitare la Coppa Europa di specialità (in calendario nel maggio prossimo), sta valutando la possibilità di subetrare quale paese organizzatore. FIDAL potrebbe garantire alla Associazione Europea un aspetto particolarmente significativo: il rispetto della data presente in calendario, collegando la manifestazione a quella già programmata, nella stessa data, a Grosseto (gli Europei Master Non-Stadia).

L’altro settore toccato nel weekend scorso è stato quello del mezzofondo-fondo, con un incontro tra le principali figure di riferimento avvenuto a Modena. Con il DTO Magnani, che in questo caso, con il DTG Stefano Baldini, impersona anche il ruolo di Advisor, erano presenti Piero Incalza (assistente del DTO, coordinatore dei centri di mezzofondo e referente del centro di Modena), Gianni Ghidini (referente della sede di allenamento del mezzofondo veloce di Bussolengo), e Luciano Gigliotti (tutor del settore giovanile). Le tematiche affrontate, simili a quelle già esaminate per la marcia, mettono in evidenza l’avvio di una specifica attività per gruppi di lavoro che sarà incentrata sul calendario (con l’identificazione di manifestazioni edistanze di gara propedeutiche alla crescita dei più giovani), e sulle valutazioni (metaboliche, video-analisi, raccolta dati). L’advisor e i referenti dei Centri hanno identificato le prime due occasioni di incontro nella Festa Nazionale del cross (Fiuggi, 14 marzo), e nei campionati italiani dei 10000 metri (Isernia, 17 maggio).

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: