Indoor: Vandi si migliora, Cuccù record ad Ancona

14 Gennaio 2018

La quattrocentista corre il record personale di 55.17 al coperto. Nel tetrathlon la cadetta alla migliore prestazione italiana under 16 con 3145 punti.


 

Un’altra domenica a tutta atletica al Palaindoor di Ancona. La stagione 2018 è appena iniziata ma subito con grandi numeri di partecipazione per arrivare a quasi 1400 atleti-gara iscritti nel weekend e con risultati di primo piano per i marchigiani. Sui 400 metri, buon esordio nel meeting pomeridiano di Elisabetta Vandi: la 17enne pesarese dell’Atletica Avis Macerata, bicampionessa italiana allieve al suo ingresso nella categoria juniores, coglie il record personale con 55.17. Cresce anche la 15enne osimana Angelica Ghergo (Team Atl. Marche), terza in 57.08.

Nel meeting giovanile del mattino, applausi per Martina Cuccù. La non ancora 15enne dell’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti firma la miglior prestazione nazionale del tetrathlon cadette con 3209 punti, superando il limite di categoria under 16 stabilito due anni fa con 3022 da un’altra marchigiana, la sambenedettese Emma Silvestri, in una gara introdotta solo nel 2011 con l’attuale programma tecnico. Per la sangiorgese, cresciuta sotto la guida tecnica di Elisa e Robertais Del Moro, anche il primato regionale cadette sui 60 ostacoli nella prova di apertura con un probante 8.88 che demolisce il precedente 9.14 di Benedetta Properzi (il 2 marzo 2003 a Napoli). Poi 9,72 nel peso e 1,53 nell’alto per chiudere con 1:00.97 sui 400 metri. Nella scorsa stagione la Cuccù aveva già ottenuto i record marchigiani under 16 all’aperto di pentathlon (4178) e 80 ostacoli (11.77). Alle sue spalle Sofia Coppari (Atl. Fabriano, 2817) e Anthea Pagnanelli (Collection Atl. Sambenedettese, 2479).

La gara dei 60 metri, nella riunione assoluta, vede l’ennesimo progresso della 15enne Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) con 7.67 in batteria, che arriva a soli due centesimi dal primato regionale under 18, e 7.72 in finale per la terza posizione dietro alle emiliane Zaynab Dosso (Calcestruzzi Rubiera, 7.47) e Leonice Germini (La Fratellanza 1874 Modena, 7.61). Poi la neoallieva sangiorgese Greta Rastelli (Tam), 7.82 in batteria e 7.87, nell’altra finale Dajana Flamini (Sport Atl. Fermo) 7.84 e la tricolore junior del lungo Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) 7.87. Al maschile sfida tra due azzurrini vicecampioni europei under 20 della 4x100 metri: il siciliano Nicholas Artuso (Atl. Villafranca) vince con 6.68 e Alex Zlatan (La Fratellanza 1874 Modena) corre in 6.73, mentre il ventenne Harrison Olumakinwa (Atl. Recanati) è quinto con il personale di 7.02. Seconda migliore prestazione italiana master SM70 in due giorni per Livio Bugiardini (Sef Macerata): 8.51 sui 60 metri, battendo il precedente 8.58 di Lamberto Boranga nel 2012, dopo il 27.58 di ieri nei 200 per superare il 28.48 ottenuto nel 2016 da Roberto Paesani.

L’argento continentale junior dei 400 ostacoli Alessandro Sibilio (Atl.

Riccardi Milano 1946) debutta sulla distanza piana al coperto con 48.24 e poi svolge il ruolo di pacemaker nella gara dei 1000 in cui l’altro partenopeo e compagno di club Andrea Romani sfiora la MPI di categoria con 2:24.58 (a poco più di tre decimi dal 2:24.24 di Mohad Abdikadar nel 2012), al femminile l’abruzzese Gaia Sabbatini (Atl. Gran Sasso Teramo) diventa la quarta italiana U20 alltime con 2:49.07. Bel duello nel lungo tra il campano Stefano Tremigliozzi (Aeronautica), pluricampione tricolore della specialità, e il 18enne Lorenzo Mantenuto (Atl. Gran Sasso Teramo): 7,55 a 7,52, sesto lo junior sangiorgese Fabio Santarelli (Tam) che eguaglia il personale indoor con 6,81. Nell’asta la reatina primatista italiana Roberta Bruni (Carabinieri) apre la stagione con 4,20, sesta la sangiorgese Nikita Lanciotti (Tam) a 3,40 e settima la 15enne Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo) al suo miglior risultato in sala con 3,20.

Tra gli altri risultati del mattino, vittorie marchigiane per merito di Chiara Raccosta (Atl. Civitanova) 1,58 nell’alto cadette, Lorenzo Agostini (Asa Ascoli Piceno) 8.76 nei 60 ostacoli cadetti, Francesca Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 2,20 nell’asta cadette, Filippo Danieli (Atl. Fabriano) 11,35 nel peso cadetti, Giorgia Di Salvatore (Collection Atl. Sambenedettese) 9,91 nel peso cadette, Francesco Ranxha (Atl. Fabriano) 1:42.20 nei 600 ragazzi, Matteo Tassetti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 10.28 nei 60 ostacoli ragazzi, Ambra Compagnucci (Atl. Avis Macerata) 10.34 nei 60 ostacoli ragazze e 9,36 nel peso.

VIDEO | ANCONA INDOOR - domenica 14 gennaio 2018 (pomeriggio - seconda parte)

VIDEO | ANCONA INDOOR - domenica 14 gennaio 2018 (pomeriggio - prima parte)

VIDEO | ANCONA INDOOR - domenica 14 gennaio 2018 (mattina - prima parte)

VIDEO | ANCONA INDOOR - domenica 14 gennaio 2018 (mattina - seconda parte)

File allegati:
- Risultati (pomeriggio)
- Risultati (mattina)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate