Marcia: De Luca, buona la prima a Grosseto

29 Gennaio 2017

Test sui 35 km per l’azzurro in 2h34:48 nella prima gara stagionale. Assegnati i titoli italiani master della 20 chilometri.


 

di Luca Cassai

Esordio stagionale del marciatore azzurro Marco De Luca nella prima prova del Campionato italiano di società a Grosseto, valido anche per l’assegnazione dei titoli nazionali master. Il romano delle Fiamme Gialle, sulla distanza dei 35 chilometri previsti dalla manifestazione, ha svolto un buon test completando la gara in 2h34:48, al termine di una prova condotta in modo regolare. Sulle strade della città toscana, in una mattina inizialmente fredda ma soleggiata, un ritmo di 4:25 ogni mille metri per il 35enne specialista della 50 km, che ha partecipato alle ultime tre edizioni delle Olimpiadi e nel 2016 è riuscito a cogliere il terzo posto nei Mondiali a squadre di Roma. Da questa stagione è allenato da Giovanni De Benedictis, un grande interprete della disciplina, bronzo a cinque cerchi nel ’92. Alle sue spalle il torinese Federico Tontodonati (Aeronautica) con 2h37:22, mentre al femminile sui 20 km si è imposta Sibilla Di Vincenzo (Bracco Atletica) in 1h40:06.

“Sono molto soddisfatto di questa gara - commenta De Luca - che è andata ogni oltre previsione, e mi conferma che sono in un ottimo stato di forma, nonostante il periodo di allenamenti non intensi. L’obiettivo è di arrivare nella migliore condizione ai Mondiali di Londra, con la possibilità di affrontare la 20 km in Coppa Europa nel mese di maggio, e di ritoccare i record personali su entrambe le distanze. Mi sento integro fisicamente e ho tanta voglia di far bene”. Questi i passaggi ufficiosi di oggi: 44:08/10km, 1h28:09/20km, 2h12:39/30km. “Il tracciato era impegnativo a livello mentale, con tanti cambi di direzione all’interno del parco cittadino, ma su un buon fondo stradale e con un piacevole tifo lungo il percorso, anche di un gruppo di bambini. Ho immaginato che fossero le mie due figlie e questo mi ha dato una carica in più”. Nel gruppo degli inseguitori, insieme a Tontodonati, presenti a lungo anche il tricolore assoluto della 50 km Michele Antonelli (Atl. Recanati) che però si è dovuto fermare intorno al 17° chilometro per una squalifica, e la promessa Gianluca Picchiottino (Libertas Runners Livorno), partito per un test sui 20 km chiuso con un tempo di poco superiore all’ora e trenta minuti. Al terzo posto Stefano Chiesa (Atl. Cento Torri Pavia) in 2h44:36, quarto Giovanni Renò (Ecosport 2000 Montescaglioso), 2h45:25.

DE LUCA: “UNA NUOVA SFIDA” - “Quest’anno ho deciso un cambiamento radicale - spiega De Luca - per farmi seguire tecnicamente da Giovanni De Benedictis, con sacrificio da parte di entrambi: per me, che ogni due settimane sto qualche giorno da lui a Pescara, lontano dalla mia famiglia, e anche per lui, che è impegnato con il lavoro. Ho riscontrato in lui la stessa mentalità vincente che aveva da atleta e riesce a trasmettermi nuovi stimoli, che alla mia età possono fare la differenza. Dopo tanti anni, mi è dispiaciuto lasciare la guida tecnica di Patrick Parcesepe. Se oggi sono l’atleta che sono, è anche grazie a lui. Ma abbiamo fatto valutazioni divergenti su come proseguire l’attività: mi aveva consigliato di tirare il fiato quest’anno, ma io vorrei esprimermi al meglio anche nel 2017, per cercare di realizzare il sogno della quarta Olimpiade. Adesso sono entusiasta di questa situazione, nata quasi per caso tramite l’ex azzurra Gisella Orsini, la compagna di Giovanni. Ho trovato una persona disponibile che ha tanta voglia di fare, un campione con tanta esperienza, e con lui ora si allena anche Giorgio Rubino.

Credo di aver fatto la scelta giusta”.

LE ALTRE GARE - Tra le donne, successo nella 20 km per Sibilla Di Vincenzo (Bracco Atletica): l’abruzzese che risiede a Milano, allenata da Enzo Fiorillo, chiude in 1h40:06 seguita dalla fiorentina Giada Ciabini (Toscana Atl. Empoli), al debutto nella categoria under 23 con 1h41:02, terza Gladys Moretti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), 1h44:46. Nella fase iniziale al comando della gara anche la promessa Eleonora Dominici (Acsi Italia Atletica), poi costretta a rallentare per un problema fisico e successivamente squalificata. A conquistare la vittoria tra gli under 20 sono invece Fabio Barattini (Atl. Livorno), 1h36:29 sui 20 km maschili, e Beatrice Foresti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), 1h21:32 sui 15 km donne. Le gare under 18 di otto chilometri vedono quindi le affermazioni di Riccardo Orsoni (Cus Parma), brillante leader in 36:17, e Sara Buglisi (Sportclub Merano, 42:25) nell’evento organizzato dall’Atletica Grosseto Banca Tema che ha visto anche lo svolgimento del Campionato italiano master della 20 chilometri, sul percorso che nel 2015 ha ospitato gli Europei over 35 non stadia. Nella categoria SM80, migliore prestazione italiana per Romolo Pelliccia (Atl. Libertas Orvieto) con 2h13:27.

CDS MARCIA, NUOVA FORMULA - Da quest’anno il Campionato italiano di società di marcia è articolato su quattro prove, anziché tre come nelle scorse stagioni, per cercare di coniugare le necessità tecniche con quelle delle società. Infatti è stata aggiunta la prova di gennaio, che ha fatto segnare un notevole incremento di partecipazione rispetto al Trofeo Invernale che si disputava in precedenza: 146 iscritti dagli allievi ai master, in confronto agli 81 del 2016, con 97 assoluti invece di 46 e anche 49 master contro 35. Inoltre questa prima tappa, abbinata al trofeo regionale, ha visto in azione cadetti (28), ragazzi (42) ed esordienti (37), per un totale giovanile di 107 atleti e quindi 254 iscritti complessivi alla manifestazione. Nelle classifiche provvisorie per club, in testa Atl. Recanati (seniores-promesse uomini), Bracco Atletica (seniores-promesse donne), Atl. Livorno (juniores uomini e allievi), Atl. Brescia 1950 (juniores donne), Atl. Brugnera Friulintagli (allieve).

CAMPIONI ITALIANI MASTER 20 KM MARCIA
Uomini. SM35: Gennaro De Lello (Track & Field Master Grosseto) 2h00:00; SM40: Francesco Scafuro (Track & Field Master Grosseto) 1h41:37; SM45: Gian Mauro Pirino (Pol. Gonone Dorgali) 1h44:50; SM50: Giancarlo Giuliano 1h51:52; SM55: Andrea Naso (Atl. Lonato Lem Italia) 1h53:37; SM60: Luigi Gonella (Atl. Canavesana) 2h00:23; SM65: Learco Monti (Gs Amleto Monti) 2h17:15; SM70: Mario Angelini (Italia Marathon Club) 2h18:04; SM80: Romolo Pelliccia (Atl. Libertas Orvieto) 2h13:27 MPI.
Donne. SF35: Olivia Nappi (Track & Field Master Grosseto) 2h09:42; SF40: Raffaella Manfrè (Atl. Lonato Lem Italia) 1h56:23; SF45: Elena Cinca (Atl. Brugnera Friulintagli) 1h57:15; SF50: Manuela Lucaferro (Atl. Lonato Lem Italia) 2h06:03; SF55: Mirella Patti (Italia Marathon Club) 1h59:18; SF60: Maria Paola Formiconi (Italia Marathon Club) 2h06:55.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

Marco De Luca al comando della 35 km (foto Malarby/Organizzatori)


Condividi con
Seguici su: