Marcia: Societari divisi fra Milano e Formia




 
Secondo appuntamento con i Campionati Italiani di Società di marcia. E’ il turno delle prove su pista, divise in due distinti raggruppamenti: sabato si gareggia a Milano, domenica a Formia. Le distanze previste sono le stesse: 20 km per gli uomini, 10 per le donne e per gli juniores. Al via anche i Societari per allievi, su 10 km per i maschi e 5 per le femmine. A Milano la Camelot, che ha presentato stamane l'evento presso lo Yachting Club meneghino, ha predisposto una giornata da trascorrere al campo XXV Aprile all’insegna dell’atletica a tutto tondo: non ci sarà solamente la marcia, in quanto sono previste anche competizioni di salto in lungo per esordienti, ragazzi e cadetti e di salto in alto per ragazzi e cadetti, sia in ambito maschile che femminile. Nel corso della conferenza stampa il presidente della Camelot e consigliere federale Franco Angelotti ha chiesto al Comune un intervento forte sulla città per restituirle un'adeguata impiantistica sportiva. Da parte sua Ceare Cade, responsabile di Milano Sport, ha fatto sue le parole di Angelotti impegnandosi per un prossimo intervento fattivo affinche l'impianto del XXV Aprile torni ad essere il ritrovo dell'atletica leggera di cui Milano ha urgente bisogno. A Milano sarà interessante vedere le condizioni di forma dell’olimpionico Ivano Brugnetti (FF.GG.), reduce da un’apparizione indoor a suon di record italiano sui 5 km e dato in ottime condizioni di forma, oltretutto galvanizzato dalla nascita della piccola Vittoria proprio in settimana. Il confronto in terra milanese si preannuncia molto incerto contro Alex Schwazer (Carabinieri) che torna alle gare dopo la straordinaria prestazione di febbraio nei Campionati italiani della 50 Km, dove ha sfiorato per un solo secondo il record europeo. Potrebbe anche scaturirne il nuovo record italiano, appartenente dal 1990 a Walter Arena in 1h19:24.1. Altre presenze di rilievo sono quelle di Cafagna (Carabinieri) secondo a Rosignano Solvay, del suo compagno di squadra Civallero e di Gandellini (FF.OO.). Nella gara femminile tutti gli occhi saranno puntati su Elisa Rigaudo (FF.GG.), anche per lei un test molto importante che precede, come per Brugnetti, l’esordio nel Grand Prix Iaaf. I tecnici azzurri sono però molto interessati anche alle prove dei giovani, in particolare Giupponi (Atl.Bergamo), la Gabrielli (Camelot), e le juniores Menzato (Atl.Vis Abano) e Ferraro (Univ.Alba Docilia). Le gare inizieranno alle ore 14,30 con le prove per allievi, alle 15,40 il via alla 10 km femminile, alle 16,45 partenza per la 20 km seniores e la 10 km juniores. E' prevista una sintesi su rai Sport Satellite per la prossima settimana in giorno ed orario da definire. Domenica si gareggerà a Formia, per la regia della Fiat Sud e va subito sottolineato come le gare laziali abbiano avuto una massiccia adesione, con 66 donne e 50 uomini in gara fra le varie categorie. Nella gara maschile sono sempre le Fiamme Gialle a essere al centro dell’attenzione: Marco De Luca affronterà un importante test prima della partenza, prevista per lunedì, per Albuquerque (New Mexico) dove resterà in allenamento fino al 10 aprile insieme al compagno di colori Giorgio Rubino. Gli avversari non mancano a cominciare da i compagni di colori Giungi e Nkoloukidi per proseguire con l’Aeronautica che si presenta in forze puntando su Privitera, Paris, Garozzo e Dolci. La prova femminile per certi versi è superiore anche a quella milanese, con la Giordano (FFAA.) data in grande spolvero a confronto con le ragazze della Forestale (Orsini e Perilli in particolare). Attenzione anche alle giovani Trapletti (Esercito) e Ragonesi (Atl.S.Pietro Clarenza). Le prove del fine settimana serviranno d’altronde per chiarire le idee anche in vista dell’esagonale di Podebrady (Rep.Ceca) di metà aprile dove i tecnici azzurri contano di dare spazio alle giovani leve per far fare un salutare bagno d’esperienza internazionale. La partenza della 20 km maschile e per la 10 km juniores è prevista per le ore 9,30, alle 11,30 la gara degli allievi e alle 12,40 la prova femminile. g.g. Nella foto: Alex Schwazer, stella insieme a Brugnetti delle gare di Milano (archivio Fidal)


Condividi con
Seguici su: