Vandi-show, Eleonora al record degli 800

19 Gennaio 2019

Ad Ancona, la mezzofondista pesarese dell’Atletica Avis Macerata corre il primato marchigiano assoluto con 2’05”62, in una gara tirata dalla sorella Elisabetta. Domani esordio di Filippo Tortu.


 

Altro meeting e altro record al Palaindoor di Ancona. Stavolta gli applausi sono tutti per Eleonora Vandi che si migliora sugli 800 metri in sala e realizza il nuovo primato regionale assoluto con 2’05”62. La 22enne pesarese dell’Atletica Avis Macerata riesce a ritoccare il 2’05”84 datato 19 febbraio 2017, per una gara che è un affare di famiglia: infatti viene pilotata per cinquecento metri dalla sorella Elisabetta, primatista italiana under 20 dei 400 all’aperto, che nello scorso weekend aveva firmato il limite marchigiano sui 200 con 24”24.

Sulla pedana del lungo rientro di Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) che atterra a 5.87 per piazzarsi seconda nella gara vinta da Anna Visibelli (Atl. Firenze Marathon) con 6.02, mentre la sambenedettese Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) salta 5.52 dopo aver corso in 9”21 sui 60 ostacoli, in un doppio test a una settimana dalla rassegna tricolore di prove multiple dove difenderà il titolo italiano del pentathlon.

Al maschile nei 60 ostacoli cresce il 21enne Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) in 8”17 con quattro centesimi di progresso, dopo il crono di 8”22 in batteria, per il secondo posto nella finale alle spalle di Francesco Ferrante (Atl. Firenze Marathon), 8”12 e 8”14. Sui 200 metri finisce terzo il pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) con 22”26, invece Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata) sfiora il primato personale sugli 800 metri con 1’57”97.

La stagione di Irene Siragusa comincia dal Palaindoor di Ancona nei 200 metri. È della 25enne senese dell’Esercito il tempo migliore nelle 17 serie del giro di pista al coperto: primo posto con 24”30 davanti ad Anna Gresta (Atl. Roma Acquacetosa), 24”93, e Giovanna De Andreis (Acsi Italia), 24”99. Corre soltanto la batteria dei 60 ostacoli la campionessa italiana dei 100hs Luminosa Bogliolo (Cus Genova): con 8”29 avvicina il crono di 8”24 ottenuto nello scorso fine settimana ad Aosta e poi rinuncia alla finale per un risentimento a un polpaccio. La più veloce nel round decisivo è la triestina Nicla Mosetti (Bracco Atletica) con 8”59 dopo l’8”70 della batteria. Primato personale per Tobia Bocchi nel triplo: il 21enne carabiniere emiliano, vicecampione europeo juniores nel 2015, migliora due volte il precedente limite indoor di 15.90 e plana prima a 16.09 e poi a 16.12. Nell’asta, primi salti dell’anno con 4.25 per Roberta Bruni (Carabinieri) che poi tenta senza successo 4.40.

Domenica 20 gennaio è il giorno del debutto stagionale per Filippo Tortu nei 60 metri di Ancona, con due sprint in programma: batteria alle ore 17.45 circa e poi la finale alle 19.05 che verrà trasmessa in diretta tv su Italia 1. Il meeting andrà in diretta video streaming su atletica.tv. Su questa distanza il velocista delle Fiamme Gialle ha un primato personale di 6.62, ottenuto nell’unica uscita al coperto del 2018 a Berlino. Nella capitale tedesca ha affrontato anche la sua ultima gara, 161 giorni fa agli Europei di agosto con la staffetta, dopo il quinto posto nei 100 metri di cui era già diventato il recordman italiano: 9.99 a Madrid per battere il grande Pietro Mennea, ad appena venti anni di età.

VIDEO | ANCONA INDOOR - sabato 19 gennaio 2019 (prima parte)

VIDEO | ANCONA INDOOR - sabato 19 gennaio 2019 (seconda parte)

File allegati:
- Risultati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate